Novità

I nuovi chip WiFi di Qualcomm competeranno in prima linea con il 5G

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Ormai il 5G è alle porte: anche in Italia gli operatori telefonici si stanno preparando all’arrivo della nuova tecnologia di trasmissione, che dovrebbe permettere velocità davvero strabilianti in totale mobilità. La nuova rete 5G mette in ridicolo anche alcuni standard di trasmissione dati senza fili che esistono ormai da anni, in primis gli standard legati alla diffusione di internet su LAN o reti locali di grandi dimensioni, quali ad esempio il WiFi.
Qualcomm sembra aver deciso di dare una svolta a questa situazione, progettando dei nuovi chip WiFi che dovrebbero migliorare di molto le prestazioni di questo standard di rete, raggiungendo velocità in grado di competere con la connessione dati sotto rete 5G. I nuovi chip WiFi di Qualcomm dovrebbero essere in grado di raggiungere velocità nell’ordine dei 10 Gbps, andando direttamente in competizione con lo standard di rete 5G e con le reti Ethernet aziendali a 10 Gbps.

IL NUOVO WIGIG DI QUALCOMM PERMETTERÀ VELOCITÀ FINO A 10 GBPS

wifi standard 802.11ad
Il nuovo standard sarà un aggiornamento dell’attuale WiGig, che ha finora permesso il raggiungimento di velocità nell’ordine dei 5 Gbps fino ad un massimo di 10 metri di distanza dall’access point che trasmette il segnale. WiGig si appoggia sullo standard WiFi 802.11ad, ma la nuova versione di WiGig utilizzerà invece il protocollo di trasmissione 802.11ay che dovrebbe permettere, oltre ad una maggior velocità, una maggior distanza di trasmissione, permettendo di usufruire di connessioni super veloci fino a 100 metri di distanza dall’access point. Questa implementazione high-speed dello standard WiFi utilizza una banda di trasmissione in frequenza 60 GHz, che permette altissime velocità ma non garantisce un alto potere di penetrazione.
Per questo motivo è stato necessario apportare delle modifiche, introducendo alcune tecniche innovative di stabilizzazione e filtraggio del segnale, per poter permettere alte velocità di trasmissione senza rinunciare troppo al range di copertura della rete WiFi. I nuovi chip WiGig vanno quindi in diretta competizione con gli standard di rete mobile più avanzati, che promettono feature e velocità simili in totale mobilità, che vi costringono però a rimanere legati ad un particolare piano tariffario che vi permetterà di usufruire di tale servizio.
WiGig potrebbe essere la proposta next-gen per l’implementazione di una tecnologia Wireless VR, che permetterà ai gamer di usufruire di visori in realtà virtuale senza l’utilizzo di cavi per il trasferimento di grandi quantità di dati ai display interni. Uno dei grandi vantaggi di WiGig sarà infatti la latenza, che verrà ridotta al minimo permettendo quindi di proporre soluzioni senza fili in zero input lag, aprendo nuove frontiere per l’industria del gaming VR (e non solo).
Via: The Verge

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più