Recensioni Smartphone & Tablets

Recensione vivo Nex A – It’s over 90%

STIMA TEMPO DI LETTURA: 11 min

Dopo averlo provato per circa una settimana, posso finalmente parlarvi bene del telefono, a mio avviso, più rivoluzionario dell’anno. Arriverà anche la recensione completa del gemello top di gamma Nex S, ma fatemi intanto dire che Nex A è una bomba atomica sotto quasi tutti i punti di vista, non è solo il display ed il suo essere davvero tutto schermo a farmelo amare, è proprio utilizzarlo che fa godere in tutto e per tutto.

Vivo Nex A unboxing | Evosmart.it

Inutile stare qui a presentarlo ancora, preferisco parlarvi di quello che questo telefono è riuscito a darmi in questi giorni di utilizzo, un utilizzo che mi ha fatto scoprire un marchio che ancora non conoscevo, vivo, e la sua rom molto particolare che, per quanto funzioni molto bene, non mi ha entusiasmato troppo, è un prodotto cinese e si vede purtroppo.


Video Recensione


 

[stextbox id=’info’] [toggles title=” Scheda tecnica vivo NEX A“]
  • Processore Qualcomm Snapdragon 710
  • CPU Octa-core (2 x 2.2 GHz Cortex-A75 + 6 x 1.7 GHz Cortex-A55 )
  • GPU Adreno 616
  • Sistema operativo Funtouch OS 4 su base Android 8.1 Oreo
  • Display 6,59″ AMOLED Full HD+ ( 1080 x 2316 ) in formato 19:9
  • Memoria RAM 6 GB
  • Memoria ROM 128 GB
  • Fotocamera posteriore 12 MP (f/1.8) + 5 MP f/2.4  Registrazione Video 4K a 30 FPS
  • Fotocamera frontale 8 Megapixel estraibile
  • Dimensioni 162 x 77 x 8 mm per 199 grammi
  • Batteria 4000 mAh con carica rapida
  • Connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.0, A2DP, LE, aptX HD
  • Extra USB Type-C 2.0, sensore di impronte digitali posteriore
[/toggles] [/stextbox]

contenuto della confezione

Vivo Nex A, così come Nex S, si presenta in una bella confezione, ordinata e ricca di cose per essere un prodotto cinese. Troviamo al suo interno, oltre al telefono, un carica batteria da parete con carica rapida, e attacco cinese, oltre all’ovvio cavetto Type-C. Le cuffie sembrano di qualità, e la presenza nel telefono di un DAC dedicato ci conferma questa intuizione, molto buona invece la presenza di una cover rigida con effetto gommato per migliorare il grip.


Costruzione e design

Vivo Nex A è uno degli smartphone più belli che mi sia capitato di provare negli ultimi anni. Sebbene l’anno scorso sia Essential Phone che iPhone X, e l’anno prima ancora il primo Mi Mix, mi fecero dire “wow” questo vivo Nex mi fa dire “WOW” come non mi era praticamente mai capitato. È inutile girarci attorno, vivo ha costruito uno smartphone davvero tutto schermo, con un rapporto superficie display che sfonda il muro del 90%, qualcosa di impensabile fino a qualche mese fa.

Vivo Nex A unboxing | Evosmart.it

Il tutto è stato fatto senza dover ricorrere all’ormai abusatissimo notch, ne alla soluzione di Xiaomi di mettere la forocamera frontale nella parte inferiore del dispositivo. La soluzione adottata da vivo è decisamente innovativa, la fotocamera frontale esce dal corpo del display di soli 8 mm e lo fa con uno stile ed un suono che ti catapultano direttamente nel futuro. Ci vorrà del tempo per sapere se questa soluzione è duratura, sicuramente la fotocamera quando è aperta è la parte più fragile del dispositivo, ma per adesso è una delle migliori implementazioni che io abbia mai visto.

