Google Camera
Android Novità Personalizzazioni Sviluppo

Google Camera su tutti i sensori? Ora è finalmente possibile!

STIMA TEMPO DI LETTURA: 3 min

La Google Camera è ormai quasi diventata un must per tutti coloro che desiderano migliorare la qualità fotografica del proprio smartphone senza dover perdere troppo tempo. Da qualche tempo, infatti è possibile installare la camera di Google su tutti gli smartphone Android più recenti senza necessitare dei permessi di root.

Questo ha dato la possibilità di poter migliorare notevolmente la qualità fotografica anche su quei device medio gamma dotati di un buon parco sensori, ma con un software magari non proprio ben ottimizzato, che lascia un po’ a desiderare.

GOOGLE CAMERA CON SUPPORTO A TUTTI I SENSORI: ECCO COME INSTALLARLA

samsung galaxy a70 08
Google Camera su A70 | Evosmart.it

Una delle maggiori “mancanze” di questa mod, però, era (molto spesso) l’impossibilità di poter utilizzare tutti i sensori messi a disposizione dal proprio smartphone, in quanto la Google Camera, app dedicata agli smartphone Pixel di casa Google, è stata pensata per poter funzionare su di un solo sensore (o su due, nel caso di Pixel 4).

Questo ne limitava il supporto, impedendo agli utenti di scattare foto, ad esempio, con la fotocamera grandangolare, pur mantenendo i vari algoritmi di miglioramento dell’immagine inclusi all’interno della Google Camera.

Leggi anche La Google Camera 7.4 porta lo zoom video su Pixel 4, problemi per Pixel 2

Finalmente, questa limitazione sembrerebbe però essere stata sorpassata, grazie ad una nuova versione della GCam che sarà in grado di sfruttare tutti i sensori del vostro smartphone, a patto che esso sia inserito nella lista di device supportati dal progetto.

La nuova Google Camera, infatti, si appoggia ad una serie di file di configurazione creati appositamente dagli utenti possessori di un dato smartphone, e messi a disposizione gratuitamente per la community strettamente legata con il progetto Google Camera Mod. Questo permette il supporto di un grande numero di dispositivi senza necessitare di modifiche particolari all’app stessa.

Per poterla installare sul vostro dispositivo, è necessario seguire questi semplici passi:

  • Scaricare il file APK della nuova GCam da questo link – download
  • Scaricare il file di configurazione corrispondente al proprio dispositivo – download
  • Con un qualsiasi file manager, creare una cartella denominata “GCam” nella cartella principale della memoria interna del vostro dispositivo.
  • Aprire la suddetta cartella e creare una sottocartella denominata “Configs” oppure “Configs7”.
  • Copiare il file di configurazione scaricato nella cartella appena creata (“Configs” o “Configs7”).
  • Aprire la Google Camera e fare doppio tap nell’area nera vuota alla destra del pulsante di scatto.
  • Nella tendina appena aperta, selezionare il file di configurazione e premere “Restore”.
  • Attendere che l’app si riavvi da sola.
  • A questo punto, aprire le impostazioni della camera, entrare nella sezione “Advanced” e cliccare sulla voce “Auxiliary Camera”.
  • Abilitare i sensori desiderati, che saranno resi disponibili nella schermata principale.

Ecco fatto! La nuova GCam sarà correttamente installata e funzionante con tutti i sensori presenti sul vostro dispositivo, permettendovi quindi di sfruttare a pieno le potenzialità fotografiche del vostro device!

Via: GizChina

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più