Anche MediaTek beccata a barare nei benchmark
Android Novità

Anche MediaTek beccata a barare nei benchmark

STIMA TEMPO DI LETTURA: 3 min

Non è la prima e non sarà l’ultima volta che un produttore viene beccato a barare nei benchmark per far meglio figurare i propri dispositivi. Strano però che a farlo sia direttamente l’azienda che produce i processori, MediaTek, e non chi produce i telefoni.

In passato si è parlato anche di aziende come OnePlus, Samsung e molte altre che hanno pensato a modi per aumentare i numerini nei benchmark, che spesso aziende e recensori usano per dimostrare la potenza degli smartphone

Leggi anche: Foxconn: le misure di sicurezza per la produzione di iPhone

L’ultima di questa lista è proprio MediaTek

Qui sopra abbiamo l’esempio dell’Oppo Reno 3 Pro che monta il MediaTek P95. A sinistra abbiamo il risultato del benchmark senza la Performance Mode di Oppo attiva, a destra invece con la Performance Mode attivata dal sistema stesso quando capisce di essere sotto un app di benchmark.

Ma la lista di smartphone afflitti da questo cheat sono molto più ampie di questo Reno 3 Pro che fa figurare il processore P95 più potente di un Dimensity 1000L. Ecco alcuni degli smartphone che si avvantaggiano di queste righe di codice.

Anche Mediatek beccata a barare nei benchmark
Anche MediaTek beccata a barare nei benchmark | Tabella tratta dal sito Anandtech.com

Ecco che quindi, oltre agli Oppo Reno 3 Pro (P95), Reno Z (P90), F15 (P70) ed F9 Pro (P60), figurano anche Il Vivo S1 (P65), lo Xiaomi Redmi Note 8 Pro (G90), il Realme C3 (G70), il iVoomi i2 Lite (A22) e il Sony Xperia XA1 (P20). E ne mancano sicuramente molti altri.

Ecco quindi, che grazie alla tabella stilata da Anandtech, scopriamo che questo cheat non è attivo solo su smartphone recenti. Basti pensare che l’Xperia XA1 è un modello del 2016… E il fatto che in genere i produttori non usino certi metodi di cheat o che addirittura li levino se li trovano già installati, fa pensare che l’origine sia proprio legata a MediaTek che li inserisce all’interno del BSP (Board Support Package) del SoC.

Non è però chiaro quando siano stati aggiunti questi metodi di taroccamento dei benchmark. Tornando a parlare dell’Oppo Reno 3 Pro possiamo vedere come, con un aggiornamento sia stato modificato il file power_whitelist_cfg.xml.

Anche Mediatek beccata a barare nei benchmark
Anche MediaTek beccata a barare nei benchmark | Evosmart.it

Ecco quindi la differenza della cosiddetta Sports Mode tra un Reno 3, dotato di SoC MediaTek Dimensity 1000L non affetto dal cheat, e la Sports Mode su Reno 3 Pro.

Anche Mediatek beccata a barare nei benchmark
Oppo Reno 3 Pro – Benchmarks Whitelist | Evosmart.it
Anche Mediatek beccata a barare nei benchmark
Oppo Reno 3 Pro – Benchmark non in Whitelist | Evosmart.it
Anche Mediatek beccata a barare nei benchmark
Sports Mode su Oppo Reno 3 (Dimensity 1000L) | Evosmart.it
Anche Mediatek beccata a barare nei benchmark
Sports Mode su Oppo Reno 3 Pro (P95) | Evosmart.it

Via

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più