Apple Novità

WWDC 2019: ecco tutte le novità di casa Apple!

STIMA TEMPO DI LETTURA: 10 min

Come di consueto, Apple ha presentato tutte le novità relative all’ambiente software ed hardware che va a comporre l’ecosistema che la rende famosa. Le novità sono davvero tante, quindi iniziamo subito con la disamina generale!

apple wwdc 2019 keynote 007

tvOS

Apple quest’anno parte in pompa magna con tvOS, introducendo una serie di nuove funzionalità dedicate all’uso condiviso della piattaforma all’interno della propria famiglia.

apple wwdc 2019 keynote 015

La principale novità del sistema operativo dedicato a Apple TV è, sicuramente, la possibilità di creare più di un account utente per ogni membro della famiglia, che potrà usufruire di un’esperienza personalizzata.

apple wwdc 2019 keynote 017

Apple punta molto anche alla nuova piattaforma Apple Arcade, che riceve il supporto, su tvOS, ai controller di PlayStation 4 e Xbox One S per aumentare la qualità dell’esperienza di gioco.

watchOS

apple wwdc 2019 keynote 020

Per quanto riguarda watchOS, il sistema operativo dedicato ad Apple Watch, Apple ha deciso di introdurre nuove watch face e nuovi suoni ambientali relativi alla ricezione di notifiche e avvisi. I nuovi suoni sono stati registrati direttamente nel giardino di Apple Park.

apple wwdc 2019 keynote 023

La nuova versione di watchOS riceve anche una calcolatrice, un lettore di audiolibri ed introduce il supporto alle app indipendenti, grazie alla creazione di nuove API per l’utilizzo dei sensori e dello streaming Audio.

watchOS 6 sarà la prima versione di watchOS ad introdurre l’App Store direttamente su Apple Watch. App Store che, come su iOS e tvOS permetterà di scaricare applicazioni dedicate all’orologio senza dover passare da iPhone.

apple wwdc 2019 keynote 025

Apple ha deciso, inoltre, di introdurre nuove funzionalità relative alla salute e al fitness, come Activity Trends, che permetterà di visualizzare un resoconto ed alcuni suggerimenti per rimanere attivo.

Activity Trends permetterà all’utente di tenere sempre traccia delle proprie attività e delle varie caratteristiche dell’attività fisica svolta, tenendo traccia di diversi fattori importanti.

apple wwdc 2019 keynote 027

Una novità assoluta per quanto riguarda la salute è il monitoraggio dell’ambiente per la rilevazione di eccessivo rumore. L’orologio, infatti, sarà in grado di notificarvi l’eventuale superamento della soglia di decibel sicura per impedire il danneggiamento delle orecchie.

Apple ha, finalmente, introdotto una funzionalità estremamente utile per tutte le donne: il tracciamento del ciclo mestruale. Sarà infatti possibile ottenere dati riguardanti la durata dei cicli e alcune previsioni riguardo ai prossimi, per poter essere sempre al corrente del proprio stato di salute.

apple wwdc 2019 keynote 034

L’applicazione Salute su iPhone si interfaccerà con watchOS ed, attraverso il Machine Learning, sarà in grado di fornire informazioni utili riguardo al proprio stato di salute utilizzando la base di dati raccolta da Apple Watch durante l’uso.

iOS

apple wwdc 2019 keynote 057

Lo scorso anno, il rilascio di iOS 12 ha riscosso un ottimo successo, con un’adozione dell’85% a partire dal giorno del rilascio del sistema operativo, nel mese di settembre 2018.

Apple, nei primi momenti dell’introduzione delle nuove feature, ha enfatizzato l’ulteriore ottimizzazione delle performance del sistema operativo, che apporta diversi miglioramenti delle prestazioni in diverse aree dell’OS.

Una delle principali novità del sistema operativo è sicuramente la nuova Dark Mode, che permette di usufruire degli ottimi contrasti offerti dagli schermi OLED montati sui nuovi iPhone, con benefici relativi anche alla salute dei propri occhi.

Moltissime delle app di sistema supporteranno già di default la nuova Dark Mode, anche se sarà necessario aggiornare le app di terze parti per poter aggiungere il supporto alla nuova grafica.

