Recensione Google Pixel 5. TOP o FLOP?
Recensioni Smartphone & Tablets

Recensione Google Pixel 5. TOP o FLOP?

Ogni anno Google porta sul mercato la sua incarnazione dello smartphone Android. Lo scorso anno il top di gamma è stato il Pixel 5. TOP o FLOP?

GOOGLE PIXEL 5

Scheda tecnica
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 765G
  • CPU: Octa-core (1×2.4 GHz Kryo 475 Prime & 1×2.2 GHz Kryo 475 Gold & 6×1.8 GHz Kryo 475 Silver)
  • GPU: Adreno 660
  • RAM: 8 GB
  • Storage: 128 GB UFS 2.1 non espandibile
  • Display: 6.0″ OLED (1080 x 2340 pixel) 20:9 – HDR10 – 90 Hz – 8 bit
  • Fotocamera principale:
    • 12.2 MP, f/1.7, 27mm (wide), 1/2.55″, 1.4µm, dual pixel PDAF, OIS
    • 16 MP, f/2.2, 107˚ (ultrawide), 1.0µm
  • Fotocamera frontale:
    • 8 MP, f/2.0, 24mm (wide), 1/4.0″, 1.12µm
  • Connettività: 2G/3G/4G/5G, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac dual band, Bluetooth 5.0 A2DP + aptX HD, GPS dual band A-GPS + GLONASS + BDS + GALILEO + QZSS, NFC, USB 3.1 Type-C
  • Sensori: impronta (dietro), accelerometro, giroscopio, prossimità, bussola digitale, barometro
  • Protezione: IP68
  • OS: Android 11
  • Batteria: 4080 mAh, Fast Charging 18Watt, Wireless Charging Qi 12W, Reverse Wireless Charging 5W, Power Delivery 2.0
  • Dimensioni: 144.7 x 70.4 x 8 mm
  • Peso: 151 g

DESIGN, COSTRUZIONE E MATERIALI

Recensione Google Pixel 5. TOP o FLOP?
Design particolarmente… brutto | Evosmart.it

Che bella l’epoca del Nexus 4. Smartphone originale e con un retro che ancora oggi fa rizzare i peli. Anche il Nexus 6P, rinominato Bender, a suo modo era originale. Ma soprattutto bello. Si forse non era proprio bellissimo rispetto ad altri smartphone dell’epoca. Ma tutto questo è per dire che tutto è relativo. E relativamente ai nuovi Pixel quasi tutto sembra bello.

Sì, perché giri di parole a parte, credo non si possa accostare la parola BELLO di fianco ad un Pixel dal 4 in poi.

La costruzione è in alluminio e vetro Gorilla Glass 6. E nonostante il prezzo US di 699 $ non ci sembra avere una qualità assoluta che lo rispecchi.

Stendiamo un velo pietoso sulla “bellezza” del modulo dual-camera e sull’ormai improponibile sensore d’impronte posteriore.

Almeno è certificato IP68 contro polvere e acqua fino a 1.5 metri per 30 minuti.

DISPLAY

Display OLED a 90 Hz | Evosmart.it

Il display OLED a 90 Hz da 6.0″ però lo rende probabilmente lo smartphone Android più compatto oggi in circolazione. Tra quelli di fascia alta ovviamente.

La visibilità alla luce del Sole è buona e ma non esaltante. La luminosità massima si limita a 700 nits mentre normalmente non supera i 500 nits.

PRESTAZIONI E SOFTWARE

Ovviamente Android 11 “stock” | Evosmart.it

Lato performance e software c’è poco da dire. Ci si aspettava forse un processore serie 800 di Qualcomm ma il 765G insieme a 8 GB di RAM riesce a svolgere molto bene il compito. Android 11 in versione così come mamma Google l’ha fatto lo rende una scheggia.

Però 128 GB non espandibili sono troppo poco ad oggi. Va bene la filosofia cloud di Google però almeno delle UFS migliori delle 2.1 sarebbero state gradite…

FOTOCAMERA

Recensione Google Pixel 5. TOP o FLOP?
Modulo fotocamera quadrato e schema a rombo | Evosmart.it

Sul retro abbiamo la parte migliore dei Pixel. Il modulo fotografico.

Il sensore principale da 12.2 MPixel è in grado di scattare ottime foto in pressochè ogni condizione. Il grande sensore, insieme ad un basso numero di pixel e all’OIS, riesce a regalare sempre ottimi scatti anche senza essere esperti di fotografia, dato che penserà a tutto la Google Camera. Sinonimo di efficienza e ottima riuscita delle foto.

Il sensore secondario da 16 MPixel è invece relegato all’ottica ultra-grandangolare da 107°. Anche qui un’ottima resa, ma peccato perchè molti competitor offrono una visione più ampia scavalcando anche i 120°.

Davanti abbiamo un sensore da 8 MPixel.

Anche lato video il Pixel 5 se la cava molto bene. Ottima la presenza della stabilizzazione elettronica tramite giroscopio e il fatto di poter filmare in 4K fino a 60 fps e in Full HD fino a 240 fps.

AUDIO E RICEZIONE

Recensione Google Pixel 5. TOP o FLOP?
Cassa e microfono nella parte inferiore | Evosmart.it

Lato audio il Pixel 5 offre un buon audio dalle casse stereo. Non ha il jack audio come ormai purtroppo la maggior parte dei top di gamma. Presente però il Bluetooth 5.0 compatibile con AptX HD.

Lato ricezione lo smartphone prende bene. Non è dual SIM ma è possibile utilizzabile anche un eSIM.

AUTONOMIA

La batteria da 4080 mAh lo fa risultare uno degli smartphone con meno batteria del 2020. Ma lo schermo “piccino” da 6.0″ aiuta molto. Anche lo Snapdragon 765G aiuta, e infatti il Pixel 5 a sera ci arriva anche. Basta non esagerare con i giochi.

La ricarica rapida è presente ma arriva a soli 18W. É possibile usare anche la ricarica wireless fino a 12W e quella inversa fino a 5W.

CONSIDERAZIONI FINALI

Recensione Google Pixel 5. TOP o FLOP?
Scheda tecnica del Google Pixel 5 | Evosmart.it

Ricordiamo che il Pixel 5 non è venduto ufficialmente in Italia. In USA è disponibile al prezzo di 699 $ esentasse.

Capiamoci. Non è un telefono da buttare. Ma è molto sbilanciato. Ha un buon OLED ed un’ottima fotocamera e videocamera. Ma ci si vergogna a tirarlo fuori dalla tasca e le prestazioni potrebbero essere state maggiori se avessero montato delle UFS 3.0 al posto delle 2.1. Di buono c’è che di smartphone sui 70 mm di larghezza ce ne sono pochi e quindi potrebbe essere l’unica scelta di chi volesse l’esperienza Google a 360° in uno smartphone non grosso o con una sola camera come il Pixel 4a.

Però per esperienza Google bisogna prendere tutto il pacchetto:

  • Importarlo
  • Google Camera
  • Ottimo supporto
  • Poca memoria
  • Affidamento parziale al cloud (magari di Google)
  • Prestazioni non ai vertici del panorama Android

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più