Vivo Nex A è un telefono bello pesante, e nemmeno troppo piccolo nonostante le cornici ridotte all’osso, però per via della sua bombatura posteriore di impugna decisamente bene. La qualità costruttiva, ingegneria della fotocamera esclusa, sembra essere al top della categoria, Nex A è un bel mattoncino da 199 grammi che da un ottimo senso di solidità. Ultima chicca aggiuntiva, la scocca posteriore ha un effetto arcobaleno che è sublime.


Display

Vero punto vitale di questo telefono, insieme alla fotocamera, il pannello del vivo Nex è capace di regalare gioie. In un epoca dominata dal notch, vivo decide di prendersi il palcoscenico proponendo un telefono realmente bezeless, inutile dirvi come l’impatto visivo sia stellare, sia per l’effetto di avere tra le mani un telefono tutto display che per il pannello stesso, davvero di ottima qualità.

Come già detto, il pannello AMOLED da 6,59″ a risoluzione Full HD+ è davvero il punto di forza, e che forza, di vivo Nex A. Per chi non lo sapesse vivo è solita mettere il top della tecnologia e della qualità nei propri telefoni, non stupisce quindi che il display di vivo Nex sia di qualità davvero elevata, si vede bene in qualsiasi condizione, ha una taratura dei colori perfetta e la tecnologia AMOLED spara i contrasti durante la lettura stancando molto meno la vista in sessioni prolungate.

Un display di questa qualità, che copre così tanto la superficie del telefono è davvero incredibile, potrei descriverlo come semplicemente “bello” senza aggiungere altro.


Prestazioni e UI

Conosco lo Snapdragon 710 da pochissimo ma già lo amo. Avevo già provato questo SOC sullo Xiaomi Mi 8 SE e, se quella volta poteva essere un caso, posso dirvi con assoluta certezza che questo processore spacca. Qualcomm ha creato un autentico mostro per la fascia medio/alta di mercato, prestazioni degne di nota insieme al supporto alle connessioni più recenti sul mercato, come ad esempio il Bluetooth 5.0, fanno si che questo processori entri di diritto nella lista dei miei preferiti di sempre.

Vivo dal canto suo ha ottimizzato molto l’esperienza utente, con tanti bei cavalli a disposizione non ho mai avuto un lag od un impuntamento, l’apertura delle app è quasi istantanea e non ho mai sentito scaldare il telefono da nessuna parte.

L’unica cosa che posso criticare di questo vivo è la UI, sebbene la Funtouch OS 4 sia migliorata molto rispetto al passato, scimmiotta davvero troppo iOS ed è ancora troppo cinese per i miei gusti. Mi sono sempre lamentato di quanto la EMUI di Huawei fosse invadente, fra permessi e notifiche non volute è snervante, ma qui siamo decisamente oltre, la UI di vivo Nex A non è ancora pronta per un utilizzo “out of the box” nel nostro mercato. Ad esempio anche solo cambiare un launcher è un odissea, fra permessi richiesti, account e password fa passare la voglia, assolutamente non ci siamo ancora.

Se passiamo sopra questi, a mio avviso gravi, difetti il resto dell’interfaccia è una copia in salsa Android di iOS, con una grafica davvero tanto simile e funzioni praticamente identiche, come il centro di controllo per farvi un esempio.

Per chi fosse curioso vi lascio con i punteggi nei benchmark più famosi, escluso AnTuTu che non sono riuscito in nessun modo a scaricare.


Multimedia e Fotocamera

Ecco un altro aspetto dove vivo può fare la voce grossissima. Da sempre vivo è sinonimo di multimedialità e, ad oggi, una delle poche cose ad integrare sempre un DAC audio dedicato, e di qualità estrema, sui propri dispositivi. La qualità della cassa altoparlante è assoluta, con una potenza, in termini di decibel, da primo della categoria, e capace anche di impensierire Huawei P20 Pro, e la qualità in cuffia è altrettanto buona.