Le app di sistema stesse, inoltre, ricevono un aggiornamento relativo alle feature. Reminders supporterà i Task, per poter facilitare l’organizzazione della vita quotidiana, ed il menù di condivisione file suggerirà i contatti più utilizzati per ottimizzare i tempi di condivisione.

Apple enfatizza, in iOS 13, l’attenzione alla privacy dell’utente. iOS 13, infatti, permetterà all’utente un maggior controllo sulla propria privacy, soprattutto per quanto riguarda l’autenticazione e la localizzazione.

iOS 13 permetterà infatti di accedere a tutte quelle App che supportano l’autenticazione OAuth utilizzando il proprio Apple ID. Inoltre, sarà possibile creare degli indirizzi email fake che inoltreranno tutto al vostro indirizzo personale evitando quindi di diffonderlo.

Anche HomeKit introduce alcune funzionalità relative alla privacy, come HomeKit Secure Video, che permetterà all’utente di monitorare da remoto le proprie telecamera dell’abitazione attraverso uno streaming criptato dall’Hub HomeKit di casa propria.

Prossimamente, saranno resi disponibili alcuni router dedicati a HomeKit, che si integreranno con il proprio ambiente domotico casalingo.

Anche iMessage ottiene un aggiornamento, che lo rende molto più simile ad applicazioni come Telegram o WhatsApp. Il nuovo iMessage, infatti, sarà in grado di mostrare anche ai contatti che non posseggono il proprio numero di telefono alcune informazioni base del profilo, che potranno essere controllate direttamente dall’utente.

Il sistema AR Memoji riceve un sostanziale aggiornamento, che permette una maggior personalizzazione delle proprie Animoji, tramite l’introduzione di nuovi controlli. Memoji Stickers, inoltre, permetterà di inviare tramite la tastiera di sistema alcune Emoji personalizzate con la propria faccia.

Memoji Stickers sarà inoltre supportato da tutti gli iPhone e dispositivi dotati di processore A9 o successivi.

iOS 13 porta alcune novità anche per quanto riguarda il mondo della fotografia e della creazione di contenuti. Una nuova app Fotocamera permetterà di ottenere alcuni nuovi effetti ritratto, ed una nuova app Foto sarà in grado di aiutarvi nell’ordinamento dei vostri ricordi.

La galleria, infatti, potrà essere divisa in momenti, relativi al singolo giorno, al mese o ad uno specifico anno, per poter dividere meglio le foto e categorizzarle all’interno di eventi corrispondenti ad una certa data.

Anche le funzionalità relative all’editing fotografico e videografico sono state migliorate, migliorando i controlli relativi ad esse, rendendoli più intuitivi ed effettivi.

Non mancano, ovviamente, novità riguardanti l’assistente vocale Siri. La nuova versione di Siri sarà infatti in grado di annunciare l’arrivo di un nuovo messaggio quando iPhone è connesso alle AirPods, e vi darà l’accesso ad una serie di risposte rapide immediate.

Apple introduce, inoltre, AudioShare, una funzionalità che vi permetterà di condividere l’audio con un vostro amico. Handoff aggiunge il supporto ad HomePod, permettendo un passaggio “seamless” tra l’ascolto su smartphone e l’audiodiffusione casalinga.

HomePod sarà inoltre in grado di riconoscere la voce delle persone presenti in famiglia e personalizzare, di conseguenza, la risposta alla domanda.

CarPlay

CarPlay si aggiorna, andando a rinnovare l’interfaccia della Dashboard, che sarà in grado di ospitare un maggio numero di elementi. Siri da CarPlay, inoltre, supporterà anche alcune app di terze parti.

Siri Shortcuts

iOS 13 integra Siri Shortcuts come app di sistema, ed espande il parco di personalizzazioni disponibili per il controllo dell’assistente a vostro piacimento.

Neural TTS

Neural TTS introduce un nuovo sistema di sintesi vocale, in grado di rendere più naturale il suono della voce dell’assistente vocale attraverso l’uso di alcune tecniche di Machine Learning che si appoggeranno al Package CoreML.

iPadOS

Apple ha deciso, quest’anno, di dividere la parte mobile relativa ad iPhone da quella dedicata ad iPad, che prenderà ora il nome di iPadOS.

Il sistema operativo sarà essenzialmente una versione ottimizzata di iOS per iPad, con una certa enfasi sull’aspetto produttivo quotidiano.

