Curiosità Novità

WhatsApp e la nuova informativa sulla privacy dal 15 maggio

Cosa accade dal 15 maggio se non si accetta la nuova informativa sulla privacy di WhatsApp?

WhatsApp e la nuova informativa sulla privacy dal 15 maggio|Evosmart.it

Vediamo insieme le limitazioni che gli utenti avranno.

WhatsApp e l’informativa sulla privacy

Dal 15 maggio entrerà in vigore la nuova informativa sulla privacy dell’app di messaggistica WhatsApp. Per gli utenti europei non cambierà nulla sostanzialmente rispetto all’informativa precedente. L’applicazione, infatti, ha sempre chiarito che i dati dei propri utenti non verranno condivisi con Facebook.

Leggi anche: Instagram: ecco tutte le novità con il nuovo aggiornamento

L’app di messaggistica  ha una pagina ufficiale di supporto in cui vengono fatti diversi chiarimenti sulla questione sulla privacy.  La stessa app sottolinea che non verrà bloccato all’improvviso l’accesso a WhatsApp ma si tratterà di un processo graduale che richiederà alcune settimane. Nel frattempo, però, l’accesso sarà limitato. 

Le limitazioni su WhatsApp

Se l’utente non accetterà la nuova informativa sulla privacy e i nuovi termini dal 15 maggio, andrà incontro a queste limitazioni:

  • Non si potrà accedere all’elenco dei propri contatti. Si potrà rispondere, però, a chiamate e videochiamate
  • Dopo alcune settimane con le funzionalità limitate, l’utente non potrà più ricevere chiamate in arrivo o notifiche e l’app  interromperà l’invio di messaggi e chiamate.
  • Si potrà esportare le proprie chat e scaricare un rapporto del proprio account (potete chiedere assistenza a WhatsApp)

Importante è che le limitazioni sopra elencate non verranno applicate contemporaneamente  a tutti gli utenti il 15 maggio ma saranno graduali. L’app non eliminerà nessun account a meno che non venga richiesto dall’utente stesso. Infine, WhatsApp applicherà comunque la regole previste per gli account non attivi eliminando gli account inattivi da 120 giorni.

In poche parole se non accetterete i nuovi servizi sulla protezione della privacy, l’app sarà sempre meno utilizzabile.

Via: Hdblog.it

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più