Display Xiaomi Mi 8 Lite
Recensioni Smartphone & Tablets

Recensione Xiaomi Mi 8 Lite: una vera sorpresa!

STIMA TEMPO DI LETTURA: 9 min

Quando Xiaomi ha presentato questo Mi 8 Lite, la nostra reazione è stata più o meno questa: “Oh no, l’ennesimo medio gamma Xiaomi”. Una reazione che si può definire quasi scontata, dato il grande numero di dispositivi Xiaomi che rientrano nella categoria sopracitata. Xiaomi Mi 8 Lite, però, si è distinto positivamente, dimostrando di essere un prodotto valido, nonostante attualmente non sia disponibile la versione software dedicata al nostro mercato, in grado di soddisfare tutte le esigenze di un utente medio che potrebbe essere interessato a questo tipo di dispositivo.
Xiaomi Mi 8 Lite retro

Scheda tecnica
  • SoC Qualcomm Snapdragon 660
  • CPU octa-core (4 coore Kryo 260 a 2.2 GHz + 4 core Kryo 260 a 1.8 GHz)
  • GPU Adreno 512
  • Sistema operativo Android 8.1 MIUI 9.5 China
  • Display 6.26″ LCD IPS Full-HD+ (1080 x 2280) in formato 19:9
  • Memoria RAM 4/6 GB
  • Storage interno 64/128 GB espandibili tramite microSD fino a 256 GB
  • Fotocamera posteriore dual 12 MP (f/1.9, 1/2.55″, dual pixel PDAF) + 5 MP (f/2.0 per rilevamento profondità) con supporto a registrazione video 4K a 30 FPS
  • Fotocamera frontale 24 MP con supporto a HDR e registrazione video Full-HD 1080P
  • Dimensioni 156.4 x 75.8 x 7.5 mm – peso 169 grammi
  • Batteria 3350 mAh con supporto a ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 3.0
  • Connettività WiFi 802.11a/b/g/n/ac 2×2 MU-MIMO Dual band, Bluetooth 5.0, LE, A2DP, slot Dual-SIM
  • Extra USB Type-C 1.0, sensore di impronte digitali, sblocco facciale 2D, stabilizzazione video EIS, uscita audio Type-C

VIDEO RECENSIONE

UNBOXING

L’esperienza di unboxing sui dispositivi Xiaomi è sempre molto simile: nella confezione troviamo il classico alimentatore da parete USB Type-A, corredato di cavo USB Type-A to Type-C per la ricarica del device ed il trasferimento di dati. È inoltre presente una cover in silicone, molto sottile, che non protegge bene il dispositivo ma che aiuta ad aumentarne il grip riducendone la scivolosità. È presente anche una clip per poter estrarre il carrellino della SIM e l’adattatore Type-C to Jack 3.5 mm.

DESIGN E MATERIALI

Il design non è sicuramente il punto di forza di questo device: l’originalità scarseggia, con Xiaomi che si ispira a diversi prodotti lanciati negli ultimi due anni. Uno su tutti Honor 8, dal quale Xiaomi trae ispirazione per la realizzazione del posteriore del dispositivo. Il device, comunque, è realizzato con ottimi materiali: la combo vetro – alluminio – vetro dona sempre e comunque un’ottima sensazione di validità e qualità del device, che seppur non solidissimo ha comunque un buon feel e non scivola dalla mano.
Notch Xiaomi Mi 8 Lite
Attenzione alle superfici però: il retro in vetro tende a far scivolare lo smartphone in maniera molto subdola, facendolo cadere a terra senza darvi nemmeno l’opportunità di accorgervene in tempo. L’uso della cover in dotazione (o di qualsiasi altra) è altamente consigliato. Anche il peso sembra essere ottimo se rapportato alle dimensioni, con i 169 grammi che si distribuiscono perfettamente sul corpo del dispositivo ed aiutano nel grip del device stesso.

