AndroidNovitàRecensioni Smartphone, Tab, PCVideo e Reviews

Recensione Oppo Pad Air: Bello, con qualche compromesso

Oppo Tab 2

Il primo tablet di Oppo arrivato in Italia: già questo ci aveva stuzzicato non poco. Quando poi lo abbiamo visto alla presentazione ufficiale a Parigi, insieme alla famiglia Reno 8, eravamo rimasti colpiti dal design particolare e riconoscibile. Nonostante la scheda tecnica di fascia medio/bassa confidavamo nell’ottima Color OS, qua riproposta in una versione inedita per tablet. Come sarà andata la nostra esperienza?

Scheda tecnica
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 680
  • RAM:  4 GB
  • Storage: 64/128 GB UFS 2.2 (espandibili)
  • Display: 10.36″ IPS 60 Hz 2000x1200px (360 nits)

Fotocamere:

  • Main 8 MP f/2.0
  • Anteriore 5 MP f/2.2

Video 

    • 1080p 30fps
  • Connettività: Wi-Fi 5 (802.11ac), hotspot, Bluetooth 5.1
  • Sensori e porte: Sensore di gravità, Sensore di luce ambientale, USB 2.0
  • OS: Color OS 12.1 for Pad basata su Android 12 (patch di settembre 2022 al momento della recensione)
  • Batteria: 7100 mAh con ricarica a 18W
  • Dimensioni: 245.08×154.84x.6.94mm
  • Peso: 440g

Unboxing 

La confezione comprende:

  • Il tablet
  • Cavo type C
  • Alimentatore 18W

Estetica e materiali

A dispetto del nome (e della scatola dove troneggia, al posto del logo Oppo, la scritta “Pad”) il design è davvero bello. Non riscrive le regole dei tablet, ma è un prodotto con personalità, grazie all’inserto ruvido presente nella parte superiore della scocca. Anche la sensazione al tatto è di un prodotto di alta qualità. Ben fatto!

Batteria e connettività

Non c’è molto da dire lato connettività: non essendo dotato né di modulo LTE né di GPS, possiamo valutare solo la resa del Wi-Fi. La portata è discreta, le prestazioni un po’ meno. Dove infatti solitamente ottengo prestazioni superiori ai 700 mbps in download e 300 in upload, Oppo Pad Air si ferma a circa 40 mpbs in download e 35/40 in download, anche vicinissimi al router (vedi foto) e con test ripetuti.

L’autonomia è invece il vero punto di forza del prodotto, è praticamente impossibile scaricarlo in una giornata. Se fate un uso serale da divano del dispositivo, probabilmente ptresote coprire l’intera settimana senza problemi. La ricarica a 18W sembra sotto dimensionata per la capacità della batteria (7100 mAh) ed impiegherete circa 4 ore a caricarlo.

Display e audio

Oppo definisce “2K” il suo schermo, che ha una risoluzione di 2000×1200 px. In realtà siamo di fronte ad un Full HD leggermente ingrandito. La risoluzione è comunque adeguata per buona pa drteelle attività. Presente anche la certificazione Widevine L1. La luminosità massima è abbastanza bassa e tradisce la vocazione casalinga di Oppo Pad Air, con un sensore di luminosità un  po’ pigro e anche conservativo. Bene l’audio: i 4 speaker spingono bene, i suoni sono nitidi e a prescindere dal tipo di contenuto che state guardando vi troverete bene.

Software e Performance

La Color OS 12.1 per tablet è praticamente una Color OS con una dock stile iOS e MIUI e il supporto ad un multitasking relativamente esteso (in realtà parliamo dello split screen e delle finestre flottanti, limitate ad una sola finestra oltre a quello che state facendo sul frontend). Se avete uno smartphone Oppo potrete gestirlo in modo molto smart direttamente dal tablet (grazie alla funzione Multi Screen Connect), operazione semplice e veloce che sicuramente offre un livello di produttività più alto rispetto alla media dei tablet di fascia media o medio/bassa. Grazie a questa funzione potrete trasferire file, condividere gli appunti e anche la rete mobile, davvero un’integrazione apprezzabile. Le prestazioni, purtroppo, sono poco esaltanti. Lo Snapdragon 680 e le memorie UFS 2.2 non velocissime portano a qualche lag e qualche piccola attesa di troppo nell’utilizzo in multitasking. Non ci sono freeze o rallentamenti gravi, ma le prestazioni (anche per come ci ha abituati Oppo) sono migliorabili.

Foto e Video

Il comparto fotografico in un tablet, a prescindere dalla fascia di prezzo, è solitamente marginale. Oppo Pad Air non fa eccezione, restituendo immagini con poco dettaglio, tanto rumore e colori spenti. Avremmo preferito però una cam anteriore più definitita soprattutto nell’utilizzo di app come Meet e Zoom.

Galleria fotografica

Prezzo e conclusioni

299 euro non sono pochi per portarsi a casa Oppo Pad Air in versione 4/64GB (50 euro in più per la variante da 128GB). Per qualche giorno era proposto in offerta a 209 euro, probabilmente il suo prezzo. Esteticamente accattivante, ha però qualche problema di performance della rete (speriamo risolvibile) e un SoC che fatica a farlo girare fluidamente. Se però tornerà in offerta, dategli un’occasione: se cercate un’ottima batteria e un buonissimo audio, Oppo Pad Air vi potrebbe accontentare.

 

 

Add to favorites 0

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più