Android Recensioni Smartphone & Tablets

Recensione e Versus Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+

STIMA TEMPO DI LETTURA: 8 min

Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+ sono i due nuovi capostipiti della linea “business phone” del produttore coreano. Si tratta di due smartphone dalle caratteristiche top di gamma, che puntano tutto alla produttività. Produttività che, durante il nostro test, si è rivelata al top, tranne che per un grosso, grossissimo difetto!

GALAXY NOTE 10 E NOTE 10+: IL VERSUS

note 10 1
Samsung Galaxy Note 10 | Evosmart.it
Scheda tecnica Galaxy Note 10
  • SoC: Samsung Exynos 9825
  • CPU: octa-core (2×2.73 GHz Mongoose M4 & 2×2.4 GHz Cortex-A75 & 4×1.9 GHz Cortex-A55)
  • GPU: Mali-G76 MP12
  • RAM: 8 GB
  • Storage: 128 / 512 GB – 1 TB espandibili con microSD fino a 512 GB
  • Display: Infinity-O Dynamic AMOLED 6.3″ in risoluzione Full HD+
  • Fotocamera principale:
    • 12 MP f/1.5-f/2.4
    • 12 MP tele
    • 16 MP f/2.2 wide angle a 123°
  • Fotocamera frontale:
    • 10 MP f/2.2
  • Connettività: WiFi 802.11 a/b/g/n/ac/ax (WiFi 6), Bluetooth 5.0, NFC, GPS A-GPS con supporto a GLONASS e GALILEO, USB Type-C 3.1 con supporto a ricarica rapida proprietaria
  • Batteria: 3500 mAh con Fast Charging a 25 Watt (wireless 15 Watt)
Scheda tecnica Galaxy Note 10+
  • SoC: Samsung Exynos 9825
  • CPU: octa-core (2×2.73 GHz Mongoose M4 & 2×2.4 GHz Cortex-A75 & 4×1.9 GHz Cortex-A55)
  • GPU: Mali-G76 MP12
  • RAM: 12 GB
  • Storage: 256 / 512 GB espandibili con microSD fino a 512 GB
  • Display: Infinity-O Dynamic AMOLED 6.8″ in risoluzione QHD+
  • Fotocamera principale:
    • 12 MP f/1.5-f/2.4
    • 12 MP tele
    • 16 MP f/2.2 wide angle a 123°
    • ToF VGA
  • Fotocamera frontale:
    • 10 MP f/2.2
  • Connettività: WiFi 802.11 a/b/g/n/ac/ax (WiFi 6), Bluetooth 5.0, NFC, GPS A-GPS con supporto a GLONASS e GALILEO, USB Type-C 3.1 con supporto a ricarica rapida proprietaria
  • Batteria: 4300 mAh con Super Fast Charging a 45 Watt (wireless 25 Watt)

MATERIALI, COSTRUZIONE E DESIGN

note 10 4
Ecco le 3 fotocamere | Evosmart.it

Samsung Galaxy Note 10 e Note 10+ sono due telefoni che, una volta presi in mano, restituiscono davvero la sensazione di essere due prodotti premium. I materiali scelti da Samsung sono davvero eccellenti, così come la qualità costruttiva.

note 10 3

Il punto di fusione tra vetro e metallo ha infatti una precisione davvero millimetrica e non rappresenta un punto debole della struttura dello smartphone. Grazie alla riduzione dei pulsanti sulla scocca, il frame possiede una maggior resistenza, rendendolo più difficile da piegare.

note 10 2

Il design di Galaxy Note 10 va a migliorare ciò che è già stato visto sulla serie Galaxy S10: è presente il display punchole, che viene però spostato al centro, rendendo simmetrica la parte superiore del dispositivo. Questo approccio ha permesso a Samsung di ridurre drasticamente le cornici del device, rendendolo quindi un dispositivo quasi a tutto schermo.

DISPLAY

note 10 plus 1

Samsung ha fatto un lavoro davvero eccellente per quanto riguarda il display della serie Note 10. Entrambi i pannelli montati sono due Dynamic AMOLED, rispettivamente un 6.3″ in risoluzione Full HD+ ed un 6.8″ in risoluzione QHD+. Entrambi i pannelli possiedono la certificazione HDR10+, che li abilita alla visione di contenuti HDR su tutte le piattaforme streaming compatibili.

Nonostante Samsung avesse fatto un ottimo lavoro già con i display della serie Galaxy S10, qui sembra essere stato fatto un ulteriore passo in avanti. La resa cromatica dei pannelli è fedele alla realtà, nonostante l’utilizzo della tecnologia AMOLED, e le tecniche di calibrazione software dinamica di Samsung sono state ulteriormente affinate.

Il risultato è semplicemente sorprendente, e l’ottima qualità dei pannelli AMOLED Samsung viene riconfermata un’altra volta con questi Galaxy Note 10. Inoltre, la risoluzione inferiore sul pannello di Note 10 “piccolo” non si nota durante l’uso quotidiano, ed il display risulta essere definito e ben equilibrato.

