GUIDA | Android / iOS | 8 consigli per migliorare la durata della batteria
Android Apple Auto Guide e Tutorials Micro mobilità Mobilità elettrica Moto

GUIDA | Android / iOS | 8 consigli per migliorare la durata della batteria

STIMA TEMPO DI LETTURA: 5 min

Ogni giorno riceviamo parecchie richieste e delucidazione su come caricare la batteria dei propri telefoni il primo giorno e le volte a seguire. Ecco una semplice guida.

Questi consigli e regole valgono per qualsiasi prodotto tecnologico (o meno) con al suo interno batterie al Litio. Quindi la guida è valida per:

  • Smartphone
  • Tablet
  • Smartwatch e Smartband
  • Console portatili
  • Computer portatili
  • Monopattini elettrici
  • Moto o Auto elettriche

Leggi anche: iOS 14: ecco come creare widget personalizzati e cambiare le icone del proprio iPhone

GUIDA | Android / iOS | 5 consigli per migliorare la durata della batteria
GUIDA | Android / iOS | 5 consigli per migliorare la durata della batteria | Evosmart.it

 8 REGOLE per avere una batteria in salute a lungo

  1. La prima regola. Questa è quella più importante. Non seguire questa regola porterà a danneggiare molto velocemente qualsiasi batteria con la conseguenza di avere una durata della stessa molto bassa, anche dopo pochi mesi.
    L’importante è non fare mai arrivare a zero (0%) la batteria.
    Se succede saltuariamente non è un problema grave. L’importante è non farlo apposta. Anche l’inutile trend di mostrare gli screenshot con l’utilizzo della batteria all’1%… ma perchè?
  2. La seconda regola è una conseguenza della prima. É meglio ricaricare la batteria quando arriva al 20/30%. Fare in modo che la percentuale della batteria non vada troppo in basso permette di usurare il minimo possibile la batteria.
  3. La terza regola ci dice cosa succede all’estremo opposto. É infatti consigliabile non caricare lo smartphone al 100% se non necessario. Che significa? Che è inutile mettere in carica il telefono a lasciarlo al 100% per svariate ore prima di usarlo. Se proprio vi serve carico al massimo sarebbe opportuno fare in modo che sia bello carico solo poco prima di usarlo.
  4. Quindi ne deriva che sia meglio caricare il dispositivo fino all’80/90% se si pensa di non usarlo nell’immediato.
  5. Dall’unione della regola 2 e 4 deriva una delle grandi regole delle batterie al Litio. Meglio tante piccole cariche che poche cariche lunghe.
  6. Non usare la ricarica veloce se non necessaria. Se avete una notte intera non ha senso sforzare la batteria per caricarsi velocemente. Al contrario, un veloce “pit-stop” in caso di emergenza è più che giusto, basta che non diventi un’abitudine.
  7. Se possibile, utilizzare una ricarica molto lenta. Nel caso dei dispositivi elettronici, caricare con un’alimentatore da 5W o 10W farà si che la batteria non si sforzi troppo. Nel caso in cui sia la batteria di un’automobile, meglio stare su wattaggi domestici (massimo 11 kW).
  8. Non usare la ricarica wireless se va a scaldare troppo la batteria del telefono. Usate la ricarica wireless con parsimonia. Meglio una ricarica lenta wireless in questo caso. O, se fosse veloce, solo in contesti per il quale in cavo risulti scomodo, tipo in auto.
  9. Nel tempo la batteria vi ringrazierà.

Approfondimenti

  • REGOLA 1 – Fortunatamente nei dispositivi elettronici fatti con un certo criterio, la batteria non arriva veramente a zero quando l’icona indica lo 0%. I costruttori e i softwaristi fanno in modo che ci sia una zona cuscinetto tra lo zero reale e quello indicato. Tuttavia, forzare il telefono a spegnersi lo porterà solo in uno stato di Deep Sleep forzato. Infatti l’orario viene ricordato ad ogni riavvio e se si prova a premere il tasto power, lo schermo o il LED di notifica funzioneranno e ci indicheranno con un segnale rosso che la batteria è scarica. Se non succedesse nulla mi preoccuperei…
  • REGOLA 5 – Vero è che caricare 8 volte da 45% al 55% è equivalente a caricare in una volta sola dal 10% al 90%. Ma la batteria non fa gli stessi cicli. Piccole cariche generano un consumo minore della batteria e meno cicli di carica. Al contrario le cariche lunghe e verso il 100% della capienza, generano più cicli.
  • REGOLA 6 – Alcuni smartphone utilizzano stratagemmi per aggirare il calore che si andrebbe a generare durante la ricarica. La ricarica Oppo / OnePlus (Warp, Dash e Vooc) permette di avere meno calore generato e quindi un’usura della batteria minore rispetto ad altri metodi di ricarica rapida. Ma comunque un’usura maggiore che usando la ricarica lenta.
  • REGOLA 6 – Alcuni smartphone impiegano l’utilizzo di due celle al posto di una. Questo permette di raddoppiare la velocità di carica dividendo letteralmente in due canali il flusso di energia. In questa maniera è possibile caricare a 20W come se si stesse caricando una batteria a singola cella a 10W. Questo perchè effettivamente ognuna delle due celle si ricarica con 10W (10W + 10W = 20W).
    Questa tecnica è utilizzata in monopattini elettrici, moto elettriche ed auto elettriche per poter caricare in sicurezza anche a 350 kW (l’equivalente di 17.500 caricatori di iPhone 12 da 20W in azione). Se un monopattino o una bicicletta elettrica hanno decine di celle, un’auto elettrica arriva ad avere anche 8.000.

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più