Consigli per gli acquisti Novità

Mobile Awards 2019 – i migliori smartphone dell’anno

Siamo ormai giunti al termine di questo anno 2019. Un anno interessantissimo per quanto riguarda il mondo tech, soprattutto grazie all’arrivo sul territorio europeo di qualche nuovo nome, prima considerato un outsider, ma che ora si è perfettamente integrato all’interno del mercato.

Come di consueto, abbiamo chiesto nei nostri gruppi Telegram, tramite una serie di sondaggi, quali fossero i device che più vi sono piaciuti per ogni fascia di mercato, e questo è stato il risultato!

MOBILE AWARDS 2019 – I MIGLIORI SMARTPHONE DELL’ANNO

Copertina Mobile Awards

ENTRY LEVEL: XIAOMI REDMI NOTE 8T

Redmi Note 8T

Scheda tecnica Redmi Note 8T
  • SoC: Qualcomm Snapdragon SDM665
  • CPU: octa-core (4 x 2.0 GHz Kryo 260 Gold + 4 x 1.8 GHz Kryo 260 Silver)
  • GPU: Adreno 610
  • RAM: 3 / 4 / 6 GB LPDDR4X
  • Storage: 32 / 64 / 128 GB espandibili con microSD fino a 256 GB (slot dedicato)
  • Display: IPS LCD 6.3″ Full HD+ (1080 x 2340 pixel)
  • Fotocamera principale:
    • 48 MP f/1.8, 26 mm, autofocus PDAF
    • 8 MP f/2.2, 13 mm, ultra wide
    • 2 MP f/2.4, camera macro dedicata
    • 2 MP f/2.4, sensore di profondità
  • Fotocamera frontale:
    • 13 MP f/2.0 HDR
  • Connettività: WiFi 802.11 a/b/g/n/ac dual band, Bluetooth 4.2 LE with A2DP, GPS with A-GPS + GLONASS + BDS, NFC, IRDA port, radio FM, USB Type-C 2.0
  • Batteria: 4000 mAh con fast charging a 18 Watt (USB-PD standard)
  • Dimensioni: 161.15 x 75.40 x 8.60 mm
  • Peso: 199 g

Nella fascia entry level del mercato vince un prodotto Xiaomi: il nuovissimo Redmi Note 8T. Confrontato con Realme 5 Pro, Redmi Note 8T ha ottenuto la maggioranza dei voti, probabilmente grazie all’arrivo della nuova MIUI 11, che ha raffinato ulteriormente l’esperienza software Xiaomi, andando a smussare un po’ tutti quegli angoli che, finora, avevano fatto storcere il naso a moltissimi utenti.

Inoltre, il nuovo Redmi Note 8T porta nella serie Redmi entry-level una novità: la presenza del chip NFC. Chip NFC che, grazie ai pagamenti elettronici, sta diventando sempre più importante e sempre più indispensabile, diventando quindi un must per quanto riguarda gli smartphone moderni.

MID RANGE: XIAOMI MI 9 SE

Xiaomi fa sul serio: Xiaomi Mi 9 trasparente, Mi 9 SE Global e Mi MIX 3 5G!

Scheda tecnica Xiaomi Mi 9 SE
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 712
  • CPU: octa-core (8 x 2.3 GHz Kryo 360)
  • GPU: Adreno 616
  • RAM: 6 GB
  • Memoria interna: 64 / 128 GB (non espandibile)
  • Display: 5.97″ Super AMOLED Full HD+ (1080 x 2340 pixel) – HDR10
  • Fotocamera posteriore: 48 MP f/1.8 + 13 MP f/2.4 ultrawide + 8 MP f/2.4 tele
  • Fotocamera frontale: 20 MP f/2.0 a fuoco fisso
  • Connettività: WiFi 802.11 a/b/g/n/ac dual band, Bluetooth 5.0, A-GPS + GLONASS + GALILEO + BDS, NFC, LTE, USB 2.0 Type-C.
  • Sensori: Accelerometro, giroscopio, bussola, prossimità, luminosità, impronte digitali (sotto al display)
  • Batteria: 3070 mAh Fast Charging 18 W
  • Dimensioni: 147.5 x 70.5 x 7.5 mm – peso 155 g

Il vincitore, per quanto riguarda la fascia Mid Range, è il compatto di casa Xiaomi: Mi 9 SE. Mi 9 SE è, infatti, uno dei migliori smartphone compatti attualmente in circolazione. Si basa sul design generale del “fratello maggiore” Xiaomi Mi 9, riducendone le dimensioni ed integrando un SoC Qualcomm Snapdragon 712, comunque in grado di fornire ottime prestazioni.

