Android 11: le novità della prima Developer Preview
Android Novità

Google rilascia ufficialmente Android 11

STIMA TEMPO DI LETTURA: 3 min

La nuova versione del sistema del robottino verde, Android 11, è finalmente arrivata al grande pubblico. Dopo qualche mese di test, sotto forma di Developer Preview pubblica, Google ha finalmente rilasciato la release stabile della nuova versione del sistema operativo Android.

Da ormai qualche ora, infatti, gli utenti di Google Pixel 2, Pixel 2 XL, Pixel 3, Pixel 3 XL, Pixel 3a, Pixel 3a XL, Pixel 4 e Pixel 4 XL sono in grado di scaricare la nuova versione di Android per il proprio Device, in maniera del tutto ufficiale e tramite classico update OTA, che non richiede il factory reset del dispositivo per poter funzionare.

ANDROID 11 È UFFICIALE: ECCO LE PRINCIPALI NOVITÀ

Android 11: le novità della prima Developer Preview
Android 11 è finalmente ufficiale | Evosmart.it

Come già visto in precedenza, le migliorie portate da Android 11 rispetto alla precedente versione Android 10 Q sono marginali, ma puntano a migliorare notevolmente l’esperienza d’uso percepita dall’utente durante le situazioni più comuni dell’utilizzo quotidiano.

In primis abbiamo, infatti, un sistema di notifiche migliorato, che raggrupperà le notifiche nella Notification Shade per conversazione, riducendo quindi il disordine generale che si va a creare quando si accumula un gran numero di notifiche. Sarà inoltre possibile accedere ad una sorta di diario cronologico delle notifiche, che mantiene una vera e propria cronologia delle notifiche ricevute, che ci permetterà di consultare anche le notifiche eventualmente cancellate per errore.

Sulla nuova release del sistema operativo sarà possibile utilizzare anche la modalità bubble chat, che riduce le chat delle app di messaggistica istantanea più comuni (se supportate) ad una piccola “bolla” in stile Facebook Messenger, che sarà sempre disponibile per l’accesso all’interno di qualsiasi applicazione.

Arriva, finalmente, il registratore di schermo, che sarà finalmente integrato nella release di default di Android 11, una di quelle mancanze che venivano ormai spesso contestate a Google Pixel, in quanto già presente sulle UI di alcuni produttori di smartphone Android.

Android 11 conversations
Android 11, ecco le nuove notifiche “Conversation” | Evosmart.it

Inoltre, nella Quick Settings Shade sarà possibile accedere direttamente ai controlli multimediali del player musicale di Android, potendo quindi controllare le varie app di riproduzione musicale direttamente dalle impostazioni rapide, senza rubare ulteriore spazio nell’elenco delle varie notifiche.

Grazie all’intelligenza artificiale, il vostro smartphone vi proporrà automaticamente i controlli più pertinenti della vostra Smart Home (se basata su Google Assistant) direttamente all’interno del menù del tasto di accensione, rendendoli quindi sempre disponibili per potervi accedere rapidamente da ogni schermata.

Arrivano anche miglioramenti alla privacy, con la possibilità di autorizzare determinate applicazioni soltanto una volta, aumentando quindi la granularità del controllo della vostra privacy. Integrato, invece, il supporto alle Notifiche di Esposizione da COVID-19, che funzioneranno senza la necessità di installare app di terze parti, utilizzando un database condiviso internazionale.

Insomma, una serie di miglioramenti apparentemente di poco conto, ma che potrebbero di fatto fornire un vero e proprio boost all’esperienza d’uso quotidiana, permettendo agli utenti Android di risparmiare tempo nello svolgimento delle azioni più comuni mantenendo un miglior controllo sul proprio smartphone.

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più