Xiaomi Mi 8 recensione
Android Leaks Xiaomi

Xiaomi Mi 8 Explorer Edition viene certificato a Singapore: segno di un possibile lancio globale?

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Tra le tre varianti con cui Xiaomi ha lanciato sul mercato Mi 8, quella che sicuramente ha attirato maggiormente l’attenzione è sicuramente la Explorer Edition. Quest’ultima è caratterizzata da una back cover completamente trasparente che lascia intravedere la (finta) componentistica interna dello smartphone. Oltre a questo, a differenza della variante stardard, la Explorer Edition è dotata di un sensore di impronte posto sotto il display, matenendo per il resto le stesse caratteristiche tecniche di Mi 8. Putroppo la casa cinese non ha avuto il coraggio di lanciare questa versione anche nel mercato globale, relegandola così al solo pubblico cinese.

La certificazione effettuata dalla IMDA di Singapore | Evosmart.it

Xiaomi potrebbe presto cambiare idea al riguardo, dato che direttamente da Singapore arriva la certificazione di uno smartphone della casa cinese, che viene identificato come Mi 8 Pro. L’IMDA (Infocomm Media Development Authority) della piccola repubblica orientale, non lascia trapelare alcuna caratteristica tecnica del dispositivo, anche se con molta probabilità ci troviamo di fronte alla Explorer Edition, che in occassione del suo lancio globale potrebbe essere rinominata Pro. Tale variante global, certificata dal TENAA nel corso del mese di luglio, potrebbe rinunciare allo sblocco tramite riconoscimento facciale, dato che come visibile dall’immagine pubblicata dall’ente di certificazione cinese, il notch risulti molto più ridotto nelle dimensioni rispetto a quella del Mi 8.

La certificazione del TENAA trapelata in rete nel mese di luglio | Evosmart.it

Se così fosse la casa cinese non farebbe altro che relegare al mercato globale apposite versioni del suo top di gamma opportunamente riviste (e depotenziate) dal punto di vista tecnico, come per Mi 8 SE, il quale dovrebbe arrivare da noi sotto il nome di Mi 8 Youth, con una rinuncia non da poco come quella del pannello Super AMOLED. Xiaomi avrebbe sicuramente fatto meglio a proporre dal principio queste due versioni, magari con qualche mese di ritardo rispetto alla variante standard, senza però perdere tempo nel creare dei nuovi dispositivi che non fanno altro che creare confusione in una line-up già ben assortita.

Via GSMArena

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più