Microsoft Surface Duo: ecco il perché del doppio schemo
Android Curiosità Novità

Microsoft Surface Duo: ecco il perché del doppio schemo

STIMA TEMPO DI LETTURA: 3 min

In questo periodo, ricco di presentazioni per il mondo tech, uno tra i prodotti più interessanti tra quelli mostrati di recente è sicuramente il Surface Duo di Microsoft. I motivi principali dietro a tutta la curiosità mostrata su questo dispositivo sono due: la presenza di Android come sistema operativo e la scelta di sfruttare un doppio schermo.

Leggi anche: Microsoft presenta a sorpresa Surface Duo: uno smatphone con Android

MICROSOFT RIVELA I MOTIVI DELLE PRINCIPALI SCELTE CHE HANNO DATO VITA A sURFACE DUO

Se la prima è una novità assoluta per Microsoft (la serie Nokia X, aveva un fork di Android, quindi privo della licenza di Google), la seconda non è una novità per i dispositivi mobile, anzi. Si tratta infatti di un form factor, simile a quello già usato da ZTE Axon M e poi ripreso (in modo alquanto discutibile) da LG. Ma perché usare due schermi separati invece di usarne uno solo e con tecnologia flessibile?

Microsoft tramite Panos Panay, capo della divisione hardware, ha spiegato i motivi dietro alla scelta di usare due schermi separati. La motivazione non sarebbe né di natura tecnica né tantomeno fatta in ottica riduzione costi

Microsoft presenta a sorpresa Surface Duo: uno smatphone con Android

Lo scopo principale infatti è quello di migliorare l’aspetto produttivo. Stando ai test fatti dall’azienda in fase di progettazione, l’utente in questo modo è più portato a sfruttare due app differenti nello stesso momento. Se è vero che è possibile fare la stessa cosa avendo a disposizione un singolo display più grande, in questo caso invece l’utente tende in modo molto più evidente ad usare una sola applicazione a tutto schermo. La presenza di due schermi inoltre migliorerebbe anche la produttività generale: infatti aiuterebbe gli utenti a concentrarsi su attività specifiche. La presenza di un unico schermo invece contribuirebbe a un drastico calo della concentrazione di circa il 40/45%.

ANDROID SU UN DISPOSITIVO WINDOWS?

Microsoft Surface Duo: ecco il perché del doppio schemo
Android vanta la presenza di un immenso catalogo di applicazioni | Evosmart.it

Panos Panay ha anche spiegato i due principali motivi per cui l’azienda ha scelto di approdare nel mondo Android. La prima e più importante è l’ampia presenza delle app più richieste e usate dagli utenti in mobilità. Lo stesso Panay ha dichiarato di utilizzare su Surface Duo (ovviamente sotto forma di app) soprattutto Twitter e Spotify. Il secondo invece è la miglior gestione, da parte del sistema operativo Android, degli input tramite touchscreen di piccole dimensioni.

Surface Neo presenta due display da 8″ può quindi sfruttare questa superficie per far girare Windows X. Nel caso del Surface Duo invece abbiamo un form factor decisamente più compatto grazie alla presenza di due display da 5,6″. In questo caso quindi l’azienda di Redmond ha preferito affidarsi ad un sistema operativo già collaudato è che gira da sempre su dispositivi molto compatti.

Per avere altre notizie su Surface Duo però ci vorrà ancora del tempo visto che il suo rilascio sul mercato è previsto per il 2020. Che forse Microsoft abbia intenzione di presentarlo in pompa magna al prossimo MWC di Barcellona?

Fonte: Winfuture.de

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più