WWDC 2018
Apple Audio & Multimedia Firmware e OS Novità Smart living Sviluppo

WWDC 2018 – Novità watchOS 5 e tvOS

STIMA TEMPO DI LETTURA: 3 min

Articolo in aggiornamento: aggiornato alle 17:00

Non è stata una conferenza pregna di novità quella appena terminata in California. Apple sul palco del McEnery Convention Center, ha introdotto diverse novità software per i suo prodotti d’intrattenimento, ma niente di rivoluzionario.

tvOS 12: La Apple TV come si poteva intuire, non ha avuto aggiornamenti hardware, dato che il supporto al 4K HDR è stata “cosa” recente. Però Apple ha annunciato che guadagnerà il supporto al Dolby Atmos e al Dolby Vision. Sul palco si è ribadito come la Apple TV abbia avuto, anno per anno un tasso di crescita del 50%, un ottimo incremento, anche se c’è da dire che non ha molti concorrenti validi attualmente.

Tornando alle novità (si fa per dire) è stato annunciato che il catalogo acquistato in 4K verrà gratuitamente convertito in contenuti HDR (un po’ come fu per il 4K).

Si è poi parlato dei partner internazionali di Apple per i contenuti multimediali, canali non presenti nel nostro mercato, si tratta di più di 100 canali d’intrattenimento.

Per finire, una piccola modifica grafica alla Apple Tv, il nuovo screensaver “Terra” ed altri in collaborazione con l’Ente Spaziale Americano, la NASA.

watchOS: Molto più succulenta invece la presentazione del nuovo sistema operativo per indossabili, watchOS 5. Il sistema ottimizzato per la terza versione dell’indossabile Apple. Per iniziare, i soliti dati statistici che indicano una crescita del 60% nel 2017, un dato sbalorditivo e ottime entrate per Cupertino. L’indossabile di Apple piace al mercato, ecco perchè c’è tanta attenzione al suo continuo sviluppo e miglioramento.

Andiamo per ordine con le novità presentata a San Jose; sono state introdotte le “Siri shortcuts” di iOS 12, (tutte le novità sono già presenti sul sito), adesso Apple Watch è in grado di integrarle e di creare azioni basate su comandi impartiti da Siri.

Le notifiche poi si sono fatte interattive, cambiando in base alle varie app. Ma non solo, adesso i contenuti delle notifiche, possono aprire contenuti Web, formattati come se fossero su un web browser anche se in forma ridotta. Un passo avanti nella visualizzazione dei contenuti come un vero e proprio “smartphone”.

La vera killer feature di Apple Watch è il riconoscimento automatico dell’attività fisicia

Non è stato tralasciata anche la componente Fitness e salute, legata all’indossabile. Si è parlato a lungo del “Daily Coach” e del fatto che siano stati introdotti nuovi sport nelle categorie già presenti. In particolare, abbiamo potuto vedere lo Yoga e la Camminata. Apple Watch ha anche un sistema “motivazionale” che premia ed incentiva la persona all’attività fisica; si possono monitorare gli obbiettivi ed addirittura gli “awards”. Gli allenamenti personalizzati sono stati ampliati di 12 nuove varianti.

La vera killer feature però è finalmente il riconoscimento dell’attivata fisica in automatico. È sempre possibile far partire a mano l’attività ma se ce ne siamo dimenticati, l’Apple Watch pensara a farlo per noi, riconoscendo automaticamente il tipo di sport effettuato.

Per finire, una delle novità introdotto, è stata la modalità Walkie Talkie. Ebbene sì, si potranno usare i dispositivi della mela per parlare in questa modalità. Non è stato ben specificato il meccanismo di funzionamento abbiamo potuto vedere che tramite un unico pulsante a schermo, si potrà avere una conversazione istantanea con un altro interlocutore. Trovate tutte le immagini in anteprima del WWDC 2018 nelle due gallerie immagini di questo articolo.

Per gli appassionati ora l’indossabile Apple, supporta i Podcast in ascolto.

Fonte: Apple WWDC Keynote

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più