NovitàOperatori

Iliad nei guai? Condanata a rimuovere messaggi ingannevoli!

Iliad 5G

Brutte notizie per Iliad, l’operatore sarebbe stato messo sotto accusa per alcuni suoi messaggi pubblicitari ingannevoli. Secondo la fonte IAP (Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria) Iliad dovrà rimuovere dal web tutte le pubblicità “fasulle” entro cinque giorni a partire da oggi.

In una nota ufficiale si legge:

“Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che i primi tre messaggi esaminati sono in contrasto con l’art. 2 C.A. (comunicazione ingannevole, ndr) e quello veicolato attraverso la pagina Facebook è in contrasto con l’art. 14 dello stesso C.A. (denigrazione, ndr) e pertanto ne ordina la cessazione”

Leggi anche:

Già da inizio luglio Iliad era finita sotto accusa proprio per il suo annuncio riguardante il superamento di 9 milioni di clienti (vedi foto) – sia con un’affissione di oltre 3mila metri quadri in via Melchiorre Gioia a Milano che sul sito ufficiale. Inoltre, alludevano ad un’assistenza di qualità e fatta in meno di 25 secondi, Infine, dichiarava di essere l’operatore mobile migliore per qualità/prezzo.

iliad 9 milioni

Parte esaminata e non tollerata pubblicata su Facebook: “9 MILIONI di persone hanno già scelto Iliad. E tu? FIDATI DI CHI CE L’HA”, “PRIMO OPERATORE mobile in Italia per qualità/prezzo”, “assistenza di qualità in meno di 25 secondi”, “fra di voi sembrava diverso, ma alla fine ti ha RACCONTATO SOLO PALLE”.

Vodafone e Wind Tre sono state le aziende ha segnalare tutto ciò in quanto lo ritenevano irrispettoso verso altri operatori. Tuttavia, l Giurì ha ordinato a Iliad la cessazione dei messaggi pubblicitari riguardanti le offerte mobile.

Attualmente non vi sono ulteriori dettagli, ma c’è già la risposta di Iliad.

“Più di quattro anni di attività dimostrano che per iliad la trasparenza e l’attenzione all’utente sono un fatto, non un claim pubblicitario: lo certificano vari istituti terzi, ma soprattutto lo certifica la fiducia che ci viene accordata da un numero sempre crescente di utenti.

Siamo sorpresi che la contestazione arrivi da operatori la cui storia è ricca di contestazioni e condanne per comportamenti che sicuramente non vanno nella direzione della trasparenza e della tutela dell’utente.”

Cosa ne pensate?

Fonte: Mondomobileweb

 

Add to favorites 0

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più