Recensione Meizu M6 Note
Android Firmware e OS Novità

Meizu ha rilasciato la Flyme 7: ecco le 5 principali novità

STIMA TEMPO DI LETTURA: 5 min

Già da qualche settimana Meizu ha rilasciato in versione stabile la sua nuova interfaccia utente, la Flyme 7. Abbiamo avuto modo di testare durante l’uso quotidiano questa nuova release sul [ot-link url=”https://www.evosmart.it/news-novita/recensione-meizu-m6-note-la-chiave-smarrita/10612/”]già recensito Meizu M6 Note[/ot-link]. In questo articolo vi elencheremo le maggiori novità di questa nuova interfaccia, che non ha rivoluzionato nulla (purtroppo), ma ha aggiunto alcune importanti funzioni che erano assenti sulla precedente Flyme 6.

Leggi anche: [ot-link url=”https://www.evosmart.it/leaks-indiscrezioni/trapelano-prezzi-e-caratteristiche-tecniche-di-meizu-16x-e-meizu-8x/12215/”]Trapelano prezzi e caratteristiche tecniche di Meizu 16X e Meizu 8X[/ot-link]

Nella nostro uso quotidiano abbiamo riscontrato ben 5 novità utili per migliorare l’esperienza utente. Alcune sono marginali, altre erano già presenti su Android stock ma sono state implementate più tardi da Meizu.

[blockquote style=”1″]1 – Nuova interfaccia per le notifiche[/blockquote]

Ecco la nuova interfaccia dedicata alle notifiche della Flyme 7 | Evosmart.itEcco la nuova interfaccia dedicata alle notifiche della Flyme 7 | Evosmart.itEcco la nuova interfaccia dedicata alle notifiche della Flyme 7 | Evosmart.itEcco la nuova interfaccia dedicata alle notifiche della Flyme 7 | Evosmart.it

Uno dei problemi maggiori della precedente Flyme 6 era proprio la gestione delle notifiche che era rimasta dal punto di vista grafico ispirata all’ormai obsoleto iOS 9! La Flyme 7 invece introduce finalmente una nuova interfaccia per le notifiche (questa volta ispirate a quelle di iOS 10 e 11), che ora risultano meglio consultabili e più leggibili. Purtroppo rimane ancora qualche problema di gioventù, dovuto ad alcuni glitch grafici, ma speriamo che col tempo Meizu corregga il tiro.

Ancora qualche problema di gioventù nella gestione delle risposte rapide | Evosmart.it

[blockquote style=”1″]2 – Possibilità di personalizzare i dpi a schermo[/blockquote]

Finalmente c'è la possibilità di personalizzare i DPI a schermo | Evosmart.itFinalmente c'è la possibilità di personalizzare i DPI a schermo | Evosmart.itPurtroppo la schermata home mantiene una griglia 4x5 non modificabile | Evosmart.it

Personalmente ho sempre trovato la diagonale da 5,5 pollici del Meizu M6 Note sfruttata non nel modo migliore dal sistema operativo. Purtroppo nella Flyme 6 era possibile personalizzare solo la dimensione dei caratteri. Ora finalmente è possibile tramite le impostazioni dello schermo sotto la voce “Zoom schermo e dimensioni caratteri” andare a personalizzare la quantità di informazioni visualizzate graficamente a display. Così è finalmente possibile sfruttare in modo decisamente migliore lo spazio a disposizione sullo schermo. C’è un però: pur impostando al minimo la dimensione degli elementi grafici a schermo, il launcher di sistema della Flyme 7 mantiene un’anacronistica griglia 4×5 (4×6 se contiamo anche il dock) che non è possibile personalizzare.