DISPLAY

Il pannello di questo Mi 8 Lite è un IPS LCD da 6.26” in risoluzione Full-HD e rappresenta una delle parti migliori del device: se rapportato alla fascia di prezzo questo IPS arriva con contrasti elevati, neri di ottima qualità che non vengono influenzati da fenomeni di light bleeding e una riproduzione colori piuttosto fedele, che tende forse un po’ a sparare le tonalità calde. In assoluto non ci si può lamentare del display di questo Mi 8 Lite, che è di fatto un ottimo pannello IPS LCD.
Display Xiaomi Mi 8 Lite
Se confrontiamo Mi 8 Lite con Mi 8 SE, lo smartphone della famiglia Mi 8 che più assomiglia al nostro soggetto di test, il pannello di Mi 8 Lite vince (seppur di poco) praticamente su qualsiasi punto, soprattutto per quanto riguarda i contrasti, che risultano essere più elevati ed in generale meglio gestiti. Buona anche la visibilità sotto il sole. Purtroppo anche questo Mi 8 Lite, come tutti gli altri device Xiaomi, non supporta la riproduzione di contenuti protetti in  streaming (quali Netflix) ad alta definizione, a causa della mancanza della certificazione DRM Google Widevine L1.

PRESTAZIONI E UI

La UI è la solita MIUI, che sul nostro device arriva in versione MIUI 9.5 China, senza Google Services e lingua italiana. Attualmente non sappiamo quando sarà resa disponibile la versione Global del dispositivo, ma è comunque possibile installare su di esso l’ottima ROM Xiaomi.eu, che noi abbiamo installato per questa review, e che vi permetterà di ottenere Play Store e lingua italiana senza dover installare manualmente i vari servizi Google. Ovviamente, per fare ciò, sarà necessario aver sbloccato il bootloader ed aver installato sul dispositivo una custom recovery.
Display Xiaomi Mi 8 Lite
Come su ogni Xiaomi dotato di notch l’interfaccia MIUI non permette di utilizzare le piccole “corna” del display per poter visualizzare le notifiche, sprecando di fatto una porzione di display che sarà dedicata quindi alla sola visualizzazione dell’ora e della batteria residua del dispositivo.
Lato prestazioni questo Mi 8 Lite si comporta davvero molto bene: lo Snapdragon 660 permette un’esperienza quasi top di gamma, che non rinuncia troppo sull’aspetto prestazionale del device. La nostra unità è dotata di 6 GB di RAM, ed il multitasking si è sempre comportato bene, in ogni situazione, anche durante una fase di uso stress del dispositivo. Un plauso a Xiaomi per l’ottimizzazione del software su questo Mi 8 Lite, che sorprende in velocità e fluidità, superando molti dispositivi della concorrenza.

Per quanto riguarda la ricezione, si tratta di un dispositivo che in assoluto se la cava bene, posizionandosi al di sotto di altri competitor ma garantendo comunque un’esperienza di alto livello. Durante i nostri test non abbiamo riscontrato gravi difficoltà di perdita del segnale e/o instabilità generale del segnale. Manca purtroppo la banda 32, che permette il Carrier Aggregation necessario alla connessione alle reti 4G+ (4G Plus).

MULTIMEDIA E FOTOCAMERA

La fotocamera è buona per la fascia di prezzo, e regala scatti molto validi in ogni condizione di luce. Assomiglia molto alla fotocamera di Redmi Note 5, forse un pelino migliore per quanto riguarda i dettagli e la rappresentazione degli stessi. C’è la ormai onnipresente AI, che su questo smartphone si limita ad una scelta “in background” della scena, che viene applicata poi come filtro post-processing automatico all’immagine scattata.
Display Xiaomi Mi 8 Lite
Si tratta di una AI non tropo invasiva, che ci aiuta forse a scattare una foto migliore, e può essere considerata un pregio, soprattutto per quegli utenti che non sono molto avvezzi al mondo della fotografia. In assoluto una fotocamera che si comporta bene, che non è sicuramente da prendere come punto di riferimento, ma che è comunque in grado di regalare scatti di ottima qualità, soprattutto se viene messa in relazione con la fascia di prezzo alla quale questo dispositivo si può acquistare, che dovrebbe essere inferiore ai 300 euro.
La registrazione video è effettuata in 4K a 30 FPS, ed è stato introdotto un supporto software a EIS, il sistema di stabilizzazione elettronico del segnale e dell’immagine.
Lato audio il device si comporta bene, con un ottimo audio dalla capsula auricolare in chiamata ed un ottimo speaker di sistema, che raggiunge sempre buoni risultati. Non è presente invece il Jack da 3.5 mm per la connessione di cuffie auricolari, che viene soppiantato da un’uscita Type-C che integra il trasporto dell’audio.
Clicca qui per vedere alcune foto scattate da Mi 8 Lite

