Samsung: data di debutto e colorazioni della serie Galaxy S21
Android Leaks Novità

Samsung Galaxy S21 Ultra supporterà finalmente i 120 Hz in QHD

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Se prima si ricercava la risoluzione più alta possibile, oggi la tendenza è quella di proporre display con un refresh rate ad almeno 90 Hz (meglio ancora se si raggiungono i 120 Hz). Ma se volessimo utilizzare risoluzione e refresh rate elevati nello stesso momento?

Leggi anche: Con AppGallery Huawei semplifica l’accesso al mercato cinese per gli sviluppatori di tutto il mondo

GALAXY S21 ULTRA: POTREBBE ESSERE IL PRIMO SMARTPHONE SAMSUNG A SUPPORTARE I 120 HZ IN 2K

Samsung: data di debutto e colorazioni della serie Galaxy S21
Samsung: data di debutto e colorazioni della serie Galaxy S21 | Evosmart.it

Fino ad ora Samsung non è riuscita a coniugare questi due aspetti sui propri flagship. Sia S20 Ultra che Note 20 Ultra hanno display con risoluzione QHD+. In entrambi i casi però per poter sfruttare i 120 Hz dobbiamo scendere a compromessi, sfruttando la comunque godibile risoluzione FHD+.

Le cose potrebbero cambiare a partire da S21 Ultra, almeno secondo quanto riportato da Gizmochina. Non sono mancati però gli smartphone che hanno già raggiunto questo obbiettivo. A questo riguardo vale la pena ricordare gli ottimi display di Oppo Find X2 Pro e OnePlus 8 Pro.

QUELLO CHE SAPPIAMO SU GALAXY S21 ULTRA

Samsung: data di debutto e colorazioni della serie Galaxy S21

Lo smartphone ha già ricevuto la certificazione dell’ente NFC, e ancora una volta secondo i rumor sarà un gigante con display da 6,9″ corredato dal tipico foro centrale di casa Samsung.

Ancora una volta a seconda del mercato dovrebbe esserci l’alternanza tra Snapdragon 875 (Stati Uniti e Corea) e Exynos 2100 (Europa); in entrambi i casi abbiamo chipset di ultima generazione con processo produttivo a 5nm. Lo smartphone verrà alimentato con una batteria da 5000 mAh con supporto alla ricarica rapida fino a 60W.

Come da tradizione per la serie Ultra anche S21 Ultra avrà un sensore da 108 MP: questa volta verrà utilizzato il nuovo ISOCELL HM3 con pixel grandi 0,8µm. Come già successo su Note 20 Ultra verrà abbandonato il sensore ToF in favore del meno avveniristico ma più affidabile sensore laser per l’autofocus.

Via: Gizmochina

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più