IFA 2018 | I 4 nuovi colori di Huawei P20 Pro
Android Audio & Multimedia Novità Sviluppo

Huawei pronta a stupire ancora in campo fotografico!

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Entro la fine del mese, dicono i ben informati, Huawei dovrebbe lanciare uno smartphone pronto a fare da apripista a molti altri.

Parliamo del dispositivo noto con il nome di Huawei Princeton: la novità principale consisterebbe in una fotocamera 3D che permetterà di vivere (oltre che vedere) la foto scattata. Secondo Bloomberg.com, il colosso cinese presenterà lo smartphone entro la fine del mese ed entro poche settimane sarà già in vendita.

Leggi anche Huawei pronta ad anticipare Samsung con Nova 4?

Questa tecnologia non è mai stata vista prima e ha il potenziale di cambiare il modo in cui vediamo il mondo”. A sostenerlo Yusuke Toyoda, analista di sensori fotografici presso il Fuji Chimera Research di Tokyo.

Che il 17 dicembre, giorno dell’evento fissato da Huawei, venga presentato questo dispositivo oltre al tanto vociferato Huawei Nova 4? E se magari fosse il Nova 4 ad avere questa feature?

 

Ma come funziona questo sensore?

Funzionamento del sensore TOF | Evosmart.it

 

A rendere unico il comparto fotografico sarà un sensore sviluppato da Sony in grado di tracciare il modo in cui le particelle luminose rimbalzano sulle superfici. Quindi, ad esempio, sarà possibile scattare foto osservabili da più angolazioni. O ancora creare modelli tridimensionali di oggetti e persone e non per ultimo sarà possibile sfruttare gestures aeree per interagire con app e giochi.

Questa tecnologia, denominata Time of Flight altro non è che un’evoluzione della True Depth impiegata già da Apple nei suoi ultimi dispositivi.

Tutte queste informazioni arrivano, stando a Bloomberg, direttamente da una fonte interna di Huawei. Sony tuttavia non conferma, ma al tempo stesso non nega l’esistenza di questo sensore.

Siamo di fronte ad una vera e propria innovazione per gli smartphone (e non solo): in un momento in cui le differenze tra i dispositivi sono minime e c’è una generale carenza di originalità, forse, ci sarà un elemento in grado di rendere unico uno smartphone.

Cosa ne dite? Pronti a scattare foto 3D? Dite la vostra nel box dei commenti.

 

Fonte Bloomberg.com

 

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più