Vivo Nex A Fotocamera | Evosmart.it

La presenza del DAC dedicato si sente in ogni situazione, una volta inserite le cuffie, meglio se di alta qualità, nel jack da 3.5mm di vivo Nex A potrete godere di un suono cristallino, potente e limpido, davvero un ottimo risultato. Ma per quanto riguarda la capsula auricolare?

Vivo ha inserito nel suo Nex A una tecnologia simile a quella già vista, ma molto migliore, sul primo Xiaomi Mi Mix, un trasduttore fa letteralmente vibrare il vetro del display e regala un ottima qualità audio dalla capsula, a differenza del Mi Mix che lasciava molto a desiderare, anche questa una soluzione a dir poco innovativa.

Discorso diverso per la fotocamera, il già citato sistema a scomparsa della fotocamera frontale è molto innovativo ma la qualità non è propriamente da top di gamma. Parliamo di un ottima fotocamera, sia chiaro, ma forse alcuni smartphone della concorrenza si comportano meglio nel complesso.

Starei comunque ore ad aprire e chiudere la fotocamera frontale, quel suono e quel meccanismo di apertura e chiusura sono divini. Vi lascio comunque, come sempre, una galleria di scatti fatti col telefono per giudicare voi stessi la qualità delle foto.

 


Ricezione e parte telefonica

Ricezione buona, nonostante non sia un telefono per il nostro mercato non mi posso lamentare. La parte telefonica l’ho già accennata nel paragrafo prima, il sistema è simile a quello del primo Mi Mix di Xiaomi ma molto migliore, una capsula auricolare classica è ancora superiore, ma siamo sulla strada giusta per salutarla definitivamente fra qualche tempo, se continuiamo di questo passo.


Autonomia

Purtroppo la FunTouch OS non permette di vedere le ore effettive di display acceso ( seriamente?!), per la serie benvenuti nel 2001, però ad occhio posso dirvi che i 4000 mAh di questo vivo Nex A vi portano a sera senza il minimo problema con ancora un buon 30/35% residuo. Un ottimo risultato garantito in parte dallo splendido Snapdragon 710 già descritto in precedenza.


Conclusioni

In conclusione, vivo Nex A è davvero un piccolo mostro di innovazione e tecnica. Uno smartphone senza apparenti difetti hardware, caratterizzato da un ottima costruzione, un estetica sublime, un ingegnerizzazione stellare e da uno dei migliori display dell’anno.

Il rovescio della medaglia vede purtroppo un software davvero “strano”, con mancanze assurde come il fatto di non poter vedere le ore effettive di display, menù ridondanti e sconclusionati ed un estetica che richiama davvero troppo, troppo troppo, iOS di Apple. Se vivo riuscirà a risolvere questi difetti di UI, che mi ricordano la Huawei di 2 anni fa, allora potremmo parlare di uno dei migliori, se non il migliore, produttore al mondo di smartphone.

Vivo Nex A è la versione medio gamma di vivo Nex S, che proveremo fra qualche giorno, ma porta con le se le stesse identiche qualità costruttive, delle prestazioni ottime ed una parte audio multimediale che eclissa qualsiasi concorrenza, se siete amanti della musica vi invito assolutamente a provarlo.

Detto questo, ogni volta che accendo questo telefono rimango estasiato dal suo 91% di rapporto dimensioni/display, davvero qualcosa di mai visto prima e che fatico a credere “vero” ogni volta, brava vivo!

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

2 commenti

Avatar
Giuseppe Pippo 20 Agosto 2018 at 12:42

mi è arrivato in cinese già configurato come faccio a a trovasformarlo
in italiano nonostante è in multilingua…grazie per la risposta

Rispondi
Avatar
AustJeozy 3 Maggio 2019 at 7:33

Propecia Wann Einnehmen Levitra 10 Viagra Avec Ou Sans Prescription buy viagra online Ciprofloxacin Online Drug Storeto

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più