Qualcomm presenta Snapdragon 865 e 765: il futuro del 5G
Android Novità

Qualcomm presenta Snapdragon 865 e 765: il futuro del 5G

STIMA TEMPO DI LETTURA: 5 min

Puntualmente, durante la prima settimana di Dicembre, Qualcomm presenta al mondo i nuovi chipset dedicati al mercato di fascia alta. Si tratta di un evento molto atteso visto che la stragrande maggioranza dei dispositivi Android più apprezzati sfrutta le soluzioni realizzate dall’azienda californiana. In più la presentazione di oggi era ancora più attesa proprio perché l’intera industria del mobile sta rapidamente abbracciando le reti 5G. Scopriamo insieme cosa ha in serbo per noi Qualcomm nel 2020. Sarà finalmente l’anno del 5G?

Leggi anche: Qualcomm Snapdragon Tech Summit 2019: le date ufficiali

QUALCOMM PRONTA A DARE UN NUOVO IMPULSO

NELLA DIFFUSIONE DEGLI SMARTPHONE 5G

Qualcomm presenta Snapdragon 865 e 765: il futuro del 5G
Qualcomm ripone grandi aspettative nella tecnologia 5G | Evosmart.it

La star più attesa dell’evento è sicuramente lo Snapdragon 865; il nuovo chipset dedicato alla fascia alta presenterà, tra le novità più importanti, una AI di quinta generazione capace di raggiungere una potenza di calcolo pari a 15 TOPS, circa 3 volte maggiore rispetto alla concorrenza Android.

Importanti novità arrivano anche per il reparto video e foto. Lo Snapdragon 865 è in grado di registrare video in 8K a 30 FSP o video in 4K con fotogrammi dalla risoluzione di 64 MP. Ora il nuovo chipset è in grado di supportare un sensore fotografico da 200 MP, attualmente invece il sensore con la risoluzione più alta sul mercato è il Samsung ISOCELL Bright HMX da 108 MP presente sullo Xiaomi Mi Note 10.

Novità importanti anche per la tecnologia legata ai lettori di impronte ultrasonici. Lo Snapdragon 865 integra infatti il supporto alla nuova tecnologia 3D Sonic Max, la quale non solo porterà con se una maggiore accuratezza, ma garantirà un’area di lettura per l’impronta digitale pari a 20×30 mm. Ciò vuol dire una superficie di 17 volte superiore alla precedente tecnologia di sblocco tramite lettore ultrasonico.

Non verrà integrato, almeno nello Snapdragon 865, il modem 5G. Il nuovo chipset verrà comunque accompagnato da un nuovo modem dedicato: lo Snapdragon X55. Esso garantirà il supporto ai segnali mmWave e Sub-6 sia in modalità non stand alone (in appoggio alle reti 4G) che in modalità stand alone. Questo nuovo modem può garantire una velocità di trasmissione massima teorica pari a 7,5 Gbps e ciò unito al supporto dello standard WiFi 6 e del Bluetooth 5.1 garantisce al nuovo chipset una connettività a prova di futuro.

SNAPDRAGON 765: IL 5G PER TUTTI

 

Qualcomm presenta Snapdragon 865 e 765: il futuro del 5G

Il nuovo processore della serie Snapdragon 7xx, atteso con il nome di Snapdragon 735, è stato finalmente presentato e si tratta della novità più allettante dell’evento. Il nuovo chipset si chiamerà Snapdragon 765 e, pur appartenendo alla fascia media del mercato, avrà al suo interno molte tecnologie ereditate dal suo fratello maggiore.

Integrerà anch’esso una AI di quinta generazione (ma ovviamente con una potenza di calcolo minore) e sarà in grado di supportare la registrazione 4K HDR, una possibilità che fino a quest’anno era reclusa solamente ai top di gamma Android.

Ci sarà anche un versione dedicata al gaming: lo Snapdragon 765G. Come già successo con l’attuale Snapdragon 730G, questa variante vanterà una GPU più potente rispetto al modello standard e non mancheranno delle accortezze lato intelligenza artificiale dedicate proprio al gaming con varie tecnologie ereditate dai sistemi desktop.

La sorpresa più grande è l’integrazione del modem dedicato alla connettività 5G. Il modemg X52 di Qualcomm infatti sarà integrato nel package e garantirà anch’esso il pieno supporto ai segnali mmWave e Sub-6. L’integrazione del modem 5G all’interno di un chipset dedicato alla fascia media sarà di vitale importanza durante il 2020 e potrà garantire una diffusione degli smartphone 5G in modo molto più considerevole di quanto non avvenuto lo scorso anno. Secondo le stime Qualcomm nel 2020, a livello globale, ci saranno 200 milioni di dispositivi 5G connessi. Mentre per il 2022 l’azienda californiana stima che nel mondo ci sarano più di 1,4 miliardi di smartphone datati di connettività 5G. Ma in quel periodo le reti saranno pronte?

XIAOMI MI 10 TRA I PRIMI SMARTPHONE AD AVERE LO SNAPDRAGON 865, OPPO PRESENTERÀ IL SUO NUOVO TOP GAMMA 5G NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2020

Qualcomm presenta Snapdragon 865 e 765: il futuro del 5G
Come previsto Xiaomi Mi 10 sarà uno tra i primi smartphone con Snapdragon 865 | Evosmart.it

Durante l’evento non sono mancati gli interventi dei principali partner di Qualcomm e tra questi Xiaomi non poteva mancare. Il popolarissimo brand cinese, che sta acquisendo una popolarità sempre maggiore in Europa, ha annunciato che il suo prossimo flagship, lo Xiaomi Mi 10, sarà uno dei primi smartphone a sfruttare il nuovo chipset di Qualcomm, ma non è finita qui. Durante il 2020, e non stentiamo a credergli, l’azienda ha promesso che presenterà sul mercato più di 10 smartphone dotati di connettività 5G.

Non è stata da meno la rivale Oppo che ha annunciato il debutto nel primo trimestre del 2020 di un flagship con a bordo lo Snapragon 865. Stando ai rumor, e alle stesse dichiarazioni dell’azienda, lo smartphone in questione è quasi sicuramente l’attesissimo Oppo Reno 3 Pro 5G la cui presentazione secondo molti avverrà in concomitanza dell’imminente MWC di Barcellona.

Il Tech summit di Qualcomm non è ancora finito e mancano all’appello i dettagli tecnici legati ai due nuovi chipset. Quindi sicuramente ci attendono tante altre interessanti e succose novità.

Via: Hwupgrade

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più