redmi note 7 unboxing 3
Android Xiaomi

Xiaomi Redmi Note 7: Google Camera per tutti senza root

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Redmi Note 7 è il nuovo smartphone medio gamma della neonata Redmi, ex costola di Xiaomi che ha deciso di diventare un brand indipendente dedicato alla progettazione di smartphone Android low cost da inserire nel segmento medio gamma.

Si tratta di un prodotto interessante, che introduce nella fascia medio gamma di Xiaomi alcune feature che erano state sacrificate in passato (porta USB Type-C) e punta tutto sull’innalzamento dell’asticella della qualità fotografica in questo segmento di mercato, introducendo una fotocamera da ben 48 MP.

 

Scheda tecnica Redmi Note 7
  • SoC Qualcomm Snapdragon 660
  • CPU octa-core (4 x 2.2 GHz Kryo 260 + 4 x 1.8 GHz Kryo 260)
  • GPU Adreno 512
  • Memoria RAM 3/4 GB
  • Memoria interna 32/64 GB + espansione microSD
  • Display 6.3″ IPS LCD Full HD+ (1080 x 2340 pixel)
  • Fotocamera principale dual (48 MP f/1.8 + 5 MP profondità)
  • Fotocamera frontale 13 MP
  • Dimensioni 159.2 x 75.2 x 8.1 mm – peso 186 g
  • Connettività WiFi a/b/g/n/ac dual band 2×2 MIMO, Bluetooth 5.0 LE – A2DP – aptX HD, GPS (A-GPS – GLONASS – BAIDOU), porta IRDA, radio FM, USB 2.0 Type-C
  • Batteria 4000 mAh

GOOGLE CAMERA SENZA ROOT SU REDMI NOTE 7

Tra i tanti aspetti positivi del dispositivo ce n’è uno molto importante cioè il supporto della Camera2 API. Dato fondamentale per chi ha intenzione di acquistarlo. Nello specifico possiamo dirvi che il Redmi Note 7 supporta il porting della Google Camera. Il vantaggio è quello di non dover effettuare nessuno sblocco del bootloader, in questo modo si potranno acquisire i permessi senza root.

La Google Camera viene spesso integrata all’interno dei dispositivi poiché rende gli scatti molto più piacevoli e definiti. In molti utenti decidono di installarla, in molti casi si necessita di una guida. Proprio per questo noi di Evosmart provvederemo a mostrarvi la perfetta installazione di essa sul Redmi Note 7, com’è accaduto in passato con altri dispositivi.

I vantaggi della Google Camera sono evidenti e, spesso, il suo utilizzo su smartphone di fascia bassa evidenzia un incremento di qualità notevole.
Per quanto l’hardware fotografico giochi un ruolo importante, la gestione parametrica dell’app fotocamera è altrettanto importante.

La semplificazione del processo di installazione garantirà sicuramente un importante passo in avanti, sperando questa diventi una costante per il futuro.

Vi lasciamo di seguito il nostro video Unboxing:

Via: androidworld

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più