PRESTAZIONI E SOFTWARE

Galaxy Note 10 e Note 10+ sono equipaggiati con il “nuovo” SoC Samsung Exynos 9825. Si tratta di un miglioramento tecnico del già esistente Exynos 9820, montato sulla serie Galaxy S10. Samsung ha, di fatto, eseguito un die shrink del design della CPU, passando a 7 nm effettivi, utilizzando il processo produttivo EUV.

La riduzione del processo produttivo a 7 nm ha permesso al produttore coreano di alzare le frequenze di clock di CPU e GPU senza inficiare (in linea teorica) i consumi della batteria ed il calore generato dal chip durante sessioni di lavoro pesante.

note 10 plus 1
Samsung Galaxy Note 10+ | Evosmart.it

Nell’uso quotidiano questa differenza non si vede, e le prestazioni sono comparabili a quelle della serie Galaxy S10. Ed ecco che qui arriva la prima critica: nonostante le specifiche tecniche di altissimo livello e l’introduzione della memoria UFS 3.0, che aumenta drasticamente la velocità di lettura e scrittura, i nuovi Galaxy Note 10 risultano comunque essere meno veloci di alcuni competitor.

Nel nostro caso, sia Galaxy Note 10 che Galaxy Note 10+ sono risultati, nell’uso quotidiano, considerevolmente più lenti rispetto a OnePlus 7 Pro, che abbiamo utilizzato come device di appoggio durante il periodo di prova di Galaxy Note 10.

Questo, probabilmente, è dovuto alla poca ottimizzazione del software Samsung, che porta quindi ad avere un device che, a (quasi) parità di scheda tecnica, risulta avere prestazioni nettamente inferiori rispetto a diversi device della concorrenza, tra i quali Xiaomi Mi 9T Pro e OnePlus 7 Pro.

Il software montato sulla serie Note 10 è la ormai conosciutissima One UI, ancora basata su Android 9.0 Pie, dotata però di tutto il feature set legato alla S Pen, che quest’anno si arricchisce delle (inutili) Air Gestures. Un software sicuramente completo, che non è però un campione di leggerezza e pulizia.

FOTOCAMERA

La fotocamera è il comparto dove la serie Note 10 eccelle. Si tratta di un setup a tripla camera, con un sensore principale da 12 MP con apertura variable f/1.5-f/2.4, un sensore 12 MP f/2.1 tele ed un sensore 16 MP f/2.2 ultra wide. Galaxy Note 10+ è, inoltre, provvisto di un ulteriore sensore ToF VGA in grado di calcolare la profondità e la posizione degli oggetti della scena.

La qualità fotografica di questo Note 10 è al pari di quella della serie Galaxy S10, con qualche miglioria lato software che la rende ancora superiore in alcune condizioni. Gli scatti catturati vengono sempre piuttosto bene in modalità automatica, e la modalità notte garantisce ottime foto anche in condizioni di scarsa luminosità.

Quello che però ci ha davvero stupito è la qualità di registrazione video, che risulta essere davvero altissima. Sia la stabilizzazione ottica che quella elettronica compiono un ottimo lavoro, restituendo un video privo di vibrazioni e fluido nei movimenti.

La qualità video, grazie al bitrate piuttosto alto, è al top, così come la cattura dell’audio, che ci ha piacevolmente sorpreso, soprattutto durante il nostro utilizzo in fiera, presso IFA 2019 a Berlino.

AUTONOMIA

Ed eccoci arrivati al punto critico di questa serie Galaxy Note 10. Non importa quanto Samsung si impegni per offrire l’esperienza software più completa, il pacchetto feature più completo, la miglior fotocamera ed una penna che ha il potenziale per incrementare la vostra efficienza produttiva, se poi non dedica un po’ di tempo all’ottimizzazione dei consumi.

Questi nuovi Galaxy Note 10, infatti, non ci hanno per nulla convinto per quanto riguarda l’autonomia, soprattutto in uso stress. La versione non-plus di Galaxy Note 10 è stata in grado di restituire circa 2h 30m di uso con display acceso, sparse su 6h totali di accensione del dispositivo, un’autonomia che reputiamo insufficiente su uno smartphone che costa più di 1000 €.

Il fratello maggiore Note 10+ è, invece, stato in grado di estendere la durata della batteria, a parità di uso, circa di 1h 30m, rimanendo sulle 4h totali di display, che restano comunque insufficienti per un telefono di questa categoria.

CONSIDERAZIONI FINALI

Galaxy Note 10 e Galaxy Note 10+ rappresentano il meglio che il mondo Samsung può attualmente offrire. Due dispositivi davvero eccellenti sotto tutti i punti di vista, salvo l’autonomia, davvero insufficiente per device di questa fascia di prezzo.

Speriamo che, in futuro, Samsung riesca a migliorare la situazione con degli update software mirati, ma non siamo troppo ottimisti a riguardo.

OFFERTA AMAZON

916,33€
1.129,00
disponibile
38 nuovo da 916,33€
1 usato da 909,00€
Amazon.it
698,99€
979,00
disponibile
34 nuovo da 696,00€
1 usato da 699,00€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 29 Gennaio 2020 7:39

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più