Android Leaks Xiaomi

Xiaomi sarebbe già al lavoro sul successore del Black Shark: ecco la certificazione TENAA

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Dopo Razer, Xiaomi è stata una delle aziende che hanno creduto fin da subito nel mercato dei gaming phone lanciando ad aprile il suo Black Shark. Lo smartphone, caratterizzato da un design davvero molto aggressivo, propone una scheda tecnica da primo della classe oltre ad alcune accortezze tecniche degne di nota.

Leggi ancheRecensione Xiaomi Black Shark – Perché sceglierlo?

Parliamo del sistema di dissipazione a camera di vapore in grado di abbassare la temperatura fino ad 8°C mentre la CPU è sotto sforzo, secondo le stime della casa cinese. Tutto questo, grazie anche ad una serie di chicche quale il gamepad ed il logo RBG posto sul retro, hanno permesso di raggiungere senza troppi problemi un milione di unità preordinate nei primi tre giorni dalla sua commercializzazione in Cina. Questi fattori hanno creato un certo interesse sul diretto successore di tale smartphone ovvero il Black Shark 2, il quale ha fatto la sua comparsa presso il TENAA nella giornata di ieri.

Diverse le somiglianze con l’attuale Black Shark (a parte la presenza del sensore di impronte posto sul retro) | Evosmart.it

Le linee generali dello smartphone riprendono a piene mani quelle del suo predecessore, con una scocca posteriore caratterizzata da un design davvero accattivante oltre che dalla presenza del logo RBG posto nella parte centrale. Continuando ad analizzare la parte posteriore, possiamo notare come il sensore di impronte sia stato spostato al di sotto di un doppio sensore fotografico (ricordiamo che l’attuale Black Shark ha il sensore di impronte posizionato nella parte frontale). Con questa mossa la casa cinese potrà finalmente ottimizzare le cornici dell’ampio display da 5.99″ (e aggiungere anche il notch visto che ci siamo).

Certificazione TENAA Black Shark 2
Le infromazioni finora trapelate dall’ente di certificazione cinese | Evosmart.it

Al momento l’ente di certificazione cinese non lascia nessuna indiscrezione riguardo le caratteristiche tecniche del device, anche se come da tradizione del brand dobbiamo attenderci una scheda tecnica davvero molto interessante. Può darsi che la tale certificazione possa essere ricondotta anche ad una versione Lite del Black Shark, magari con qualche rinuncia dal punto di vista del comportato fotografico.

Via GSMArena

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più