Disneyplus
Novità Serie TV TV

DisneyPlus censura alcuni cartoni: ecco quali

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

DisneyPlus

DisneyPlus è diventata, ormai, una delle piattaforme streaming più utilizzate dalle famiglie. All’interno del sito Disney si possono trovare novità cinematografiche, cartoni, serie tv Disney, Marvel, Pixar e tanto altro.

La notizia di questi gironi è che il sito Disney+ ha deciso di censurare e vietare ai bambini minori di sette anni alcuni cartoni come Aristogatti, Peter Pan e Dumbo. Ecco perchè.

I cartoni censurati da Disneyplus

I cartoni che sono stati vietati ai minori di sette anni sono Dumbo, Aristogatti e Peter Pan. Il motivo? Secondo la piattaforma streaming, questi cartoni includerebbero stereotipi, messaggi dannosi e razzisti.

disneyplus
aristogatti

Vedi anche: La serie tv su Harry Potter si farà? Ecco cosa sappiamoù

La decisione del sito DisneyPlus ha scosso tutti, famiglie comprese. Abituati a vedere questi tre cartoni che insegnano l’amore per la famiglia, per il prossimo e il vero valore dell’amicizia, la notizia ha destato qualche problema. I tre film non sono stati rimossi dal catalogo online del sito ma sono stati oscurati da profilo del bambino.

dumbo-disney plus
dumbo

In realtà, la piattaforma Disney ha deciso di limitare questi cartoni ai bambini di sette anni ma sul sito sono ancora presenti i limiti di età stabiliti (Gli Aristogatti 0+ insieme agli altri). I cartoni restano visibili agli adulti con la nota introduttiva “rappresentazioni negative e/o trattamenti errati nei confronti di persone e culture“ la cui rimozione “negherebbe l’esistenza di questi pregiudizi e il loro impatto dannoso sulla società“. DisneyPlus ha deciso, quindi, di “trarne insegnamento per stimolare il dialogo e creare insieme un futuro più inclusivo“.

I motivi della censura

Dumbo è stato censurato per alcune parole presenti in una canzone che suonerebbe irrispettosa nei confronti degli schiavi afroamericani che lavoravano nelle piantagioni. Ne Gli Aristogatti, invece, ci sarebbe un’offesa al popolo asiatico con la caricatura del gatto siamese descritto con dentoni, occhi a mandorla e bacchette.

Potrebbe interessarti anche: Lupin, la recensione della prima stagione Netflix

Peter Pan, infine, sarebbe composto da elementi denigratori verso i nativi americani attraverso il titolo di “pellirosse”.

Secondo voi è stata una decisione giusta?

Fonte: tuttotech.net

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

* usando questo form aderisci all'archiviazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più