Il display di Xiaomi Mi 11 stabilisce 13 nuovi record su DisplayMate
Android Curiosità Novità Xiaomi

Il display di Xiaomi Mi 11 stabilisce 13 nuovi record su DisplayMate

STIMA TEMPO DI LETTURA: 3 min

In occasione della presentazione di Mi 11, Lei Jun ha affermato senza esitazione che il display dell’ultimo flagship di casa Xiaomi supera per qualità quello utilizzato su iPhone 12 Pro Max. Si tratta di un affermazione molto audace che si basa su alcune particolari specifiche tecniche. Ma sarà così anche nei test sul campo?

Leggi anche: Honor V40 con Dimensity 1000+ secondo un nuovo benchmark

Nell’attesa di testare dal vivo l’attesissimo flagship di casa Xiaomi non ci resta che affidarci alle parole di DisplayMate, un’azienda specializzata nel fornire consulenza e strumenti per la calibrazione dei display. Sul suo portale, DisplayMate pubblica anche i test eseguiti sui display degli smartphone più importanti sul mercato: tra questi appunto l’ultimissimo Xiaomi Mi 11.

Il display di Xiaomi Mi 11 è un unità AMOLED da 6,81″ con risoluzione Quad HD+ (3200 x 1440 pixel) in formato 20:9 per una densità di 515 PPI e supporto al refresh rate a 120 Hz. Si tratta a tutti gli effetti di un pannello che sulla carta sembra battere su tutta la linea il già ottimo display di iPhone 12 Pro Max. Ed i test di DisplayMate in effetti sembrano quasi confermare le affermazioni di Lei Jun. Come sullo smartphone di casa Apple, anche nel caso di Xiaomi Mi 11 il display è stato prodotto da Samsung, azienda leader nel settore dei display per smartphone.

XIAOMI MI 11: DISPLAYMATE PROMUOVE A PIENI VOTI IL DISPLAY

Il display di Xiaomi M11 stabilisce 13 nuovi record su DisplayMate
Le caratteristiche principali del display di Xiaomi Mi 11  | Evosmart.it

Secondo i test effettuati in laboratorio il pannello utilizzato su Mi 11 ha superato a pieni voti tutti i test meritandosi di conseguenza il rating massimo di A+. L’ultimo top gamma di Xiaomi entra così a far parte dell’eccellenza del mercato mobile per quanto riguarda il display utilizzato.
Non solo, Xiaomi Mi 11 ha anche stabilito ben 13 nuovi record nell’ambito dei display mobile testati sul portale di DisplayMate:

  • Più alta precisione cromatica (0,3 JNCD)
  • Massima accuratezza del contrasto dell’immagine e della scala di intensità (gamma 2,20)
  • Minimo cambiamento nella precisione del colore e nella scala dell’intensità (0,5 JNCD)
  • Minima variazione del contrasto dell’immagine e della scala di intensità (gamma 0,02)
  • Variazione minima della luminanza di picco (2%)
  • Massima luminosità a schermo intero per smartphone OLED (996 nit al 100%)
  • Massima luminosità del display di picco (1.771 nit per APL basso)
  • La più ampia gamma di colori nativa (111% DCI-P3 e 139% sRGB / Rec.709 per la Modalità Saturata)
  • Rapporto di contrasto più elevato (infinito)
  • Riflettanza dello schermo più bassa (4,4%)
  • Grado di contrasto più alto in luce ambientale (226 per 100% e 403 per luminosità massima)
  • Minima variazione di colore del bianco con angolo di visione (0,5 JNCD a 30°)
  • Massima risoluzione dello schermo visibile 3K (3200×1440)

Tutto bene sulla carta, ma ovviamente il tutto andrà verificato dal vivo. Sono dietro l’angolo infatti le insidie tipiche dei display AMOLED. Inoltre è da tenere in considerazione quanto il software messo a punto da Xiaomi sarà in grado di sfruttare l’ottimo display realizzato da Samsung. Le premesse per un’esperienza utente da vero top gamma ci sono tutte.

Via: Gizchina

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più