Apple Leaks e Curiosità Novità

iPhone 13: componenti interni più piccoli per far posto alla batteria

iPhone 13: componenti interni più piccoli per far posto alla batteria

Con la serie iPhone 12, Apple ha adottato un design a mattonella, diminuendone anche se di poco lo spessore rispetto ai precedenti modelli. Ciò ha comportato una piccola, ma significativa, riduzione delle batterie integrate. Con i futuri iPhone, Apple punta a utilizzare batterie più capienti, e per farlo sarà necessario ridurre le dimensione della componentistica interna.

Leggi anche: iPhone 14 Pro: primi rumor su una possibile scocca in titanio

APPLE PUNTA AD AUMENTARE LA CAPIENZA DELLE BATTERIE DI IPHONE, PER FARLO DIMINUIRÀ LO SPAZIO OCCUPATO DAI COMPONENTI INTERNI

iPhone 12 Pro: la maggioranza dei componenti proviene dalla Corea del Sud
Teardown di iPhone 12 Pro: in evidenza la batteria che non è più modulo ad L come su iPhone 11 Pro

Secondo quanto riferito da Gizmochina, Apple aumenterà l’utilizzo degli IPD (Integrated Passive Devices) per i componenti dei prossimi iPhone. Il vantaggio portato dall’utilizzo di questo tipo di componentistica è che esse occupano meno spazio.

Per quanto riguarda i fornitori di chip legati ad Apple come TSMC e Amkor, l’incremento nell’adozione di componenti IPD porterà importanti possibilità di business. Infatti non solo iPhone, ma anche iPad e MacBook utilizzeranno componenti interne più piccole.
Inoltre Apple ha approvato i chip di 6° generazione di TSMC per la produzione di massa. Questi ultimi verrano utilizzati molto probabilmente nei prossimi iPhone 13.

Un precedente leak aveva svelato che gli iPhone 13 saranno più spessi se confrontati agli attuali iPhone 12, ciò probabilmente per far posto ad una batteria più capiente. Non sappiamo però se in combinazione allo spessore aumentato, Apple utilizzerà i nuovi chip IPD già sui prossimi iPhone 13; o almeno sotto questo aspetto non c’è nessuna conferma da parte di Digitimes.

Con l’introduzione praticamente certa dei display LPTO ad elevato refresh rate, è rassicurante sapere che l’azienda di Cupertino stia considerando all’aspetto legato all’autonomia. Un’altra novità interessante, trapelata da un precedente report di Gizmochina, riguarda la possibile compatibilità degli iPhone 13 con la ricarica rapida a 25W.
Certamente siamo ben lontani dalle tecnologie utilizzate dai produttori di smartphone Android, ma si tratterebbe comunque di un piccolo passo in avanti rispetto ai 20W supportati dalla serie iPhone 12.

Via: Gizmochina

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più