Windows 10 ARM più prestante su M1: battuto Surface Pro X
Apple Curiosità Novità

Windows 10 ARM più prestante su M1: battuto Surface Pro X

Non è possibile eseguire Windows 10 per x86 nativamente sui nuovi Mac con chip M1 ed al momento nemmeno tramite virtualizzazione. Esiste però una versione di Windows 10 scritta appositamente per ARM. Ed è sfruttando questa versione che è stata fatta un’interessante comparativa tra Windows 10 ARM virtualizzato su Mac e lo stesso sistema fatto girare nativamente da Surface Pro X.

Leggi anche: iPhone 12 Pro: la maggioranza dei componenti proviene dalla Corea del Sud

APPLE M1 CONTINUA A STUPIRE: WINDOWS 10 ARM VIRTUALIZZATO SU M1 BATTE SURFACE PRO X

Spinti dalla curiosità, alcuni utenti hanno voluto testare le prestazioni di Windows 10 ARM su M1 ed i risultati sono davvero interessanti. Si tratta di numeri ovviamente inferiori a quelli ottenibili da macOS, ma neanche di tanto.

Windows 10 ARM più prestante su M1: battuto Surface Pro X

I test comparativi sono stati eseguiti su un MacBook Pro 13″ M1 sfruttando una versione aggiornata di QEMU che consente di virtualizzare Windows 10 per ARM direttamente su chip M1.

Messo alla prova su GeekBench 5, Windows 10 ARM virtualizzato ottiene un punteggio di 1288 punti in single-core e di 5449 punti in multi-core. Risultati nettamente superiori a quelli fatti registrare dalla stessa versione di Windows 10, ma fatta girare nativamente su Surface Pro X, il primo Surface con Windows per piattaforma ARM.

Windows 10 ARM più prestante su M1: battuto Surface Pro X

I punteggi di Windows 10 testato su Surface Pro X si fermano a 799 punti per il test in single-core ed a 3089 punti in multi-core. I risultati non cambiano utilizzando GeekBench 4 tramite il traduttore x86 di Windows: 2019 punti in single-core e 6646 punti in multi-core contro i 2553 punti in single-core e gli 8917 punti in multi-core per Windows 10 ARM virtualizzato su chip M1.

Il chipset proprietario di Apple quindi non mostra la sua potenza solo grazie all’ottimizzazione di macOS. Infatti il nuovo SoC di Apple mostra prestazioni degne di nota anche con sistemi operativi non ottimizzati ad-hoc. Ironicamente i nuovi Mac in futuro potrebbero essere la soluzione migliore per chiunque volesse utilizzare Windows 10 ARM.

Via: Macitynet

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più