AUTONOMIA

L’autonomia di questo Mi 8 Lite non è assolutamente male: come tutti i device Xioami, anche questo Mi 8 Lite possiede consumi in stand-by pressoché irrisori, e grazie allo Snapdragon 660 durante l’uso il dispositivo non consuma eccessive quantità di energia. La batteria da 3350 mAh è sempre riuscita a portarci a fine giornata, forse anche a fronte della maggior ottimizzazione dei consumi della batteria presente sulla versione cinese della MIUI 10 (Xiaomi.eu).
Speriamo che anche la versione Global si attesti ad un livello di ottimizzazione simile e soprattutto che non soffra dei vari fenomeni di battery drain causati dai Servizi Google.

CONSIDERAZIONI FINALI

Sebbene il nostro giudizio sia stato estrapolato dopo qualche giorno d’uso del dispositivo, che esegue un software non pensato per il nostro mercato, ci sentiamo costretti a spezzare una lancia a favore di Xiaomi, che ha lavorato davvero bene sul punto di vista dell’ottimizzazione per quanto riguarda questo device. In questo periodo di uso intenso non abbiamo infatti riscontrato bug di maggior entità e siamo rimasti stupiti dalla completezza generale del dispositivo, che pur essendo un medio gamma non si fa mancare nulla. Anche le prestazioni sono molto buone, così come il display. Tuttavia, ci sentiamo di consigliare questo dispositivo soltanto dopo l’uscita della variante Global, in quanto attualmente bisogna essere utenti consapevoli per farlo funzionare correttamente in queste condizioni.

Uno smartphone che, in assoluto, ci è piaciuto molto, nonostante il primo impatto non proprio positivo. La fluidità e la velocità, combinate all’ottimo funzionamento generale del dispositivo e la sorprendente qualità del display costituiscono già da soli alcuni dei punti chiave di un device. Speriamo che questo dispositivo riceva da Xiaomi lo stesso amore che ha ricevuto dagli utenti che sono intenzionati ad acquistarlo, mantenendo anche le promesse per quanto riguarda gli aggiornamenti software, che non sono sicuramente il punto forte del brand cinese.

Acquista Xiaomi Mi 8 Lite su Gearbest – 4/64 GB (versione Global in pre-ordine)

 

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

2 commenti

Palux✔♛ 22 Ottobre 2018 at 8:31

“Manca purtroppo la banda 32, che permette il Carrier Aggregation necessario alla connessione alle reti 4G+ (4G Plus).”
No. No. Ancora no.
Il 4G Plus / 4G+ non si raggiunge sfruttando la B32 (1500MHz).
La B32 serve, se mai, per il 4.5G che NULLA c’entra con il 4G+.
Il 4G Plus si ottiene aggregando due/tre frequenze fra B3, B7 e B20. Ovvero le tre frequenze del 4G. Vodafone usa anche i 2100 dell’UMTS per il 4G in alcune zone.
Per andare in 4.5G Vodafone e Tim sfruttano la Band 32/L a 1500, assieme alle tre frequenze del 4G. Tutt’altro discorso.
Saluti

Rispondi
Xiaomi annuncia Mi 8 Lite e Mi 8 Pro per l'Italia - Evosmart.it 8 Novembre 2018 at 18:16

[…] (anche noi) per le qualità che possiede – per saperne di più leggi la nostra recensione Recensione Xiaomi Mi 8 Lite: una vera sorpresa! – sarà disponibile all’acquisto a partire dal 9 novembre presso tutti i Mi Store del […]

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più