5g mod by motorola
Leaks

FCC certifica il Moto Mod 5G

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Motorola è stata una delle prime aziende ad abbracciare il concetto di smartphone modulare. Un concetto molto interessante, che permette all’utente di espandere le potenzialità e funzionalità del proprio smartphone grazie all’installazione di alcuni moduli aggiuntivi.

L’implementazione Mods di Motorola è sempre stata lodata per la sua immediatezza e per la facilità con la quale i moduli possono essere installati e rimossi. Procedura che avviene grazie alla presenza di alcuni contatti sul posteriore dello smartphone che si collegano magneticamente al modulo aggiuntivo, garantendo la comunicazione della scheda madre col modulo stesso.

MOTOROLA PRONTA A LANCIARE IL 5G MOD NEGLI USA

sketch fcc moto mod 5g
Ecco uno schizzo di progetto del Moto Mod 5G di Motorola | Foto di MySmartPrice

Alla presentazione della nuova tecnologia di trasmissione 5G Motorola aveva da subito espresso la volontà di rendere accessibile il 5G su tutti i propri dispositivi modulari, grazie alla messa in commercio di un modulo dedicato, dotato di antenna e relativo Modem 5G di Qualcomm, permettendo quindi a tutti i possessori di uno smartphone Motorola compatibile con i Mods di interagire da subito con la nuova rete senza dover sostituire il proprio smartphone.

Finora non sono state pubblicate notizie ufficiali sull’eventuale lancio di questo modulo da parte di Motorola ma, grazie ad una certificazione FCC trapelata, siamo ormai sicuri della sua reale esistenza. Il nuovo Mod misura 59.15 x 72.96 x 5.97 ed integra un’antenna 5G “sporgente”, gestita dal nuovo modem Snapdragon X50 di Qualcomm, il primo modem 5G disponibile al pubblico.

Il modulo, nel suo aspetto più raffinato, non è quindi estremamente scomodo, e garantisce comunque un’ottima portabilità del dispositivo. Attualmente, però, sembra che il 5G Mod sia legato intrinsecamente alla rete Verizon e, quindi, limitato al territorio statunitense. Il Mod sarà probabilmente dotato di un modulo eSIM che verrà poi abilitato successivamente in altri paesi, per poter permettere agli utenti di usufruire della connettività 5G.

Il modulo è compatibile con la serie Z3 di Motorola, con una possibile estensione di compatibilità alla serie Z2. 5G Mod sembra inoltre possedere un ingresso Type-C dedicato, che denota probabilmente la presenza di una batteria integrata a sostegno dell’hardware aggiuntivo.

Speriamo quindi che questo nuovo Mod venga commercializzato in tempi relativamente brevi anche nel resto del mondo, dando la possibilità agli utenti Motorola di sfruttare la nuova rete senza dover attendere la messa in commercio di nuovi smartphone compatibili col nuovo standard.

Via: GSMArena
Fonte: MySmartPrice

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più