Android Curiosità Sicurezza

Huawei: rinuncia definitiva al mercato americano?

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Quello che sta avvenendo tra il governo americano e l’azienda cinese Huawei, è un vero e proprio gioco di potere tra due nazioni. Facciamo un piccolo “recap” (riepilogo).

All’inizio di quest’anno, il direttore dell’FBI (Federal Bureau of Investigation) Chris Wray, ha dichiarato: “Siamo profondamente preoccupati circa il rischio che qualsiasi compagnia o entità legata a governi stranieri che non condividono i nostri valori possa guadagnare posizioni di potere all’interno della nostra rete di telecomunicazioni”.

Continua dicendo: “Tale posizione permette di esercitare pressione o controllo sulla nostra infrastruttura e offre la possibilità di condurre campagne di spionaggio non rilevabili”.

Ovviamente si riferisce principalmente alle aziende cinesi, in questo caso di telefonia, che potrebbero usare i loro terminali come Backdoor (porte virtuali che aggirano i sistemi di sicurezza) per il governo cinese. Questa politica di ostracismo è costata al colosso asiatico, l’accordo annunciato al CES 2018 con la compagnia telefonica statunitense AT&T.

 

Quartier Generale Huawei
Quartier Generale Huawei

 

Il mercato americano, è molto strategico e prima o poi dovrà essere territorio di Huawei.

 

Huawei non ha mancato di replicare alle accuse mosse nei suoi confronti, in diverse occasioni, l’ultima subito dopo la presentazione dei terminali P20 e P20 Pro.

Richard Yu (CEO del consumer business group di Huawei) ha dichiarato ai giornalisti internazionali: “Diventeremo numero uno anche senza gli Stati Uniti”. Rincara la dose anche il deputy chairman Xu Zhuijun, che ha dichiarato: Alcune cose non possono essere cambiate da noi, quindi è meglio avere più energia e più tempo per servire gli altri.”

Sembra a questo punto che non ci siano dubbi in merito alle politiche economiche che l’azienda ha pianificato per il prossimo futuro, anche se a mio avviso queste dichiarazioni da “guerra fredda”, lasciano il tempo che trovano. Il mercato americano è molto strategico e prima o poi dovrà essere territorio di Huawei, come avverrà questo, non è dato sapere.

 

Fonte: Gizchina

Fonte: La Stampa

Immagine di copertina: NextBiGFuture

 

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

1 commento

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più