Ancora guai per CD Projekt RED: reso pubblico il codice sorgente di Gwent
News Gaming Novità

Ancora guai per CD Projekt RED: reso pubblico il codice sorgente di Gwent

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Ancora notizie negative in casa CD Projekt RED. Dopo il contraddittorio lancio di Cyberpunk 2077, ora la software house polacca deve vedersela con una situazione non meno problematica; il codice sorgente di Gwent (il card game ispirato al mondo di The Witcher) è stato reso pubblico.

Leggi anche: Entrate record per Sony: mai così bene negli ultimi 20 anni

CD PROJEKT RED SOTTO RICATTO IN SEGUITO AD UN ATTACCO INFORMATICO: A RISCHIO ANCHE I DATI DI CYBERPUNK 2077

Quest’ultimo avvenimento è solo la prima conseguenza dell’attacco informatico subito da CD Projekt  RED. A inizio settimana l’azienda aveva già ammesso di aver subito un’attacco ai propri server, il cui autore al momento è ancora sconosciuto.

Gli autori dell’attacco avevano concesso 48 ore di tempo a CD Projekt RED per pagare il riscatto, terminata la scadenza avrebbero iniziato a pubblicare i dati sottratti. Il team polacco ha deciso fin da subito di non pagare il riscatto e come promesso gli hacker hanno iniziato a pubblicare i dati sottratti.

Il portavoce di CD Projekt ha assicurato che i dati personali dei giocatori non sono stati coinvolti nell’attacco informatico, ma la situazione resta grave. I cyber criminali hanno avuto accesso anche al codice di The Witcher 3 e del recente Cyberpunk 2077. A dimostrazione di ciò, sono già state aperte le aste per ottenere il codice sorgente dei due giochi appena citati.

Cyberpunk 2077 e le problematiche della versione PS4: patch correttive in arrivo
A rischio anche Cyberpunk 2077: il suo codice sorgente è già stato messo all’asta | Evosmart.it

Nel frattempo, la software house si era già messa in contatto con le autorità confermando la piena collaborazione alle indagini. Ma nonostante le rassicurazioni, la situazione sembra essere tutto tranne che sotto controllo. Come se non bastasse, secondo alcune voci di corridoio, ci sarebbero addirittura i sospetti che l’attacco possa provenire dall’interno della stessa CD Projekt RED.

Noi ovviamente speriamo che la situazione possa presto volgere al meglio e che i danni vengano limitati al minimo. Per quanto il comportamento dell’azienda polacca, in occasione del lancio di Cyberpunk 2077 sia stato poco onesto nei confronti di utenti e investitori, di certo non si merita tutto questo. Nel frattempo vi aggiorneremo appena ci saranno novità degne di nota.

Via: Everyeye, Multiplayer

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più