iphone 6s copertina
Apple

Apple rimuove iPhone SE e iPhone 6s dalla lineup

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Con l’introduzione dei nuovi iPhone XS e XR Apple dice addio agli ultimi iPhone dotati di jack da 3.5 mm, ovvero iPhone 6s e iPhone SE. I due iPhone, lanciati rispettivamente nel 2015 e nel 2016 portano circa 2 anni sulle spalle, ma hanno garantito comunque ottime prestazioni nel corso della loro vita, anche con le ultime versioni software del sistema operativo iOS. Le politiche di Apple che riguardano i vecchi dispositivi sembrano essere cambiate quest’anno, anche a fronte del fermo produzione di iPhone X, il quale è stato rimosso dalle opzioni acquistabili dallo store.

La rimozione di iPhone 6s era plausibile data la sua età, ma quella di iPhone SE è stata invece in qualche modo inaspettata, dato che rimaneva l’unico dispositivo seriamente compatto ma con hardware di livello proposto dalla compagnia di Cupertino. iPhone SE vantava infatti della stessa dotazione hardware di iPhone 6s racchiusa nella scocca di un iPhone 5s, permettendogli di proporsi come telefono compatto di alto livello.

APPLE RITIRA IPHONE SE ED IPHONE 6S DAL COMMERCIO

iphone se
iPhone SE, lo smartphone compatto di Apple | Evosmart.it

Chiunque fosse interessato all’acquisto di questi due ex top di gamma della casa di Cupertino potrebbe riuscire ad appropriarsene grazie agli stock di device avanzati che si possono trovare presso le varie catene di elettronica di consumo. Di per se la mossa di Apple potrebbe essere considerata quella giusta, dato che spingerà chi desidera spendere meno all’acquisto del nuovo iPhone XR, che rappresenta la scelta più economica della nuova lineup 2018, con un prezzo di partenza di 889 € per la versione da 64 GB.

La reintroduzione del modello da 128 GB, inoltre, dimostra come l’intenzione di Apple sia quella di accontentare ogni utente appassionato della Mela, che potrà scegliere su una vasta gamma di opzioni quella che secondo lui è meglio per le sue esigenze. La principale polemica dello scorso anno, infatti, era sorta dall’obbligo imposto da Apple all’acquisto di una versione da 256 GB di storage se la versione base da 64 GB non fosse stata sufficiente, inducendo molte persone ad uno spreco di spazio e di denaro.

Fonte: GSMArena

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

1 commento

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più