Android Curiosità

Essential ancora in difficoltà: licenziato il 30% dei dipendenti

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Che Essential non navigasse in buone acque lo sapevamo di già, ma come a piovere sul bagnato arriva un’altra batosta per la startup fondata da Andy Rubin. Ad affermarlo in un suo recente report è Bloomberg, secondo cui la società avrebbe dovuto licenziare il 30% del personale. Ma quindi quale sarà il futuro di Essential?

Leggi anche: Essential Phone non si ferma: riceverà Android Q

ANCORA NESSUN SEGNO DI RIPRESA PER LA STARTUP DI ANDY RUBIN, LICENZIATO IL 30% DELLO STAFF, NONOSTANTE LE RASSICURAZIONI DELL’UFFICIO STAMPA IL FUTURO DI ESSENTIAL RIMANE NEBULOSO

Essential phone

Essential ancora in difficoltà: licenziato il 30% dei dipendenti | Evosmart.itIn particolare questa dolorosa decisione dovrebbe colpire 40 dipendenti, visto che lo stesso sito ufficiale di Essential confermerebbe la presenza di soli 120 dipendenti nella sede di Palo Alto. I tagli non riguarderanno nessun settore specifico, ma colpiranno tutti i reparti dell’azienda incluse le sezioni di sviluppo hardware, marketing e vendite.
L’ufficio stampa di Essential, si è apprestato subito nel rassicurare i fan, visto che rimane l’intenzione di realizzare un nuovo smartphone. Alla base dello sviluppo di questo nuovo dispositivo ci sarebbe l’implementazione dell’intelligenza artificiale, che dovrebbe andare molto probabilmente nella direzione vista intraprende da Google con i suo nuovi Pixel 3 e Pixel 3XL.
Ovviamente resta ancora l’impegno da parte di Essential nel supportare il suo primo e unico smartphone, il quale ha ricevuto, praticamente quasi in contemporanea con i dispositivi Made by Google, Android 9 Pie. Ma nonostante tutto resta il dubbio su come la startup di Andy Rubin possa risollevarsi, proseguendo lo sviluppo di un nuovo smartphone a seguito del prolungarsi di queste difficoltà economiche, ulteriormente ampliate dall’assenza effettiva di nuovi prodotti a listino.
Un vero peccato per una azienda che non è riuscita a superare il flop di un prodotto, costruito sì in modo impeccabile, ma con numerosi problemi software e hardware che non lo hanno di certo reso appetibile alla iniziale cifra di lancio. Secondo voi riusciranno davvero a realizzare un nuovo dispositivo in una situazione del genere?

Via: gizblog.it

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

2 commenti

Essential c'è e lancia Audio Adapter HD - Evosmart.it 14 Novembre 2018 at 15:45

[…] Leggi anche: Essential ancora in difficoltà: licenziato il 30% dei dipendenti […]

Rispondi
Essential c'è e lancia Audio Adapter HD, un nuovo accessorio modulare – Notizie 15 Novembre 2018 at 8:51

[…] Leggi anche: Essential ancora in difficoltà: licenziato il 30% dei dipendenti […]

Rispondi

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più