Il Multi-Window è stato ottimizzato, permettendo di utilizzare due app contemporaneamente anche nella visuale Spaces. Inoltre, iPadOS aggiunge il supporto a App Exposé, una funzionalità presente su macOS da moltissimo tempo in grado di mostrare un’anteprima di tutte le app aperte.

iPadOS porterà alcune ottimizzazioni anche riguardo alla gestione file. Sarà infatti possibile collegare periferiche USB di archiviazione ad iPad. Anche Safari sarà rinnovato, e porterà su iPad alcune funzionalità esclusive di Safari su macOS, come la possibilità di salvare i tab aperti.

Mac Pro

Apple ha stupito tutti con l’introduzione del nuovo Mac Pro, il computer dedicato a tutti i content creator che, in un certo senso, riprende la filosofia dei vecchi Mac Pro Apple prodotti fino all’anno 2012.

Il nuovo Mac Pro reintroduce infatti un design espandibile, rendendo disponibili 8 slot PCIe per l’installazione di schede di espansione di ogni tipo. Inoltre, Apple introduce un modulo di espansione proprietario chiamato Mac Pro Expansion Module (MPX), che contiene una dual GPU Vega con memoria video fino a 128 GB di HBM2.

Il nuovo chip Intel Xeon permetterà, inoltre, l’installazione di memoria RAM fino a 1.5 TeraByte.

Il nuovo Mac Pro sarà disponibile a partire dall’autunno 2019, ad un prezzo base di 5999 $.

macOS

La nuova versione di macOS sarà denominata macOS Catalina, in onore dell’omonima località californiana. Si tratta di una versione software che va a a migliorare le feature di macOS Mojave e ad introdurre alcune funzionalità interessanti.

Con macOS Catalina sarà infatti possibile utilizzare il proprio iPad come un display secondario per il proprio Mac. Una feature che potrebbe tornare utile per chi deve editare video in mobilità e necessita di un maggior spazio display per poter lavorare meglio.

Apple ha inoltre preso la decisione di dividere i servizi di iTunes in tre app separate, che si chiameranno Apple Podcast, Apple TV e Apple Music.

Anche il controllo vocale e la dettatura vengono migliorati per garantire una miglior esperienza durante l’uso quotidiano delle feature di assistenza vocale.

Apple ha deciso di migliorare anche la funzionalità Trova il Mio Mac, che ora funzionerà anche in assenza di connessione, sfruttando gli altri dispositivi Apple nelle vicinanze per reinviare il segnale al proprio smartphone / dispositivo usato per la localizzazione.

Arrivano novità anche per il mondo degli sviluppatori, che potranno portare le app di iPad su Mac con uno sforzo minimo, utilizzando Project Catalyst all’interno della beta di Xcode inclusa nella nuova versione di macOS Catalina.

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

4 commenti

Apple annuncia il nuovo Mac Pro al WWDC19 - Evosmart.it 5 Giugno 2019 at 14:30

[…] la giornata di Lunedì si è svolto il World Wide Developer Conference 2019 di Apple. Per gli amici WWDC19. Durante l’annuale conferenza in cui Apple presenta al mondo e […]

Rispondi
Apple annuncia il nuovo Pro Display XDR al WWDC19 - Evosmart.it 5 Giugno 2019 at 15:30

[…] la conferenza per gli sviluppatori, la WWDC19, Apple ha presentato anche il successore del Cinema Display. Si chiama Pro Display XDR. E XDR sta per Extreme Dinamic […]

Rispondi
iPhone 2019 si mostra in nuovi render CAD - Evosmart.it 2 Luglio 2019 at 10:30

[…] La nuova versione iOS 13 è infatti ricca di feature e chicche che mirano a migliorare l’usabilità quotidiana e l’esperienza d’uso generale dei dispositivi, rendendo iPhone un oggetto ancor più piacevole da utilizzare – per saperne di più leggi anche WWDC 2019: ecco tutte le novità di casa Apple! […]

Rispondi
iOS 13 Public Beta 2: ecco come si comporta! - Evosmart.it 15 Luglio 2019 at 11:00

[…] anche WWDC 2019: ecco tutte le novità di casa Apple! – macOS Catalina: le novità sotto al cofano – La prossima versione di iPhone XR […]

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più