Xiaomi Mi 9 SE ha ottenuto la maggioranza rispetto a Google Pixel 3a soprattutto grazie al rapporto qualità prezzo, nettamente maggiore sul medio gamma di Xiaomi, che ora si può trovare anche al di sotto dei 250 €. Mi 9 SE, inoltre, arriva sul mercato con una serie di feature interessanti mutuate dalla fascia top di gamma, come il sensore di impronte sotto al display ed il pannello AMOLED HDR.

FLAGSHIP KILLER: XIAOMI MI 9T PRO

redmi k20 pro vs xiaomi mi 9t

Scheda tecnica Mi 9T Pro
  • SoC: Qualcomm Snapdragon SDM 855
  • CPU: octa-core (1×2.84 GHz Kryo 485 & 3×2.42 GHz Kryo 485 & 4×1.8 GHz Kryo 485)
  • GPU: Adreno 640
  • RAM: 6/8 GB
  • Storage: 64/128/256 GB non espandibili
  • Display: Super AMOLED 6.39″ FHD+ (1080 x 2340 pixel) – HDR10 – senza notch
  • Fotocamera principale:
    • 48 MP f/1.8, 26 mm, 1.2″ – autofocus PDAF + laser
    • 8 MP f/2.4, 53 mm (tele), 1/4″, PDAF + laser – zoom ottico 2x
    • 13 MP f/2.4, 12 mm (ultrawide), 1/3″
  • Fotocamera frontale:
    • Camera pop-up 20 MP f/2.2
  • Connettività: WiFi 802.11 a/b/g/n/ac dual band, Bluetooth 5.0 LE + A2DP + aptX HD, GPS + GLONASS + GALILEO + BDS, NFC, Radio FM, USB 2.0 over USB Type-C 1.0
  • Sensori: impronte (sotto display), accelerometro, giroscopio, bussola, prossimità, luminosità
  • Batteria: 4000 mAh fast charging 27W
  • Dimensioni: 156.7 x 74.3 x 8.8 mm
  • Peso: 191 g

Xiaomi Mi 9T Pro ha avuto la meglio sui concorrenti, rappresentati da Honor 20, Honor 20 Pro, LG G8 ThinQ, OnePlus 7T, Realme X2 Pro e Xiaomi Mi 9. Probabilmente questa scelta è stata rappresentata dal prezzo al quale si può trovare attualmente Mi 9T Pro, che si aggira intorno ai 300 €.

Inoltre, Mi 9T Pro rappresenta sicuramente un device accattivante, con un SoC top di gamma, un display AMOLED senza notch, un’ottima batteria, una fotocamera pop-up ed un sensore impronte sotto al display, tutte feature legate alla fascia top di gamma che questo Mi 9T Pro eredita.

Realme X2 Pro va comunque a rappresentare l’alternativa ideale a Mi 9T Pro, che perde qualcosina sul software, davvero poco maturo per quanto riguarda il mercato europeo e più in generale il mondo occidentale.

