Android Focus IFA 2019 Novità

IFA 2019 | Perchè Xperia 5 non ci ha convinto

STIMA TEMPO DI LETTURA: 11 min

Solo 2 giorni fa vi avevamo parlato del nuovo flagship di casa Sony, l’Xperia 5, dopo avervi anticipato, in esclusiva, il nome il giorno precedente.

Ma ora è anche tempo di tirare le somme su quello che abbiamo visto e che ci è piaciuto. Ma soprattutto su quello che non ci è piaciuto.

Leggi anche: IFA 2019 | Sony presenta Xperia 5

Ecco il nuovo Sony Xperia 5 | Evosmart.it

Cosa ci piace

1 – Display

Sicuramente tra le cose che ci sono piaciute di questo Xperia 5, rispetto al “vecchio” Xperia 1, c’è la dimensione del pannello da soli 6.1″. Il formato in 21:9 è sicuramente una caratteristica importante e caratteristica del nuovo corso di Sony in questo 2019, ma per quanto permetta di avere uno schermo abbondante (6.5″ dell’Xperia 1) con una larghezza di circa 70 mm (72 mm per l’esattezza quello di Xperia 1), lo smartphone non risulta maneggevole nella sua interezza, e arrivare nella parte alta del display è veramente difficile. Da questo punto di vista il pannello leggermente più piccolo ci permette di usarlo meglio del suo fratellone più “premium”. Però si deve venire al compromesso di perdere la risoluzione 4K (3840 x 1644) in favore di una più normale FHD+ (2520 x 1080), e probabilmente anche l batteria ne guadagnerà. Inalterata, fortunatamente, la tecnologia del display OLED HDR.

2 –  Batteria

La batteria di Xperia 1 era fortemente sottodimensionata (3330 mAh) rispetto all’immenso pannello 4K da 6.5″. Xperia 5 fa sicuramente meglio con un’unità da 3140 mAh. Sicuramente in congiunzione al pannello da 6.1″ FHD+ avrà una resa nettamente migliore di Xperia 1. Ma nonostante Sony sia sempre riuscita ad avere ottime autonomia anche senza pompare i milliAmperora della batteria rispetto ai competitors, ultimamente i nuovi Xperia, da XZ1 in poi, non hanno mai fatto faville sotto questo aspetto, rimanendo nella media dei top di gamma. Date le generosi dimensioni che i dispositivi mobili stanno raggiungendo, probabilmente, si potrebbe fare di meglio sotto questo punto di vista. Un dispositivo del genere con una batteria da 4000 mAh avrebbe tutto un altro appeal agli occhi della gente.

Ecco il nuovo Sony Xperia 5 | Evosmart.it

3 – Dotazione hardware

Xperia 5 mantiene lo stesso identico hardware di Xperia 1. Questo ci piace e lo apprezziamo molto. Snapdragon 855 e 6 GB di RAM sicuramente, conoscendo l’ottimizzazione che Sony fa sui suoi terminali, renderanno questo Xperia 5 un dispositivo che funzionerà a dovere per molto tempo. Confermati anche i 128 GB di memoria interna espandibile con microSD.

4 – Dimensioni quasi da Compact

Come detto nel punto 1, avendo un display più piccolo si è potuti passare dalle dimensioni di 167 x 72 x 8.2 mm, a quelle di 158 x 68 x 8.2 (quelle di un Xperia 10 da 6″ più o meno). Il giorno precedente alla presentazione sapevamo già queste misure (trapelate da un video di prova della presentazione), ma forse parte di noi in redazione si voleva comunque illudere che a 1 anno e mezzo circa da XZ2 Compact si sarebbe visto ad IFA 2019 finalmente un nuovo Compact. Oppure ci sarebbe bastato che questo Xperia 5 fosse stato ergonomico all’incirca come la vecchia serie Compact.

Cosa non ci piace

1 – Dimensioni non da Compact

E proprio dalle dimensioni ripartiamo, ma con la faccia opposta della medaglia. Come vi abbiamo documentato il Compact non è arrivato. E chi sperava di poter comprare questo per non portarsi a casa quella padella di Xperia 1 forse ne rimarrà deluso. Nel nostro team qua ad IFA 2019 ci sono vari amanti (fanboy, appassionati del marchio giapponese.. chiamateci come volete) di Sony e dei suoi prodotti. E in particolare abbiamo qui, tra i vari smartphone anche un XZ2 Compact (Aprile 2018) e un XZ1 Compact (Ottobre 2017). E ovviamente una delle prime cose che abbiamo fatto è stato mettere a confronto i “vecchi” con il nuovo. E beh… i Compact sono un’altra cosa. Vi lascio qualche foto che ritraggono l’Xperia 5 con XZ1 Compact e XZ2 Compact. In più nel video in apertura è possibile vederli insieme durante l’hands-on (più precisamente al minuto 0:31).

2 – Software

Se da una parte l’ottimizzazione che Sony effettua sui suoi dispositivi risulta sempre magistrale per efficienza energetica e fluidità del terminale anche nel corso degli anni, dall’altra la gestione delle sue app e dei suoi servizi sta iniziando veramente a perdere colpi.

La velocità dell’OS molto Google Pixel style e con poche modifiche, se non qualche app proprietaria come le sempre promosse Album, Video, Musica e la nuova Cinema Pro, non si discute. Ma la gestione che Sony sta avendo nel corso degli ultimi anni dei suoi servizi e delle sue app sta lasciando davvero tanto a desiderare. Dopo anni di miglioramenti tra community Sony Xperia, programmi Beta e quant’altro si era riusciti ad arrivare ad avere un Launcher stock Sony che aveva poco da invidiare a certi disponibili su Google Play. Tra possibilità di cambiare icone, griglia, dimensione icone, disposizione icone e molto altro, sempre meno persone vedeva l’esigenza di cambiarlo con un Nova Launcher o altro. Di colpo, con Xperia 1 è stato rimosso tutto in favore di un Launcher Pixel style. Nessuna possibilità di modifica. Drawer con lista app in verticale e nulla più.

