PC Recensioni

Gaming Mobile? Con Acer Predator Triton 500 è possibile! Recensione

STIMA TEMPO DI LETTURA: 10 min

Acer è sicuramente uno dei brand leader per quanto riguarda la progettazione e la produzione di laptop dalle più disparate e svariate categorie di mercato. È anche uno di quei (pochi) brand che ha deciso di adottare una settorializzazione piuttosto marcata dei propri prodotti, creando delle vere e proprie linee, nonché sub-brand, dedicate a specifiche fasce di mercato.

Per quanto riguarda il Gaming, Acer ha scelto di creare la linea di prodotti Predator, un vero e proprio insieme di prodotti di vario genere (periferiche, PC e altro ancora) dedicati totalmente al mercato del PC Gaming, un mercato in continua espansione secondo i trend degli ultimi anni. Oggi andremo ad esaminare insieme un prodotto di questa linea, un portatile da Gaming che, grazie alle sue caratteristiche, strizza l’occhio anche al mondo della produttività!

ACER PREDATOR TRITON 500

ACER PREDATOR TRITON 500 | Evosmart.it
Scheda tecnica
  • CPU: Intel Core i7-9750H 6-core / 12-thread – 2.60 GHz base clock – 4.50 GHz Turbo Boost Max (Thermal Velocity Boost)
  • RAM: 16 GB DDR4-2666 MHz (max 32 GB configurabili)
  • Storage: 1 TB NVMe PCI-e SSD (2 x 512 GB RAID-0)
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX 2060 con 6 GB di VRAM GDDR6 (configurabile con RTX 2070 Max-Q 8 GB e RTX 1080 Max-Q 8 GB)
  • Display: 15.6″ 1920 x 1080 IPS VRR 144 Hz con supporto G-SYNC (configurabile con FHD 15.6″ a 300 Hz)
  • I/O: 1 x HDMI 2.0, 1 x mini-DisplayPort 1.4, 1 x jack cuffie 3.5 mm, 1 x jack microfono 3.5 mm, 3 x USB 3.1 Gen1 Type-A, 1 x USB Type-C Thunderbolt 3 con USB 3.1 Gen2, 1 x RJ-45 Gigabit Ethernet, WiFi 802.11ac dual-band MiMO 2×2
  • Batteria: 5400 mAh 4 celle Li-Po
  • Alimentatore: esterno 180 Watt
  • Dimensioni: 385.5 x 255 x 17.90 mm
  • Peso: circa 2 Kg

COSTRUZIONE E DESIGN

Acer Predator 1
Tipico design della serie Predator | Evosmart.it

Acer Predator Triton 500 è un laptop che richiama subito le classiche linee di design che caratterizzano la linea Predator e, più in generale, il mondo del PC Gaming. Tuttavia, grazie alla scelta di colori di Acer, che ricade su un Blu – Indaco per quanto riguarda finiture e retroilluminazione e su un nero opaco per quanto riguarda la scocca, Predator Triton 500 si presta bene anche in contesti legati al mondo della produttività, senza dare eccessivamente nell’occhio.

Acer ha scelto di adottare l’alluminio per l’assemblaggio delle scocche di questo Triton 500. Una scelta che ha permesso al produttore di mantenere limitati il peso e lo spessore del portatile pur mantenendo una buona dissipazione del calore ed una solidità più che sufficiente.

Acer Predator 2
Buona qualità costruttiva ma non ai livelli dei migliori competitor | Evosmart.it

Quello che manca sempre a questi produttori, però, è la qualità costruttiva che riesce sempre a contraddistinguere i laptop di Apple, Dell e Microsoft, che non sono secondi a nessuno da questo punto di vista. Forse è proprio la categoria che ha in mente un altro tipo di approccio, ma la qualità costruttiva di un MacBook Pro, di un Dell XPS o di un Surface Laptop su un prodotto del genere non farebbe assolutamente una brutta figura, anzi!

DISPLAY

Acer Predator 4
Refresh rate di 144Hz | Evosmart.it

Acer ha deciso di dedicare interamente questo laptop al mondo del Gaming, proponendo diverse configurazioni relative al display che possono risultare interessanti per questa categoria di utenza. Partiamo dalla versione base, dotata di un display IPS Full HD (1920 x 1080 pixel) con refresh rate variabile massimo di 144 Hz, con supporto alla tecnologia G-SYNC di NVIDIA.

È, tuttavia, possibile configurare il modello top di gamma, dotato di scheda video GTX 2080 Max-Q, con un display Full HD IPS con refresh rate massimo di 300 Hz e con un tempo di risposta di circa 3 ms, che rappresenta un notevole vantaggio competitivo, anche se risulta essere forse un po’ sprecato (vedremo in seguito il motivo).

Acer Predator 6
Possibile configurazione a 300Hz | Evosmart.it

Un display che, però, possiamo definire un po’ ambiguo: se da una parte la fedeltà cromatica e la qualità generale del pannello risultano essere più che buone, la luminosità del pannello stesso è, di fatto, inferiore alla media. La luminosità massima ottenuta dal display di Predator Triton 500 è, infatti, di soli 277 nit, fattore che lo rende una scelta difficile per chi desidera utilizzare il proprio portatile da Gaming anche come Workstation portatile, magari in condizioni di mobilità assoluta, dove la luce ambientale risulta più intensa.

