aosp logo copertina
Android

Google carica i sorgenti di Android Pie nel repository di AOSP

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Dopo l’annuncio da parte di Google del rilascio della versione finale ed ufficiale di Android Pie 9.0, moltissimi smanettoni hanno iniziato a chiedersi quando sarà disponibile il codice sorgente che permette agli sviluppatori indipendenti di compilare ROM per dispositivi non ufficialmente supportati, ma che sta anche alla base del software che i produttori creano apposta per i propri dispositivi. Il progetto che sta alla base di questo codice si chiama AOSP (Android Open Source Project) ed è appunto mantenuto da Google stessa.

E’ da poco giunta la notizia che il codice di Android Pie 9.0 è attualmente in caricamento sui server di Google e dovrebbe essere disponibile per il download nelle prossime ore, rendendo così possibile la compilazione di custom ROM basate sulla nuova, freschissima versione di Android. La “torta” potrebbe quindi arrivare sui vostri device, in maniera ufficiosa, molto prima del previsto, specie se il vostro dispositivo è compatibile con Project Treble.

GOOGLE CARICA IL CODICE SORGENTE DI ANDROID PIE SU AOSP

Android Pie copertina

Questo 2018 sembra essere un anno davvero promettente per casa Google, che ha dimostrato di essere in grado di innovare e di evolvere il rapporto sviluppatore-utente, permettendo a moltissime persone di usufruire di un software in stadio beta e, quindi, dare consigli su feature da implementare e bug da fixare per poter migliorare la qualità del software prodotto. Forse è stata questa nuova politica a permettere un rilascio di una versione stabile e definitiva in maniera molto più rapida rispetto agli anni precedenti, e ci aspettiamo che la versione stabile sia esente da tutti quei piccoli bug di gioventù che spesso affliggono le release appena dopo l’uscita.

In attesa di ricevere Android Pie ufficialmente, speriamo che i soliti sviluppatori indipendenti sviluppino una ROM cucinata che porta Android 9.0 sui nostri device ancor prima del rilascio da parte del produttore, che come abbiamo già visto vedranno per primi aggiornarsi i device scelti da Google per la Open Beta, seguiti poi da quelli Treble Enabled. Tutti i nuovi dispositivi 2018 dovrebbero ricevere Pie in via ufficiale entro la fine dell’anno.

Fonte: AOSP Source Repository

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

1 commento

Avatar
AustJeozy 28 Luglio 2019 at 15:19

Cialis En Pharmacie Sans Ordonnance No Rx Fluoxetine online cialis Cialis Jambes Lourdes Buy Plavix Cheap Online

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più