Snapdragon X60: Samsung produrrà il nuovo modem 5G
Android Novità

Samsung aderisce alla Mutual Transfer Alliance inaugurata da Xiaomi, Oppo e Vivo

Quasi due anni fa Xiaomi, Oppo e Vivo hanno unito le forze per creare la Mutual Tranfer Alliance (MTA) con l’obbiettivo di creare uno standard unificato per il trasferimento veloce di file tra vari dispositivi. Questo protocollo unico permette trasferimenti a 20 MB/s tramite connessione wireless senza l’utilizzo dei dati mobili.

Leggi anche: TSMC: nei piani un nuovo impianto produttivo in Giappone

Da allora numerosi brand hanno aderito a questo nuovo standard comune; tra i più importanti vale la pena citare OnePlus, Realme, Asus, Meizu e Black Shark. Inoltre, a partire da oggi, si aggiungerà anche Samsung.

SAMSUNG SI UNISCE ALLO STANDARD PER IL TRAFERIMENTO DATI WIRELESS FONDATO DA XIAOMI, OPPO E VIVO

Se già all’inizio il consorzio fondato dai tre big cinesi aveva una certa rilevanza, oggi con l’adesione di Samsung è destinato ad allargarsi sempre di più. L’azienda sud coreana non è solo uno dei principali produttori di smartphone android, al momento è l’azienda leader del settore mobile a livello globale.

Si tratta di un segnale di apertura importante visto che Samsung già possiede una sua funzione proprietaria per il suo ecosistema, ovvero Quick Share. La funzione, introdotta nel 2020, è stata introdotta sui dispositivi Samsung  come alternativa per la funzione Nearby Share di Google. L’app è stata anche introdotta nativamente sui Galaxy Book, mentre per gli altri PC Windows è stata rilasciata una companion app.

Ovviamente l’adesione alla MTA non porterà all’abbandono da parte di Samsung della funzione Quick Share che è stata introdotta per supportare l’ecosistema dell’azienda. Più probabilmente i dispositivi Samsung (anche i laptop) verrano aggiornati per supportare anche il nuovo standard comune.

Una notizia non certo positiva per Google che con la funzione Nearby Share sembra non aver convinto appieno i principali produttori di smartphone Android. Ad aderire allo standard “rivale” come se non bastasse è proprio Samsung, l’azienda con cui Google collaborerà per rinnovare fin dalle fondamenta il sistema operativo Wear OS.

Via: Gsmarena

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più