FLAGSHIP: ONEPLUS 7T PRO

Scheda tecnica OnePlus 7 Pro
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 855+
  • CPU: octa-core  (1×2.96 GHz Kryo 485 & 3×2.42 GHz Kryo 485 & 4×1.80 GHz Kryo 485)
  • GPU: Adreno 640
  • RAM: 6 / 8 / 12 GB LPDDR4x
  • Storage: 128 / 256 GB
  • Display: 6.67″ Fluid AMOLED QHD+ (1440 x 3120 pixel) – HDR10 + DCI-P3 – refresh a 90 Hz
  • Fotocamera principale:
    • 48 MP f/1.6, 1/2″, 0.8 um, autofocus laser + PDAF, stabilizzazione ottica (OIS)
    • 16 MP f/2.2, 13 mm (ultra-wide)
    • 8 MP f/2.4, 78 mm (tele), 3x zoom lossless (2.2x ottico + 0.8 crop), autofocus laser + PDAF, stabilizzazione ottica (OIS)
    • Video 2160p 30/60 fps, 1080p 30/60/240 fps, 720p 480 fps, EIS giroscopica
  • Fotocamera frontale:
    • 16 MP f/2.0, 25 mm, 1/3.0″, 1.0 um – motorizzata pop-up
    • Video 1080p 30 fps con EIS giroscopica
  • Audio: stereo frontale + bottom firing, no jack da 3.5 mm
  • Connettività: WiFi 802.11 a/b/g/n/ac dual band MIMO, Bluetooth 5.0 LE + A2DP + aptX HD, A-GPS + GLONASS + BDS + GALILEO + SBAS + QZSS, NFC, USB 3.1 Type-C 1.0
  • Sensori: impronte (sotto il display), accelerometro, giroscopio, prossimità, bussola, luminosità
  • Batteria: 4000 mAh fast charging 30 W (OnePlus Warp Charge)
  • Dimensioni: 162.6 x 75.9 x 8.8 mm
  • Peso: 206 g

OnePlus 7T Pro è andato a scontrarsi con iPhone 11 Pro / Max, Google Pixel 4 / XL, Huawei Mate 30 Pro, Oppo Reno 2, Samsung Galaxy Note 10 / 10+, Sony Xperia 1 e Mi MIX 3 5G, riuscendo comunque ad avere la meglio su questi top di gamma. Ha battuto, con il 24%, Samsung Galaxy Note 10 / 10+, aggiudicandosi il primo posto.

Per quanto riguarda la nostra scelta, invece, Samsung Galaxy Note 10+ è il vincitore della sfida. Questo perché si tratta di un device in grado di fornire un’ottima completezza generale, che non tutti gli smartphone della fascia top di gamma sono in grado di mettere a disposizione.

DEVICE PIÙ INNOVATIVO: SAMSUNG GALAXY FOLD

fold 1

Scheda tecnica Galaxy Fold
  • SoC: Samsung Exynos 9825
  • CPU: octa-core (2×2.73 GHz Mongoose M4 & 2×2.4 GHz Cortex-A75 & 4×1.9 GHz Cortex-A55)
  • GPU: Mali-G76 MP12
  • RAM: 12 GB
  • Storage: 512 GB UFS 3.0 non espandibili
  • Display: 7.3″ Foldable Dynamic AMOLED 1536 x 2152 pixel – HDR10+
  • Fotocamera principale:
    • 12 MP f/1.5-f/2.4
    • 12 MP f/2.4 tele
    • 16 MP f/2.2 wide angle a 123°
    • ToF VGA
  • Fotocamera frontale:
    • 10 MP f/2.2
    • 8 MP f/1.9
  • Connettività: WiFi 802.11 a/b/g/n/ac/ax (WiFi 6), Bluetooth 5.0, NFC, GPS A-GPS con supporto a GLONASS e GALILEO, USB Type-C 3.1 con supporto a ricarica rapida proprietaria
  • Batteria: 4380 mAh con Fast Charging a 15 Watt (wireless 25 Watt)

In questa categoria rientrano ASUS Zenfone 6, Oppo Reno 10X, Samsung Galaxy Fold e Xiaomi Mi Note 10. Tutti smartphone che si sono distinti dal resto dell’offerta per qualche tipo di novità esclusiva del quale sono dotati.

Tuttavia, secondo il nostro sondaggio, lo smartphone che vince il Mobile Awards 2019 per quanto riguarda la categoria “Device più innovativo” è il Samsung Galaxy Fold. Si tratta, infatti, del primo vero foldable non prototipale disponibile sul mercato che, nonostante il prezzo altissimo, è risultato interessante per la maggior parte degli utenti.

Uno smartphone sicuramente non per tutti, ma che ha come punto di forza la sua unicità, facendo da scintilla per l’avvio di un nuovo settore, legato ad un nuovo paradigma, nel mondo degli smartphone.

Un premio bonus relativo a questa categoria va invece a Motorola RAZR 2019 / 2020, il nuovo foldable di Motorola che ha fatto rinascere la nome del brand, che affronta questa categoria da un punto di vista totalmente diverso da quello di Samsung.

[wpmoneyclick id=39659 /] [wpmoneyclick id=39662 /] [wpmoneyclick id=39664 /] [wpmoneyclick id=39666 /] [wpmoneyclick id=39669 /]

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più