Android Firmware e OS

OnePlus 3 e 3T ricevono rispettivamente le Open Beta 39 e 30

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

OnePlus non smentisce la sua intenzione di tenere stabili ed aggiornati anche dispositivi che iniziano ad avere qualche anno sulle spalle. E’ proprio il caso del OnePlus 3 e 3T che nel corso di queste ore stanno incominciando a ricevere l’aggiornamento all’ultima Open Beta disponibile (la numero 39 per OnePlus 3 e la numero 30 per il 3T).

Leggia ancheLe Open Beta 13 e 11 portano Project Treble su Oneplus 5 e 5T

Il changelog non è certo dei più corposi segno che non dovremo attendere ancora molto per la release di un firmware stabile e definitivo, che con molta probabilità verrà rilasciato entro la fine del mese. Particolare attenzione è stata riservata all’App Drawer dove troviamo una migliore gestione dei tag, oltre all’aggiunta della categoria riservata alle nuove applicazione appena installate sul nostro dispositivo. Anche la fotocamera ha subito un piccolo bugfix con una migliore gestione del passaggio tra la fotocamera posteriore e quella frontale. Sempre rimanendo in ambito multimediale è stata aggiunta la possibilità di ricerca all’interno dei nostri file audio salvati nella memoria interna dello smartphone. A seguire il changelog pubblicato direttamente sul forum della casa cinese.

Launcher

  • Improved search tags in App drawer
  • Added “New installs” category tag in App drawer
  • Improved app list for hidden space and toolbox

Camera

  • Optimized switching between front and rear camera

Multimedia

  • Added capability to scrub/seek through AAC audio file timelines

Vi ricordiamo che se partecipate al programma Open Beta della casa cinese, riceverete via OTA l’aggiornamento, altrimenti dovete seguire la procedura espressa sul sito per poi successivamente passare all’installazione dell’ultimo firmware disponibile (questo comporterà un reset del dispositivo con la conseguente perdita di tutti i dati). Tenete presente che stiamo parlando di release beta, non ancora perfettamente stabili, e quindi non adatte a chi non è disposto a scendere a qualche compromesso nell’uso quotidiano dello smartphone.

Fonte

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più