Recensione Redmi Note 10. Per chi non vuole spendere!
Recensioni Smartphone & Tablets Xiaomi

Recensione Redmi Note 10. Per chi non vuole spendere!

STIMA TEMPO DI LETTURA: 5 min

Dopo aver visto la versione Pro del Redmi Note 10, affrontiamo la versione base. Redmi propone questo smartphone di fascia medio-bassa per tutti quegli utenti che fanno un utilizzo abbastanza basico e con non troppe pretese.

REDMI NOTE 10

Scheda tecnica
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 678
  • CPU: Octa-core (2×2.2 GHz Kryo 460 Gold & 6×1.7 GHz Kryo 460 Silver)
  • GPU: Adreno 612
  • RAM: 4/6 GB
  • Storage: 64/128 GB UFS 2.2 espandibile via microSDXC
  • Display: 6.43″ Super AMOLED (1080 x 2400 pixel) 20:9 – 1100 nits – 8 bit
  • Fotocamera principale:
    • 48 MP, f/1.8, 26mm (wide), 1/2.0″, 0.8µm, PDAF
    • 8 MP, f/2.2, 118˚ (ultrawide), 1/4.0″, 1.12µm
    • 2 MP, f/2.4, (macro)
    • 2 MP, f/2.4, (depth)
  • Fotocamera frontale:
    • 13 MP, f/2.5, (wide), 1/3.06″, 1.12µm
  • Connettività: 2G/3G/4G, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac dual band, Bluetooth 5.0 A2DP + LE, GPS  A-GPS + GLONASS + BDS + GALILEO, USB 2.0 Type-C
  • Sensori: impronta (montato a lato), accelerometro, giroscopio, prossimità, bussola digitale
  • Protezione: IP53
  • OS: Android 11 – Miui 12
  • Batteria: 5000 mAh, Fast Charging 33Watt
  • Dimensioni: 160.5 x 74.5 x 8.3 mm
  • Peso: 178.8 g

DESIGN, COSTRUZIONE E MATERIALI

Plastica ma con stile | Evosmart.it

Partiamo sempre dal design. Se avete già visto la recensione del Redmi Note 10 Pro non vi sembrerà niente di nuovo ovviamente (e viceversa). Costruzione in plastica. Vetro Gorilla Glass 3 anteriore al posto del Gorilla Glass 5 del Pro e al posteriore il materiale non è stato specificato ma ci sembra plastica. Da annoverare la certificazione IP53, come per Note 10 Pro, che lo rende riparato da polvere grossa e schizzi d’acqua. NON è impermeabile! Attenzione.

DISPLAY

Il display è sempre Super AMOLED come il fratellone Pro, ma è leggermente più piccolo. Il pannello è infatti da 6.43″, sempre FHD+ in 20:9 (1080 x 2400 pixel). Molto vicine anche le prestazioni ad alta luminosità, che sfiorano i 1100 nits. Uguale invece in condizioni normali, che si assesta sulle 450 nits. Tutto ciò lo rende molto ben visibile all’esterno. Anche sotto il sole diretto.

PRESTAZIONI E SOFTWARE

Anche qua Redmi cambia in difetto. Tolto lo Snapdragon 732G e messo il 678. All’atto pratica cambia molto poco in termini di CPU e qualcosina in più in termini di GPU. Ma lo smartphone rimane abbastanza fluido e reattivo nonostante i 4 GB di RAM per le versioni 4/64 GB e 4/128 GB. La versione migliore monta invece 6 GB di RAM e 129 GB di storage interno. In Italia viene venduto solo nella variante 4/128 GB però. Lo storage è di tipo UFS 2.2. Apparentemente come per la versione Pro. È possibile espandere ulteriormente la memoria con microSDXC tramite uno slot dedicato.

Il software è basato so Android 11. Abbiamo la MIUI 12 in questo caso. Come già detto lo smartphone gira bene per un’utenza non troppo attenta ad avere un dispositivo con prestazioni e reattività ai massimi livelli. Ogni tanto può sembrare non troppo sveglio ai nostri occhi. Ma noi siamo abituati a testare un po’ di tutto. Da smartphone da 100 € ad altri da 2000 €. In linea di massima non abbiamo avuto mai impuntamenti seri o altro da riportare. Ovviamente non è uno smartphone adatto a giochi spinti. Tenetelo a mente.

FOTOCAMERA

Comparto fotografico | Evosmart.it

La fotocamera frontale perde 3 MPixel. Abbiamo qui un foro centrale con un sensore da 13 MPixel che ci regala buoni scatti.

Sul retro invece resta lo schema a “rombo”. Due fotocamere rimangono invariate. Sono la ultra-grandangolare da 8 MPixel con un campo visivo di 118° e la 2 MPixel per la profondità di campo. A cambiare invece sono l’altra fotocamera prettamente inutile, la macro che viene retrocessa da 5 a 2 MPixel. E la principale che passa da 108 a 48 MPixel. Quest’ultima regala ottime foto di giorno.

Per quanto riguarda i video non c’è nulla di eclatante ovviamente, ma c’è l’essenziale. 4K30 come risoluzione massima e 1080p60. Manca lo slow-motion a 120p.

AUDIO E RICEZIONE

Parte inferiore con Jack audio e speaker | Evosmart.it

L’audio di questo telefono è bello potente e viene riprodotto da un sistema stereo. In aggiunta abbiamo sempre a disposizione il jack da 3.5 mm per attaccare le cuffiette o il Bluetooth 5.0 per quelle wireless.

Lato parte telefonica e ricezioni non abbiamo registrato problemi di sorta. Si parla di uno smartphone 4G. Esiste anche la versione 5G però, a differenza del Redmi Note 10 Pro che è solo disponibile in 4G (a patto che Xiaomi non ne presenti uno domani – NDR). L’interlocutore ci ha sempre sentito bene e la capsula auricolare ha un suono bello forte. È uno smartphone dual SIM e non condivide il secondo slot con la microSDXC. Per quanto riguarda il sensore di prossimità… è alla “Xiaomi”. Devi essere te a usarlo correttamente.

AUTONOMIA

La batteria è da 5000 mAh con ricarica rapida a 33W. Visto anche lo Snapdragon 678 meno energivoro del 732G, questo Redmi credo possa portare a sera chiunque, anche con uso stress. Due giorni sono alla sua portata in caso di un uso più rilassato. O forse anche più.

CONSIDERAZIONI FINALI

Recensione Redmi Note 10. Per chi non vuole spendere! | Evosmart.it

In definitiva. Il Redmi Note 10 è uno smartphone essenziale. Non fa della potenza o dei materiali il suo vanto. Tutto funziona ed è più che adeguato al cliente tipo di questo tipo di dispositivi (scusate il gioco di parole). Il prezzo è di 229 € per l’unica versione importata in Italia da Redmi, ovvero la 4/128 GB. Come detto ha come punti di forza lo schermo AMOLED e la batteria a lunghissima durata. Pecca invece nelle prestazioni. Ma sono sempre 229 €…

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più