Android Curiosità

Kirin 980 superiore a A12 Bionic? Secondo Huawei sì

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Huawei ha presentato la sua nuova CPU Kirin 980 ad IFA 2018 di Berlino, enfatizzando l’introduzione del processo produttivo a 7 nm. All’epoca della presentazione si trattava infatti dell’unico chip che utilizzava questo processo produttivo, che ha permesso a Huawei di creare una CPU con un maggior numero di transistor senza incidere eccessivamente sul consumo energetico del chip.

Inoltre, Huawei ha enfatizzato come le performance di questo chip siano migliorate, soprattutto in campo Machine Learning e AI, grazie all’introduzione della famosa Dual-NPU integrata all’interno del nuovo Kirin 980. Il processore è indubbiamente un chip di livello, che potrebbe addirittura superare le alternative Exynos e Snapdragon, soprattutto per quanto riguarda i task legati al Machine Learning, che possono godere di un processore dedicato all’accelerazione di queste operazioni.

KIRIN 980 SUPERIORE A A12 BIONIC? SECONDO HUAWEI SI

Con l’introduzione dei nuovi iPhone, Huawei ha trovato un competitor non da poco. Il nuovo A12 Bionic di Apple infatti integra molte novità che fino a poco tempo fa erano esclusiva di Kirin 980. Il processore neurale (Neural Engine) è stato migliorato, ed è ora una unità quad-core, e anche A12 Bionic viene prodotto con un processo a 7 nm. Le similitudini sono molte, e sarà molto interessante poter vedere il nuovo chip all’opera su Mate 20 Pro, per poterlo finalmente confrontare con l’alternativa Apple.

Tuttavia, durante una presentazione di Huawei tenutasi a Dubai, la compagnia cinese ha dichiarato di essere piuttosto sicura riguardo le prestazioni di Kirin 980, che a detta di Huawei dovrebbero essere addirittura superiori a quelle di A12 Bionic. Secondo Huawei, infatti, il processo di sviluppo durato ben 3 anni, che ha portato alla nascita di Kirin 980, le avrebbe permesso di ottimizzare l’architettura a tal punto da renderla superiore a quella introdotta da Apple. Entrambi i processori possiedono circa 6.9 miliardi di transistor, dato tecnico che li va a rendere ancora più simili tra di loro.

Speriamo quindi che Huawei sia in grado di sfornare un prodotto che sia dal punto hardware che software sia davvero in grado di competere con Apple dal punto di vista “forza bruta” della CPU, prodotto che ancora, sfortunatamente, non esiste sul panorama Android.

Fonte: TechRadar

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

1 commento

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più