logo google
Novità

Google Feed diventa Discover ed aggiunge nuovi tipi di contenuti

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Google Feed è l’aggregatore di contenuti e notizie introdotto con Google Now nell’ormai lontano 2012. Il sistema si è poi evoluto grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, in grado di prevedere le vostre preferenze e creare un flusso di contenuti generato in base ad esse, per potervi fornire informazioni utili ed inerenti ai vostri interessi.

Tuttavia, Google sembra aver deciso di dare una svolta a questo servizio, innanzitutto cambiando il nome da Google Feed a Google Discover, e successivamente aggiungendo nuove categorie di contenuti supportati all’interno del flusso di informazioni. Google Discover sarà inoltre a breve disponibile sulla versione mobile del sito web Google, rendendolo quindi disponibile a tutti gli utenti mobile.

GOOGLE FEED CAMBIA IL NOME IN DISCOVER E AGGIUNGE QUALCHE FEATURE

google feed discover

Il nuovo feed aggiunge inoltre alcune informazioni che verranno visualizzate in cima ad ogni scheda e che riguardano le motivazioni per le quali quella scheda viene visualizzata all’interno del vostro feed. Google Discover supporterà inoltre delle schede contestualizzate in base alle vostre ricerche recenti, in grado di fornire informazioni utili (non necessariamente legate a news recenti) relative ad azioni che vorrete compiere nell’immediato futuro.

Discover dovrebbe quindi essere in grado, ad esempio, di proporvi una guida turistica di un particolare luogo per il quale avete pianificato un viaggio. La nuova versione del feed vi darà inoltre un’opzione per poter scegliere se visualizzare più o meno contenuti di un certo tipo, per poter personalizzare completamente il vostro flusso di informazioni, rimuovendo gli argomenti che non vi interessano, ed enfatizzando quelli che ricalcano le vostre abitudini giornaliere di lettura.

Discover sarà inoltre in grado di visualizzare contenuti in più lingue, contestualizzandoli in base alle vostre abitudini. Ad esempio, se siete abituati a leggere manuali o guide in lingua inglese, queste vi verranno mostrate in tale lingua, mentre gli altri contenuti manterranno la lingua di appartenenza impostata sul vostro dispositivo. Sicuramente un passo avanti da parte di Google, che cerca di fornire sempre la miglior esperienza, utilizzando le tecnologie e le informazioni a sua disposizione.

Fonte: Google Blog
Via: GSMArena

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

2 commenti

Avatar
Matteo Cozzari 25 Settembre 2018 at 14:33

Da quando Google ha lanciato la svolta del material design non c’è che dire..la gradevolezza d’uso e l’impatto estetico rendo lo smartphone (soprattutto nelle varianti più stock possibili) davvero piacevole ..
Brava Google che sa sempre come prenderci per la gola! 😋

Rispondi
Avatar
Guerz86 25 Settembre 2018 at 17:31

Esattamente, in questi anni passi da gigante 😀

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più