Curiosità Novità Operatori

Rimborsi per fatture a 28 giorni? bloccati dal consiglio di stato

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Da sempre gli utenti di moltissimi operatori sono vittime di ” truffe” riguardanti i costi delle attivazioni. Molte promozioni vengono proposte in un modo, ma alla fine risultano essere tutt’altro. Oltre alle rimodulazioni, spesso capita di dover tirar fuori più soldi del previsto, oppure dare in più per ricevere ” meno”. Infatti la notizia di cui vogliamo parlarvi oggi riguarda il rinnovo in bolletta dei 28 giorni. Se ben vi ricordate molti operatori non coprivano il mese intero della promozione al fine di farvi pagare una cifra che comprendesse le così dette 4 settimane. Il rinnovo di ogni ” mese” risultava non essere proprio così.

Gli operatori telefonici dalla parte della ragione?

La polemica dei rinnovi ad ogni 28 giorni su tariffe telefoniche probabilmente è servita a ben poco, ogni rinnovo ( in passato ) non prevedeva un periodo pieno rispetto alle 4 settimane promesse, questo ha fatto in modo che tutti gli utenti colpiti da questa ” truffa” potessero essere rimborsati. Era solo una speranza? O una presa in giro? Gli operatori coinvolti hanno richiesto un blocco su questo probabile rimborso che alla fine è stato accettato. Nessuno di questi dovrà rimborsare i clienti dell’accaduto.

Nessun rimborso per i rinnovi ogni 28 giorni

Se da tempo siete in attesa di rimborsi dovuti ai rinnovi ogni 28 giorni da parte degli operatori oggi possiamo dirvi con certezza, che, molto probabilmente non riceverete mai nulla di simile. A quanto pare è stata bloccata la multa da pagare, infatti, il consiglio di stato ha accolto la richiesta degli operatori: Wind, Tre, Tim, Vodafone e Fastweb.

Non vi verrà erogato nessun rimborso sul traffico perso, ciò che doveva esservi dato entro fine del 2018 verrà probabilmente rimandato al 2019. Ma succederà mai? Con molta probabilità dovrete smettere di sperare e non aspettarvi nulla di simile.

In un contesto come quello attuale, forse, il semplice sperare in un rimborso rimane una speranza senza fondamenti: le importanti uscite economiche per gli operatori, infatti, potrebbero essere spese non sostenibili dagli stessi.

La questione non è definitivamente chiusa, potrebbe evolversi in altri modi al fine di privilegiare gli utenti. Non sappiamo se arriverà mai nulla di concreto. Vi aggiorneremo su tutte le possibili ed eventuali novità a riguardo.

Voi cosa ne pensate?

Fonte: tariffando

 

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più