Qualcomm Snapdragon Tech Summit 2019: le date ufficiali
Android Novità

Qualcomm acquista Nuvia, la startup fondata da ex progettisti Apple

STIMA TEMPO DI LETTURA: 3 min

Qualcomm al momento è tra le aziende leader nel campo dello sviluppo di Sistem on Chip. Nonostante gli ottimi risultati in ambito Android, recentemente il chipmaker californiano ha dovuto da una parte fronteggiare le ottime proposte di Mediatek nella fascia medio basse e dall’altra i chipset proprietari di Apple. Proprio nell’ottica di rivoluzionare i propri chipset, Qualcomm ha portato a termine un importante acquisizione.

Leggi anche: Samsung presenta al CES le innovazioni 2021 per un futuro migliore

QUALCOMM ACQUISTA NUVIA E PREPARA IL FUTURO DEI PROPRI CHIPSET

Qualcomm acquista Nuvia, la startup fondata da ex-progettisti Apple
Qualcomm acquista Nuvia, la startup fondata da ex progettisti Apple | Evosmart.it

Il nome di Nuvia ai più non dirà niente, ma per Qualcomm questa acquisizione potrebbe rivelarsi fondamentale in prospettiva futura. Di conseguenza le cifre in ballo sono decisamente alte: Qualcomm ha portato a termine le trattative con un cifra pari a 1,4 miliardi di dollari. Ma se il nome della compagnia, fondata nel 2019, potrebbe essere poco conosciuto, non lo è il nome dei fondatori della società: Gerard Williams III, John Bruno e Manu Gulati.

Gerard Williams III, attuale CEO e fondatore della società è stato il Senior Director responsabile dello sviluppo dei core custom delle CPU dei chipset Apple, a partire fin dalla progettazione di Apple A7. Quasi sicuramente Williams si è occupato anche delle prime fasi di sviluppo dell’Apple M1, il primo chipset proprietario sviluppato appositamente per Mac.

Qualcomm acquista Nuvia, la startup fondata da ex-progettisti Apple
I fondatori di Nuvia da sinistra verso destra: John Bruno, Gerard Williams III e  Manu Gulati | Evosmart.it

La società quindi porterà all’interno di Qualcomm tutto il suo know-how nella realizzazione dei core custom della CPU. Fino ad oggi l’azienda ha usato prevalentemente le licenze standard di ARM per quanto riguarda i core della CPU. Ed è propro per questo motivo che proprio la CPU è uno degli aspetti che ha visto meno novità in ambito Snapdragon.

La stessa Samsung in passato ha provato a progettare in casa i core delle CPU integrate nei suoi Exynos tramite il progetto Mongoose. I core custom sviluppati dall’azienda coreano hanno dato risultati soddisfacenti in termini di prestazioni ma deludenti per quanto riguarda i consumi energetici.

IN FUTURO I SOC SNAPDRAGON POTRANNO UTILIZZARE LE TECNOLOGIE SVILUPPATE PER REALIZZARE I CUSTOM CORE DELLA CPU PHOENIX

Qualcomm acquista Nuvia, la startup fondata da ex-progettisti Apple
I custom core della CPU Phoenix promettono prestazioni eccellenti accompagnate da consumi ridotti | Evosmart.it

Proprio le ottime prestazioni in termini di performance per Watt è uno dei principali punti di forza della CPU Phoenix progettata da Nuvia. I test preliminari mostrano prestazioni in grado di farla rivaleggiare con Apple A13, il tutto con consumi mantenuti tra 1 e 4,5W. Secondo le stime di Geekbench 5 le prestazioni per watt della CPU Phoenix sono circa il doppio se confrontate ai risultati ottenuti dai principali competitor.

Originariamente la CPU Phoenix è stata sviluppata per essere utilizzata in ambito server. I consumi estremamente ridotti rendono questa soluzione potenzialmente adatta anche agli smartphone; senza dimenticarci altri settori chiave in rapida espansione come quelli dell’IOT (internet of things) e dell’industria automobilistica.

Via: Gsmarena, Gizchina

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più