Guide e Tutorials

Come certificare smartphone Android con Custom ROM

STIMA TEMPO DI LETTURA: 1 min

Google ha da poco annunciato il blocco del Play Store e di tutte le Google Apps per i device Android che non sono certificati.

Qui di seguito vi proponiamo una guida che potrebbe aiutare chi ha una custom ROM o uno smartphone non certificato e non vuole rinunciare a tutti i servizi che offre Google.

1. Scaricate l’app Device ID e installatela sul vostro dispositivo.

2. Eseguite l’app per annotare il vostro ID Google Play Service Framework (GSF).

3. Recatevi sul sito di Google per registrare il vostro dispositivo e inserite il vostro GSF, appuntato precedentemente, nel campo, tocca registrati.

4. Il dispositivo dovrebbe essere nuovamente autorizzato, nel caso si eseguisse un ripristino di fabbrica, potrebbe essere necessario ripetere la procedura.

Sito Google Certificazione

Perché è utile certificare il vostro smartphone che monta una Custom ROM

Questa procedura si rende necessaria per via dei recenti blocchi, da parte di Google stessa, a dispositivi che montano rom modificate, o anche dispositivi che di fabbrica non sono certificati da Google.

Ovviamente ci sono sempre metodi alternativi, come flashare le Gapps direttamente da recovery, ma per essere tranquilli al 100% l’unica procedura ad oggi è questa.

[stextbox id=’alert’]Ovviamente ne io ne lo staff di Evosmart.it consigliamo operazioni particolari, anche se questa è abbastanza facile, che possano compromettere il corretto uso del vostro telefono, o tablet, manlevandoci da ogni possibile danno.[/stextbox]

 

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più