Novità Social & Community

Facebook: problemi in UK. L’azienda è stata multata (ancora)?

Facebook elimina riconoscimento facciale

Facebook non ha pace. A quanto pare l’azienda di Mark Zuckerberg è stata multata per oltre 50 milioni di sterline nel Regno Unito per un’acquisizione di Giphy.

Facebook multato
Facebook multato

Leggi anche:

Facebook multato

Ancora una volta Facebook è stato multato. Il famoso social è stato multato per 50 milioni di sterline (70 milioni di dollari) per aver nascosto di proposito informazioni sulla sua acquisizione di Giphy. I rapporti della società con Giphy sono stati richiamati dalle autorità competenti, portando CMA ad avviare un’indagine antitrust.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato aveva dato un primo ordine di esecuzione a Facebook durante il mese di giugno dello scorso anno quando iniziarono le indagini sull’acquisizione. L’ordine in questione mirava a garantire che le società continuassero a competere liberamente in modo da impedirsi di integrarsi ulteriormente.

Come parte dell’ordine, Facebook è legalmente obbligato a dare aggiornamenti regolari. Ma, come afferma la stessa CMA, il social network “ha limitato in modo significativo la portata di tali aggiornamenti” nonostante fosse stato ripetutamente avvertito. Il regolatore ha anche affermato che questa sarebbe la prima volta che una società viola una IEO “rifiutando consapevolmente” di segnalare tutte le informazioni richieste.

Cosa accade ora

Il direttore senior delle fusioni presso la CMA, Joel Bamford, ha affermato: “Abbiamo avvertito Facebook che il suo rifiuto di fornirci informazioni importanti era una violazione dell’ordine ma, anche dopo aver perso il suo ricorso in due tribunali separati, Facebook ha continuato a ignorare i suoi obblighi. Questo dovrebbe servire da monito a qualsiasi azienda che pensi di essere al di sopra della legge”.

Una bel problema per il social, quindi. La CMA ha quindi multato il social per 500.00 sterline per aver cambiato il suo Chief Compliance Officer in due diverse occasioni senza prima chiedere il consenso. Inoltre, la stessa azienda ha scoperto un paio di mesi fa che Facebook “avrebbe danneggiato la concorrenza tra le piattaforme di social media e avrebbe eliminato un potenziale sfidante nel mercato della pubblicità display”.

La CMA aggiunge, inoltre, che il social potrebbe  ” sciogliere l’accordo e vendere Giphy se le sue preoccupazioni alla fine saranno confermate”.

Fonte: Gizmochina

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più

VOGLIA DI RISPARMIO?
Sul nostro sito dedicato alle offerte potrai trovare tutto ciò di cui hai bisogno, con sconti e coupon accuratamente selezionati dal nostro staff e assolutamente verificati!
VOGLIA DI RISPARMIO?
Sul nostro sito dedicato alle offerte potrai trovare tutto ciò di cui hai bisogno, con sconti e coupon accuratamente selezionati dal nostro staff e assolutamente verificati!