Western Digital: a causa del blackout danni per oltre 300 milioni di dollari
Novità

Western Digital: a causa del blackout danni per oltre 300 milioni di dollari

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

A distanza di quasi due mesi dal blackout che ha coinvolto gli impianti di produzione di Yokkaichi in Giappone, Western Digital ha fornito la prima stima pubblica sui danni causati dall’incidente. L’impianto, condiviso con Toshiba tramite una joint venture, si occupa della produzione di memorie NAND, un settore molto importante sia in ambito PC che nel mondo mobile. Il blackout durato 13 minuti avrebbe causato ingenti danni, non solo ai wafer in produzione, ma anche ai macchinari portando le stime dei danni a oltre 300 milioni di dollari a carico di Western Digital.

Leggi anche:

13 minuti di buio causano oltre 300 milioni di dollari di perdite per western digital

Western Digital: a causa del blackout danni per oltre 300 milioni di dollari
L’impianto di Yokkaichi in Giappone è frutto di una joint venture con Toshiba | Evosmart.it

Stando alle stime di Western Digital il blackout ha portato alla perdita di una fornitura pari a 6 EB (exabyte). La riparazione e il ripristino dei macchinari costerà ben 145 milioni di dollari a cui vanno aggiunti i 170-190 milioni persi a causa dei wafer danneggiati. La perdita totale causata dal blackout dovrebbe quindi oscillare tra i 315 e i 339 milioni di dollari. L’azienda conta di ammortizzare i wafer persi già entro settembre ma i danni finanziari restano ingenti.

ANCORA NESSUNA DICHIARAZIONE DA PARTE DI TOSHIBA

Western Digital: a causa del blackout danni per oltre 300 milioni di dollari | Evosmart.it

Toshiba, azienda con cui Western Digital condivide gli impianti, dal canto suo invece non ha ancora fornito una stima sui danni relativi alla produzione ma si presume che siano molto vicini a quelli forniti dall’azienda statunitense. In questo caso la cifra complessiva riguardante entrambe le aziende potrebbe superare abbondantemente i 600 milioni di dollari. Stando infine alle parole di Steve Milligan (CEO di Western Digital) la produzione è stata quasi completamente ripristinata:

“Western Digital e TMC (Toshiba Memory Co.) hanno lavorato duramente per ripristinare l’attività ed al momento, quasi tutte le attrezzature della fabbrica sono tornate alle normali operazioni”

Via: Tom’s Hardware

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

1 commento

#20 | La settimana di EVOSMART tra news e video! - Evosmart.it 11 Agosto 2019 at 9:01

[…] Western Digital: a causa del blackout danni per oltre 300 milioni di dollari […]

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più