Le personalizzazione sono sempre meno all’interno del sistema. E le poche che rimangono si contano sulle dita delle mani e sono sotto forma di app. Ad esempio, con Xperia 1 ed Xperia 5, Sony ha introdotto finalmente un’app per gestire i videogiochi chiamata Game Enhancer, ma allo stesso tempo sta continuando a togliere o ridurre le funzioni di quelle già esistenti. Ad esempio l’app Video (una volta chiamata Film) permetteva di visualizzare la guida TV, i video presenti su altri dispositivi collegati online in casa e i video presenti nello smartphone, oltre a comandare i televisori Bravia. Ora, se non avete un Bravia, risulta sono un doppione dell’app Album, dato che è in grado anche lei di riprodurre i video. Ma non mi dilungherò oltre su questo aspetto, dato che la lista di app che nel corso degli anni sono state ridimensionate o eliminate è bella lunga (tra queste figurano appunto Video, Album, TrackID, TrackID Movie, Audio Recorder e molte altre, oppure i servizi Sony quali Sony Music Unlimited (ex-Qriocity), Sony Video Unlimited e PlayMemories Online). Fortunatamente tra queste fa parte anche anche What’s New, lo store Sony che permetteva di scaricare alcune app selezionate e soprattutto i temi nuovi. App abbastanza inutile, soprattutto da quando Sony ha estirpato i temi dai suoi dispositivi (nonostante sia stata una dei primi a usarli sul Launcher stock nel 2013, e da cui deriva ora l’app Substratum).

xperia 5 magenta
Sony Xperia 5 | Evosmart.it

Tra le altre cose manca ancora la possibilità, nel 2019, di fare gli screenshot lunghi. Ed è un paradosso vedendo quanto sono lunghi questi Xperia..

3 – Fotocamera depotenziata

Abbiamo appena detto prima che Xperia 5 monta lo stesso hardware di Xperia 1. E infatti le fotocamere posteriori sono le stesse identiche. Tutte da 12 MPixel. Una grandangolare, una normale con DRAM per fare i video in super slow-motion, e una tele photo 2X. Però dato che parlavamo nel paragrafo precedente di app limitate nel corso degli anni, sembra che Sony abbia fatto in fretta a levare dalle funzioni della fotocamera la modalità a 960p. L’unica modalità disponibile ora è quella denominata “Slow Motion” e funziona solo a risoluzione HD e presumibilmente a 120 fps. Un passo indietro enorme a nostro parere, soprattutto in quanto le fotocamere risulterebbero identiche, a detta dei ragazzi presso lo stando Sony.

4 – Prezzo e periodo d’uscita

Ora ci ritroviamo dinnanzi ad un ottimo smartphone, ma che esce nel periodo tra Settembre e Ottobre, insieme ai nuovi iPhone, ad un prezzo di 799 €, ma con caratteristiche (più che altro funzioni) inferiori rispetto al fratellone che sembra sempre più assomigliare al concetto dei “vecchi” Premium. La concorrenza ha ormai sfornato mesi fa i diretti concorrenti quali Galaxy S10, Huawei P30 Pro, Xiaomi Mi 9 e OnePlus 7 Pro, e tutti ormai si trovano a prezzi ridicoli rispetto ad Xperia 5. E sicuramente, al netto delle funzioni sono da preferire a questo Xperia 5 a meno di non essere amanti della casa nipponica.

Conclusioni

Abbiamo sicuramente un prezzo inferiore a Xperia 1, ma molte rinunce. Abbiamo anche dimensioni ridotte, ma non una maneggevolezza al pari dei suoi vecchi smartphone. Il prezzo di listino è alto, ma basso rispetto al listino di altri top di gamma blasonati. La potenza c’è tutta e non ci sono vere rinunce sulla componentistica rispetto a Xperia 1 (OLED 4K a parte). Ma le funzioni in meno, una su tutte la perdita del Super Slow-Motion a 960p, gettano un velo opaco sull’interno prodotto. E lo continuerò a ripetere. É un ottimo prodotto, se non sapessi dell’esistenza di 3/4 precedenti generazioni di Xperia, che negli scorsi anni si portavano dietro caratteristiche davvero uniche nel panorama Android.

Forse la sua sfortuna è quella di portarsi dietro la voglia di un prodotto, il Compact, che però non ci è stato presentato. E che forse non arriverà mai. Lui non è un Xperia 1 Compact e non lo sarà mai.

Nei mesi scorsi ci sono stati tanti rumors altalenanti che dicevano che Sony aveva dismesso la linea Compact, ma poi si veniva a conoscenza di un nuovo Compact.

E forse da quest’ultimo articolo di Aprile si capisce la soluzione dietro ai tanti rumors. Quello nel Benchmark non era una Xperia 1 in versione da 5.1″, ma Xperia 5 (che di pollici ne ha 6.1). E infatti tutte le caratteristiche coincidono.

Ma Compact a parte, quello che lascia di più l’amaro in bocca è il fatto che noi ci aspettavamo di più da Sony. E questo non lo abbiamo visto. Se avessero presentato questo insieme ad Xperia 1 6 mesi fa, forse nessuno avrebbe avuto niente da ridire. Ma oggi si. Oggi Sony ha deluso di più quelli che da sempre hanno apprezzato gli Xperia come smartphone. Oggi ci si aspettava qualcosa di veramente nuovo da Sony. E quel qualcosa non è arrivato.

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più