[blockquote style=”1″]3 – nuovo equalizzatore audio[/blockquote]

L'equalizzatore ora permette di personalizzare un maggior numero di frequenze | Evosmart.itLa nuova funzione SquareSuond permette di scegliere tra alcuni preset | Evosmart.itLa voce "equalizzatore" è stata sostituita dalla nuova funzione SquareSound | Evosmart.it

Per chi solitamente ascolta musica con il player musicale della Flyme c’è una gradita novità. Infatti nel player musicale è stata introdotta una nuova funzione denominata SquareSound. Ora è possibile, tramite alcuni preset pensati da Meizu, andare a personalizzare l’esperienza di ascolto in cuffia. Ovviamente questo sistema non fa miracoli, ma è comunque un’aggiunta gradita per l’ascolto della musica in salvato sullo smartphone. Non manca la possibilità di sfruttare il classico equalizzatore, che è stato migliorato con la possibilità di regolare un maggior numero di frequenze rispetto al passato.

[blockquote style=”1″]4 – apertura rapida applicazioni[/blockquote]

Appena avviata per la prima volta la Flyme 7 ci viene mostrato questo tutorial | Evosmart.itÈ possibile richiamare questa nuova funzione da entrambi i bordi del dispositivo | Evosmart.itÈ possibile richiamare questa nuova funzione da entrambi i bordi del dispositivo | Evosmart.it

La prima novità che ci viene mostrata appena si avvia per la prima volta la Flyme 7 è la nuova scorciatoia per l’apertura rapida delle applicazioni. Come molte interfacce orientali anche la Flyme non dà a disposizione dell’utente la possibilità di usare un drawer delle applicazioni. Per rendere più immediato l’accesso alle applicazioni, senza dover andarle a cercare pagina per pagina, Meizu ha messo a punto una scorciatoia rapida. Infatti partendo col dito dal bordo laterale dello smartphone è possibile richiamare una sorta di drawer che ci permette di scorrere in ordine alfabetico tutte le app installate sullo smartphone. Questo sistema potrebbe risultare particolarmente utile se si hanno diverse applicazioni installate sul dispositivo.

[blockquote style=”1″]5 – sblocco col volto[/blockquote]

Meizu introduce lo sblocco facciale sulla Flyme 7 | Evosmart.itLo sblocco è rapido, ma poco affidabile al buio | Evosmart.itLo sblocco è rapido, ma poco affidabile al buio | Evosmart.it

Poteva non mancare lo sblocco facciale? Ovviamente no. Meizu introduce questa funzione accostandola nel menù delle impostazioni allo sblocco tramite impronta digitale. Sulla falsariga della concorrenza alla fine si tratta di un algoritmo che permette un riconoscimento del volto abbastanza rapido tramite la fotocamera anteriore. Quindi in maniera simile agli altri competitor presenta 2 piccoli inconvenienti: il primo è che vista la minor sicurezza non è possibile sfruttare questo sistema per i pagamenti on-line, il secondo è rappresentato dagli sblocchi al buio che per forza di cose o non vanno a buon fine o risultano più lenti. Questa funzione può risultare comoda ed è possibile impostarla in modo tale che sblocchi subito il dispositivo una volta risvegliato lo schermo, oppure impostando lo sblocco tramite swipe dopo il riconoscimento del volto. Personalmente trovo questa funzione sì comoda ma superflua visto la presenza, almeno nel caso del Meizu M6 Note, di un pratico sensore per le impronte digitali posto sul pannello anteriore del dispositivo.

Che ne pensate di queste novità? Vi soddisfano o vi aspettavate una maggior rinnovamento dell’interfaccia da parte di Meizu?

POTETE ACQUISTARE IL MEIZU M6 NOTE SULLO STORE DI LIGHTINTHEBOX NELLA VARIANTE DA 3/32 GB A QUESTO LINK

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

3 commenti

Avatar
rizla 21 Agosto 2018 at 21:03

meglio MIUI 10

Rispondi
Avatar
Alberto Tenshi-ka Ruotolo 22 Agosto 2018 at 9:52

Concordo in Meizu si dovrebbe dare una bella svegliata.

Rispondi
Avatar
Guerz86 22 Agosto 2018 at 10:58

Eh beh, ad oggi c’è un abisso tra le due

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più