motorola g7
Android Leaks

Un nuovo Motorola con Snapdragon 625 appare su Geekbench

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Si potrebbe dire che Snapdragon 625 sia il SoC Qualcomm più longevo mai creato dal chipmaker statunitense. Presentato a inizio 2016, è ancora largamente utilizzando in un gran numero di smartphone Android medio gamma, alcuni dei quali fanno parte del progetto Android One.

Snapdragon 625 viene scelto da molti produttori in quanto si tratta di una piattaforma ben testata, in circolazione da molto tempo, poco “energivora” e con una buona reputazione di affidabilità nel settore smartphone Android. Anche lato prestazioni Snapdragon 625 non si fa intimidire troppo dalle nuove proposte inserite nella sua fascia di mercato, rendendolo quindi ancora un’ottima scelta al giorno d’oggi.

Recensione Moto G6 Play
La risoluzione non è tutto | EvoSmart.it

Attualmente infatti, secondo alcuni risultati leaked di GeekBench, Motorola starebbe testando un nuovo dispositivo dotato della versione Android 9.0 Pie, mosso da un SoC Snapdragon 625. Questo nuovo device è stato identificato dagli esperti del settore come un possibile Moto G7 Play, una variante “lite” di Moto G7.

MOTOROLA: SCOVATO SU GEEKBENCH UN NUOVO DEVICE CON SNAPDRAGON 625

moto g7 play benchmark

Si tratterebbe quindi di uno smartphone Android collocabile nella fascia medio bassa del mercato, come tutti i Motorola della serie Play. La scelta di SoC potrebbe però porre questo nuovo device in una situazione di notevole svantaggio rispetto agli altri dispositivi di questa fascia, a causa del supporto temporale limitato da parte di Qualcomm.

Snapdragon 625, essendo infatti un SoC che si avvicina ormai alla soglia dei 3 anni, potrebbe presto finire nel dimenticatoio di Qualcomm, che taglierebbe quindi il supporto software, smettendo di rilasciare i sorgenti e i binari per le nuove versioni del kernel Linux, impedendo quindi la compatibilità dello stesso con le future versioni di Android.

Motorola one

Sinceramente non riusciamo a capire per quale motivo Motorola non abbia deciso di utilizzare un SoC più recente, come l’ottimo Snapdragon 636, che offre prestazioni leggermente superiori e un consumo ancora più ridotto rispetto a Snapdragon 625. Un SoC che sarà supportato ancora per circa due anni, e che permetterebbe quindi a Moto G7 Play di ricevere ulteriori aggiornamenti del sistema operativo.

Via: GSMArena

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

1 commento

Avatar
LesNami 8 Giugno 2019 at 0:23

Stendra Erectile Dysfunction Mail Order Pills viagra vs cialis Cialis Samples Without Prescrpition Canada Pharmacy Tadacip 10mg Paypal Cialis De 20mg

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più