AUDIO

Acer Predator profilo tastiera
Audio non eccelso | Evosmart.it

Acer ha dotato Triton 500 di due speaker, posizionati sul lato inferiore della parte frontale, proprio al di sotto del Palm rest. Gli speaker utilizzano le tecnologie Waves MaxxAudio e Acer TrueHarmony per ottimizzare l’esperienza sonora.

Esperienza sonora che, però, ci sentiamo di dover definire soltanto sufficiente. Nonostante il volume sia piuttosto alto, si capisce subito che la dimensione dei driver di Triton 500 è piuttosto ridotta: al di sopra del 70% di volume, infatti, l’audio risulta essere distorto e poco definito, con una “impastatura” generale delle tonalità.

In ogni caso, raccomandiamo l’utilizzo di cuffie, collegabili a questo laptop tramite l’apposito jack da 3.5 mm.

PRESTAZIONI (CPU)

Acer Predator 3
Prestazioni elevate con il processore Intel | Evosmart.it

Acer ha adottato la soluzione Intel più potente per quanto riguarda la serie H dei processori Intel Core i7 di nona generazione. Triton 500 è, infatti, dotato della CPU Intel Core i7-9750H, un chip da 6-core e 12-thread in grado di fornire ottime prestazioni generali, soprattutto in ambito Gaming.

i7-9750H possiede una frequenza base di 2.60 GHz, con TVB (Thermal Velocity Boost) fino a 4.5 GHz. Attenzione al classico inganno di Intel: i 4.5 GHz che vengono esposti all’interno delle varie schede tecniche non sono, in realtà, rappresentativi delle prestazioni reali della CPU all’interno dello chassis di un laptop.

Considerato che Thermal Velocity Boost agisce su un numero limitato di core, per un tempo piuttosto limitato e direttamente relativo allo stato delle prestazioni termiche della macchina, la frequenza di 4.50 GHz è difficilmente sostenibile all’interno dello chassis di un laptop.

Nonostante ciò, Triton 500 sembra fare un buon lavoro, evitando quasi sempre il thermal throttling della CPU e riuscendo a mantenere frequenze addirittura leggermente superiori al base clock per periodi di tempo piuttosto prolungati. Un risultato davvero notevole se si considerano gli appena 1.7 cm di spessore che caratterizzano la costruzione di questo laptop.

PRESTAZIONI (GPU GAMING)

Per quanto riguarda le performance grafiche, il nostro modello di Triton 500 è equipaggiato con una scheda video NVIDIA GeForce RTX 2070 Max-Q, che rappresenta la fascia medio-alta del Gaming mobile su laptop dallo spessore contenuto.

La tecnologia Max-Q di NVIDIA, infatti, consente di mantenere ottime prestazioni riducendo il consumo massimo delle GPU, con conseguente diminuzione della dissipazione termica della scheda grafica stessa.

Nel nostro caso, abbiamo notato un frame rate piuttosto consistente nel nostro test con Apex Legends, con massimi di 194 FPS, minimi all’1% di 56 FPS e 39 FPS allo 0.01%. Un risultato piuttosto notevole, se si considera che fino a qualche anno fa una potenza grafica di questo genere richiedeva un meccanismo di dissipazione del calore notevolmente più grande.

Si tratta di un laptop da Gaming in grado di farvi giocare a tutti i titoli Triple-A, considerato il fatto che esiste una versione dello stesso laptop configurabile con la scheda grafica NVIDIA GTX 2080 Max-Q, che rappresenta l’offerta top di gamma per quanto riguarda le GPU low-power di NVIDIA.

Un laptop che non delude assolutamente da questo punto di vista e che potrebbe essere considerato anche da tutti quei content creator che hanno bisogno di una scheda grafica con prestazioni di livello per poter lavorare. Un laptop che potrebbe quindi essere utilizzato tranquillamente come Workstation mobile, nonostante la sua principale vocazione sia il Gaming.

AUTONOMIA

Come di consueto sui laptop da Gaming, anche in questo caso l’autonomia è il vero punto debole di questo prodotto. Il display a 144 Hz e la GPU Nvidia RTX 2070 Max-Q sono i componenti più energivori presenti all’interno di questo laptop, con la CPU Intel Core i7-9750H che fa un discreto lavoro nell’ambito dei consumi in mobilità.

Utilizzando la grafica integrata per compiti piuttosto leggeri, come la navigazione in internet e la scrittura e gestione di documenti tramite la suite Microsoft Office, si riescono a raggiungere le 3h 30m / 4h utilizzando il display con luminosità circa all’80%. Un risultato piuttosto mediocre, che dimostra come la mobilità assoluta non sia assolutamente il focus di un prodotto di questo genere.

CONSIDERAZIONI FINALI

Acer Predator Triton 500 è sicuramente una scelta di buon livello per chi desidera avere un laptop da Gaming piuttosto versatile, che può essere utilizzato anche per lavorare soprattutto grazie al design non eccessivamente fuori dalle righe e grazie all’ottima dotazione hardware.

Un prodotto che, nonostante le caratteristiche davvero ottime che lo contraddistinguono, si va a scontrare con una miriade di competitor assolutamente agguerriti e che, alla fine, diventa vittima (come tutti gli altri laptop di questa fascia di mercato) delle preferenze personali dell’utente finale.

OFFERTA AMAZON

Ultimo aggiornamento il 8 Aprile 2020 11:59

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più