Sony mostra un sensore fotografico con AI integrata
Auto Mobilità elettrica Novità

Sony mostra un sensore fotografico con AI integrata

STIMA TEMPO DI LETTURA: 4 min

Come sappiamo tutti, Sony è il più grande produttore mondiale di sensori fotografici, e dopo il sensore con DRAM integrata per gli slow-motion è pronta a mostrare il primo sensore in grado di sfruttare l’intelligenza artificiale (AI) senza l’ausilio di chip esterni.

In particolare il nuovo sensore integra un chip dedicato all’elaborazione e un secondo chip dedicato alla logica. Questo secondo chip dedicato alla logica, ovvero il DSP o digital signal processor, è quello che si occuperà di elaborare i segnali con l’AI. Questo chip integra anche la memoria per i modelli matematici computabili.

Leggi anche: Samsung Galaxy A41 approda sul mercato italiano

Sony porta l’AI direttamente sul sensore fotografico

Secondo quanto detto da Sony, questo suo nuovo DSP elimina la necessità di avere componenti aggiuntivi come processori e memorie esterne dedicate. In pratica come succedeva per i sensori dotati di DRAM per riuscire ad elaborare anche 1000 frames al secondo quando anche i potentissimi Snapdragon non ci sarebbero mai riusciti. In pratica, secondo il produttore, è la maniera migliore per i sistemi AI avanzati.

Usando l’AI il sensore è in gradi ricavare dei metadati. Grazie a queste informazioni semantiche è possibile offrire funzionalità come il tracking in real time di oggetti con grande precisione. Sia nelle foto che durante la registrazione di filmati, con una precisione al singolo frame video.

Il sensore sfrutta dei modelli AI proprietari che sono in grado di adattarsi in base all’uso, a diversi luoghi, circostanze, eventi o altro ancora. Tra le tante cose che può fare, ad esempio potrebbe contare il numero di persone che entrano in una struttura o identificare i prodotti mancanti su uno scaffale di un negozio. Oppure ancora potrebbe capire dove si affolla la maggior parte della gente in un negozio.


Un sensore con queste capacità potrà rivoluzionare il modo in cui usiamo certi prodotti come le automobili, le videocamere di sicurezza, gli assistenti vocali o molto altro.

Sapere chi sta richiedendo una operazione (ad esempio su un Google Home o Amazon Echo dotato di fotocamera) potrebbe risolvere i problemi che Voice Match può avere con un riscontro solamente uditivo. Ma anche le automobili di nuova generazione, piene zeppe di fotocamere per la visione di segnali stradali, traffico e pericoli potrebbero diventare più efficienti. Non dimentichiamoci che proprio Sony aveva esordito a Gennaio di quest’anno al CES 2020 di Las Vega con un’automobile elettrica, la Vision-S.

Leggi anche: CES 2020 | Snoccioliamo qualche numero in più sulla Sony Vision-S + Autonomia stimata

Le specifiche tecniche

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, questo è un sensore da 12.3 MPixel e ogni pixel è della grandezza di 1.55 µm. Per fare un paragone, Samsung Galaxy S20/S20+ (Exmor IMX555) e Sony Xperia 1 II (Exmor IMX 557) montano sempre sensori da 12.2 MPixel ma con grandezza di 1.80 µm per singolo pixel.

É in grado di scattare alla risoluzione piena di 4000 x 3000 (circa) a 60 fps, mentre in FHD 1080p a 240 fps.

Sony mostra un sensore fotografico con AI integrata
Sony mostra un sensore fotografico con AI integrata | Evosmart.it

Sarà disponibile sia in versione IMX500 (a sinistra nella foto) che completo di packaging ceramico IMX501 (a destra). Da Aprile Sony ha messo a disposizione i primi campioni e la produzione partirà a Giugno. E dato che molto spesso nei nostri gruppi Telegram si parla di smartphone e costi di produzioni di processori o fotocamere, sappiate che l’IMX500 avrà un prezzo di ¥10,000 (circa 86 euro) e l’IMX501 di ¥20,000 (circa 173 euro).

Coronavirus a parte, Sony ne approfitta per riferire che la sua divisione “imaging and sensing solutions” a Marzo non ha subito impatti economici dall’epidemia. Potenziali rischi invece ci sono nella vendita di sensori dedicati proprio ai nostri smartphone, dovuto più che altro al rallentamento che questo mercato ha avuto anche se fortunatamente non eccessivo.

Via

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

1 commento

Sony presenta ZV-1: la fotocamera definitiva per i Vlogger - Evosmart.it 27 Maggio 2020 at 11:30

[…] Leggi anche: Sony mostra un sensore fotografico con AI integrata […]

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più